• Accedi • Iscriviti gratis
  • Istruttore tecnico, geometra, categoria C, a tempo indeterminato e pieno, presso i servizi tecnici per il territorio. presso Comune di Porto San Giorgio

    Mobilita' volontaria per la copertura di un posto di istruttore tecnico, geometra, categoria C, a tempo indeterminato e pieno, presso i servizi tecnici per il territorio. (GU n.56 del 16-7-2019) E' indetta procedura di mobilita' volontaria fra enti ex art. 30 del decreto legislativo n. 165/2001, per l'assunzione a tempo indeterminato e pieno di un istruttore tecnico, profilo geometra, categoria giuridica C (indipendentemente dal livello economico) del C.C.N.L. enti locali presso i servizi tecnici per il territorio.

    Occupazione: 
    Luogo: 
    Posti disponibili: 
    1
    Scadenza: 
    19/08/2019
    Attenzione, concorso scaduto!
    Tipo: 
    Cittadinanza: 

    Categorie correlate

    Requisiti: 
    1. Per essere ammessi a partecipare alla selezione, occorre possedere questi requisiti generali e speciali.
    2. I requisiti generali sono:
    a) essere dipendenti a tempo indeterminato di ruolo nella P.A. in un’Amministrazione di cui
    all’art.1, comma 2 D.Lgs.165/2001, sottoposta a vincoli assunzionali e di spesa ed in regola con le prescrizioni del patto di stabilità interno;
    b) essere dipendente a tempo pieno o, qualora a tempo parziale, essere disponibile a
    trasformare il rapporto di lavoro da tempo parziale a tempo pieno nel momento dell’immissione in servizio nel Comune di Porto S.Giorgio;
    c) essere inquadrato nella categoria giuridica C con profilo professionale “ISTRUTTORE TECNICO”, a prescindere dalla posizione economica acquisita nella predetta categoria;
    3. I requisiti speciali di ammissione alla procedura:
    a) essere in possesso di uno dei seguenti titoli di studio: diploma di geometra oppure laurea
    specialistica in architettura o ingegneria;
    b) essere in possesso del formale nulla osta incondizionato al trasferimento presso il Comune
    di Porto San Giorgio (FM) rilasciato dall’Amministrazione di appartenenza.
    c) licenza di guida categoria B;
    d) idoneità fisica, senza alcuna limitazione, allo svolgimento delle mansioni proprie del posto
    da ricoprire, rilasciata ai sensi dell’art.41 del D.Lgs.81/2008;
    e) esperienza lavorativa nella pubblica amministrazione di almeno un anno nelle stesse
    mansioni o professionalità analoga a quella ricercata;
    4. Non possono essere ammessi alla selezione in ogni caso i dipendenti cui siano state applicate
    nel biennio precedente sanzioni disciplinari superiori al rimprovero verbale o che siano incorsi
    in condanne penali o abbiano procedimenti penali in corso che precludono la
    costituzione/prosecuzione del rapporto di pubblico impiego.
    5. I requisiti richiesti devono essere posseduti alla data indicata dal presente avviso come
    termine ultimo per la presentazione delle domande di partecipazione alla selezione.
    Dove va spedita la domanda: 
    a) spedita a mezzo posta con raccomandata A.R. all’indirizzo del Comune di Porto San
    Giorgio, Viale della Vittoria n.162, 63822 Porto S.Giorgio (FM). In questo caso fa fede il timbro
    postale per l’attestazione che la domanda è stata effettivamente presentata al servizio postale nel
    rispetto del termine di scadenza della domanda ma il plico dovrà pervenire entro e non oltre i 5
    giorni successivi alla data di scadenza indicata nel bando. Non saranno prese in considerazione, e
    quindi ritenute inammissibili, le domande che pur spedite nel termine non perverranno al protocollo
    dell’ente entro i 5 giorni successivi alla scadenza prevista nel bando.
