• Accedi • Iscriviti gratis
  • Azienda Sanitaria Locale 02 di Lanciano - Vasto - Chieti, 1 posto di dirigente medico di medicina del lavoro e sicurezza degli ambienti di lavoro

    Mobilita' esterna, regionale ed interregionale, per titoli e colloquio, per la copertura di quattro posti di vari profili professionali. (GU n.56 del 16-7-2019) In esecuzione delle deliberazioni n. 163 del 14 giugno 2019 e n. 164 del 14 giugno 2019 presso la A.S.L. 02 Lanciano-Vasto-Chieti sono indetti quattro avvisi di mobilita' esterna, regionale ed interregionale, per titoli e colloquio, per la copertura dei sottoelencati posti:

    Occupazione: 
    Luogo: 
    Posti disponibili: 
    1
    Scadenza: 
    16/08/2019
    Attenzione, concorso scaduto!
    Tipo: 
    Cittadinanza: 
    Titolo di studio: 
    Requisiti: 
    La partecipazione al presente avviso è riservata ai dipendenti delle Aziende e di tutti gli Enti del comparto sanità di
    cui al C.C.N.Q. del 18.04.2007 (che non siano dipendenti della A.S.L. 02 Lanciano-Vasto-Chieti) che risultino
    essere inquadrati, con rapporto di lavoro a tempo indeterminato e a tempo pieno, nel profilo professionale di
    Dirigente Medico di Medicina del Lavoro e Sicurezza degli Ambienti di Lavoro ovvero disciplina equipollente
    e che alla scadenza del presente bando abbiano superato il prescritto periodo di prova.
    I suddetti requisiti devono essere posseduti, oltre che alla data di scadenza del termine per la presentazione delle
    domande stabilito nel presente bando, anche alla data del successivo ed effettivo trasferimento e la carenza di uno
    solo dei requisiti stessi comporterà la non ammissione all’avviso ovvero, nel caso di carenza riscontrata all’atto del
    trasferimento, la decadenza dal diritto al trasferimento.
    Dove va spedita la domanda: 
    La domanda di partecipazione all’avviso, redatta in carta semplice e secondo lo schema allegato al presente bando,
    dovrà essere indirizzata al DIRETTORE GENERALE della A.S.L. 02 Lanciano-Vasto-Chieti, Via Martiri
    Lancianesi, 19 - 66100 Chieti (riportando sulla busta la dicitura “Mobilità Dirigente Medico di Medicina del
    Lavoro e Sicurezza degli Ambienti di Lavoro”) e dovrà pervenire entro il termine perentorio del 30° giorno
    successivo a quello della data di pubblicazione del bando sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana.
    Qualora detto termine cada in un giorno festivo, lo stesso è prorogato al primo giorno successivo non festivo.
    Le domande di partecipazione all’avviso devono essere inoltrate a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento
    oppure presentate direttamente all’Ufficio Protocollo Generale oppure inviate mediante PEC all’indirizzo:
    concorsi@pec.asl2abruzzo.it riportando nell’oggetto la dicitura “Domanda Mobilità Dirigente Medico di
    Medicina del Lavoro e Sicurezza degli Ambienti di Lavoro”.
    Si precisa che la validità dell’invio della domanda di partecipazione mediante posta elettronica certificata
    (PEC), così come stabilito dalla normativa vigente, è subordinata all’utilizzo, da parte del candidato, di propria
    casella di posta elettronica certificata. Non sarà, pertanto, ritenuto valido l’invio da casella di posta elettronica
    certificata non propria e/o da casella di posta semplice/ordinaria anche se indirizzata all’indirizzo di posta
    elettronica certificata sopra indicato. La domanda di partecipazione trasmessa a mezzo posta elettronica
    certificata dovrà essere inviata unitamente alla documentazione alla stessa allegata in un unico file formato
    pdf, a pena di esclusione. La validità della trasmissione e ricezione della corrispondenza è attestata,
    rispettivamente, dalla ricevuta di accettazione e dalla ricevuta di avvenuta consegna. L’Amministrazione
    non si assume la responsabilità in caso di impossibilità di apertura dei files.
    Le domande presentate a mezzo raccomandata si considerano comunque prodotte in tempo utile se spedite entro il
    termine di scadenza previsto dal presente bando. All’uopo fa fede il timbro e la data dell’Ufficio Postale accettante.
    La consegna diretta delle domande di partecipazione all’Ufficio Protocollo Generale, sito in via Martiri Lancianesi,
    19 – 66100 Chieti, potrà essere effettuata, nel rispetto del termine di scadenza previsto dal presente bando, dalle ore
    10,00 alle ore 12,00 di tutti i giorni feriali, escluso il sabato.
    Contatta l'ente: 
    Ulteriori informazioni potranno essere richieste all'U.O.C. Amministrazione e sviluppo delle risorse umane, ufficio Concorsi, ai numeri telefonici 0873/308669-308679 - 0871/358886-358854-358760.
    Prove d'esame: 
    La Commissione, nominata nei termini previsti dal predetto art. 4, per la valutazione dei titoli e del colloquio, così
    come previsto dal Regolamento per la mobilità dall’esterno, dispone di 40 punti così ripartiti:
    - punti 20 per titoli;
    - punti 20 colloquio.
    I punti per la valutazione dei titoli sono così ripartiti:
    a) 10 punti titoli di carriera;
    b) 3 punti titoli accademici e di studio;
    c) 3 punti pubblicazioni e titoli scientifici;
    d) 4 punti curriculum formativo e professionale.
    I titoli saranno valutati secondo i criteri generali stabiliti, per ogni categoria, dal D.P.R. n. 483/1997. La
    Commissione, prima di procedere alla valutazione dei titoli, stabilirà i criteri specifici da seguire all’interno di ogni
    categoria.
    Il colloquio sarà volto a valutare il percorso formativo del candidato nonché la competenza professionale acquisita
    dallo stesso, in relazione alla specificità delle attività connesse al posto da ricoprire.
    La data del colloquio sarà pubblicata sul sito Web dell’azienda “WWW.ASL2ABRUZZO.IT”, alla sezione avvisi e
    concorsi, in data 6 settembre 2019.
    Il colloquio si intenderà superato se il candidato avrà ottenuto un punteggio non inferiore a 11/20. Il colloquio sarà
    effettuato anche in presenza di una sola domanda di partecipazione.
    Il candidato che non si presenti, per qualsivoglia ragione, a sostenere il colloquio nel giorno, nell’ora e nella sede
    stabilita, sarà ritenuto rinunciatario.