    b) presentazione diretta all’ufficio del protocollo del Comune di Porto San Giorgio in viale della
    Vittoria, 162 e la data di presentazione è attestata dal timbro datario quivi apposto;
    c) mediante invio dell’istanza per via telematica tramite posta certificata elettronica con
    oggetto: “Mobilità volontaria a copertura di n.01 UNITA’ CON PROFILO ISTRUTTORE TECNICO
    - CAT.C. Con riferimento a tale sistema di trasmissione della domanda si precisa che la stessa
    verrà accettata soltanto nel caso di invio esclusivamente da un indirizzo di posta elettronica
    certificata rilasciato personalmente al candidato da un gestore di PEC (posta elettronica certificata)
    iscritto nell'apposito elenco tenuto dal CNIPA. L'inoltro telematico della domanda in modalità
    diverse non sarà ritenuto valido. Si precisa che la mail spedita da una casella di posta non
    certificata non è idonea ad essere acquisita al protocollo e pertanto non potrà essere presa in
    considerazione. Non saranno altresì accettate le domande, ancorché inviate attraverso pec,
    inoltrata ad indirizzi di posta elettronica del Comune di Porto San Giorgio diversi dalla casella di
    PEC indicata: protocollo@pec-comune.portosangiorgio.fm.it.
    Contatta l'ente: 
    Per informazioni gli interessati potranno rivolgersi al servizio URP (tel. 0734/680322) o all'ufficio risorse umane dell'ente (0734/680290).
    Prove d'esame: 
    Considerato che il bando è riservato a personale già in servizio presso una Pubblica
    Amministrazione ed è specificatamente rivolto all'acquisizione di professionalità da collocare
    presso i servizi tecnici per il territorio il candidato interessato al trasferimento per mobilità
    volontaria dovrà dimostrare, tramite colloquio, di avere conoscenza delle seguenti materie:
     Legislazione principale in materia di pubblica amministrazione (a titolo esemplificativo:
    D.lgs. 267/90, L. 241/90, d.lgs. 33/2013, D.P.R. 445 /2000);
     Legislazione in materia di contratti pubblici (D. Lgs.50/2016)
     Testo Unico degli Enti Locali (D.Lgs. 267/2000);  D.P.R. 380 del 2001 e L.R. Piano Casa;
     Legislazione in materia di urbanistica e L.R. Marche n.34/92 e ss.mm. e ii.;
     Legislazione in materia paesaggistica ed ambientale;
    La scelta avverrà attraverso una procedura selettiva che terrà conto:
    a) dell’esito di un colloquio finalizzato ad approfondire e valutare le conoscenze tecniche e
    specialistiche mirate, da valutare in rapporto al contesto di lavoro, utile alla verifica di
    rispondenza richiesta dall’avviso stesso e suindicata. Il colloquio si snoderà attraverso
    domande dirette ad approfondire, con appropriata indagine, gli elementi curriculari di rilievo
    nonché a conoscere gli elementi “di forza” del partecipante sempre rispetto al ruolo da
    ricoprire. La valutazione, considererà, inoltre, le capacità espositive, comunicative e di
    sintesi, la capacità solutiva dei problemi da affrontare, la capacità di relazione interna ed
    esterna.
    b) dell’esito delle valutazioni comparate sui curricula presentati, tenendo conto principalmente
    dell’attività specifica svolta presso l’Ente di provenienza, dei titoli professionali posseduti ed
    eventuali altre esperienze lavorative attinenti alle capacità del dipendente in relazione al
    profilo professionale richiesto, nonché del giudizio valutativo riportato negli ultimi tre anni
    presso l’Ente di provenienza, se maturati.
    La graduatoria verrà stilata assegnando fino ad un massimo di 60 punti al colloquio di cui alla
    lettera a) del precedente comma, e fino ad un massimo di 40 punti alla valutazione dei curricula di
    cui alla lettera b) del precedente comma.