• Accedi • Iscriviti gratis
  • Un posto di categoria D area tecnica, tecnico-scientifica ed elaborazione dati, per il Dipartimento di chimica e tecnologia del farmaco presso Università «La Sapienza» di Roma

    Concorso pubblico, per esami, per la copertura di un posto di categoria D, a tempo indeterminato, area tecnica, tecnico-scientifica ed elaborazione dati, per il Dipartimento di chimica e tecnologia del farmaco. (GU n.54 del 9-7-2019)E' indetto concorso pubblico, per esami, ad un posto di categoria D, posizione economica D1, a tempo indeterminato, area tecnica, tecnico-scientifica ed elaborazione dati, con competenze di supporto alle attivita' dei laboratori per le esigenze di Sapienza Universita'

    Luogo: 
    Posti disponibili: 
    1
    Scadenza: 
    08/08/2019
    Attenzione, concorso scaduto!
    Tipo: 
    concorso
    Cittadinanza: 
    Europea ed extracomunitaria
    Contratto: 
    tempo indeterminato
    Titolo di studio: 
    Requisiti: 
    a) Diploma di laurea Vecchio Ordinamento in Chimica o in Chimica e Tecnologia
    Farmaceutiche
    Oppure Diplomi di laurea V.O. equipollenti ad uno dei suddetti Diplomi di laurea
    Vecchio Ordinamento (Chimica o Chimica e Tecnologia Farmaceutiche) Oppure Lauree Specialistiche (conseguite ai sensi del D.M. 509/99) o Lauree
    Magistrali (conseguite ai sensi del D.M. 270/04) equiparate ad uno dei suddetti
    Diplomi di laurea Vecchio Ordinamento (Chimica o Chimica e Tecnologia
    Farmaceutiche)
    In alternativa, sono altresì ammessi a partecipare coloro che sono in possesso
    della laurea triennale prevista dal D.M. 509/99 in classe 21 Scienze e tecnologie
    chimiche o 24 Scienze e tecnologie farmaceutiche oppure della laurea triennale
    prevista dal D.M. 270/04 in classe L-27 Scienze e tecnologie chimiche o L-29
    Scienze e tecnologie farmaceutiche e che abbiano acquisito una esperienza
    lavorativa prestata con contratto di lavoro subordinato o parasubordinato, presso
    Pubbliche Amministrazioni, pertinente al posto messo a concorso, di durata pari
    ad almeno un biennio.
    Coloro che abbiano conseguito il titolo di studio in un Paese UE o in un
    Paese Extra UE devono possedere la determina di equivalenza, emessa dalla
    Presidenza del Consiglio dei Ministri, del titolo di studio conseguito
    all’estero ad analogo titolo accademico conseguito presso le università
    italiane specificatamente al fine della partecipazione al suddetto concorso.
    In alternativa, devono provvedere, entro la data di scadenza della
    presentazione della domanda di partecipazione, a richiederne il rilascio.
    b) cittadinanza italiana (sono equiparati ai cittadini italiani gli italiani non
    appartenenti alla Repubblica) o di uno degli Stati membri dell’Unione europea e i
    loro familiari non aventi la cittadinanza di uno Stato membro che siano titolari del
    diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente oppure cittadini di Paesi
    terzi che siano titolari del permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo
    periodo o che siano titolari dello status di rifugiato ovvero dello status di
    protezione sussidiaria;
    c) avere un’età non inferiore ai 18 anni;
    d) godimento dei diritti civili e politici;
    e) idoneità fisica a svolgere l’attività prevista. L’Amministrazione ha facoltà di
    sottoporre a visita medica di controllo i vincitori del concorso in base alla normativa
    vigente;
    f) essere in regola con le norme concernenti gli obblighi di leva;
    g) non aver riportato condanne penali anche non definitive e di non aver
    procedimenti penali in corso o, in caso contrario, darne comunicazione.
    I cittadini degli Stati membri dell’Unione Europea e i loro familiari non aventi la
    cittadinanza di uno Stato membro che siano titolari del diritto di soggiorno o del
    diritto di soggiorno permanente oppure cittadini di Paesi terzi che siano titolari del
    permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo o che siano titolari
    dello status di rifugiato ovvero dello status di protezione sussidiaria devono
    possedere i seguenti requisiti:
    1. possesso, ad eccezione della cittadinanza italiana, di tutti gli altri requisiti previsti
    per i cittadini della Repubblica;
    2. adeguata conoscenza della lingua italiana.
    I requisiti prescritti devono essere posseduti alla data di scadenza del termine utile
    per la presentazione delle domande di ammissione al concorso.
    Non possono accedere al concorso coloro che siano stati esclusi dall’elettorato
    politico attivo e coloro che siano stati destituiti o dispensati dall’impiego presso una
    pubblica amministrazione per persistente insufficiente rendimento, ovvero siano
    stati dichiarati decaduti da un impiego statale, ai sensi dell’art. 127, primo comma,
    lettera d) del Testo Unico delle disposizioni concernenti lo Statuto degli impiegati
    civili dello Stato, approvato con D.P.R. 10 gennaio 1957, n. 3.
    Non possono essere ammessi al concorso coloro che siano stati licenziati per
    motivi disciplinari a norma dei Contratti collettivi nazionali di lavoro stipulati per i
    comparti della Pubblica Amministrazione a norma dell’art. 45 Decreto Legislativo
    3 febbraio 1993, n. 29 e successive modificazioni ed integrazioni. Non possono
    essere ammessi al concorso coloro che siano stati licenziati ai sensi dell’art. 1,
    comma 61 L. 622/96.
    Dove va spedita la domanda: 
    La domanda di partecipazione al concorso, redatta in carta semplice secondo lo
    schema allegato al bando di concorso (All. A), indirizzata a Sapienza Università di
    Roma, Area Risorse Umane – Ufficio Personale Tecnico - Amministrativo - Settore
    Concorsi Personale TAB universitario e CEL, deve essere trasmessa
    esclusivamente per via telematica a mezzo posta elettronica certificata (PEC),
    secondo le vigenti disposizioni, al seguente indirizzo:
    protocollosapienza@cert.uniroma1.it
    La trasmissione deve avvenire da un indirizzo di posta elettronica certificata (PEC)
    personale e accreditata del candidato (non sono ammessi invii da PEC
    istituzionali direttamente accreditate ad aziende pubbliche o private, enti pubblici,
    parenti o terze persone, ecc.) entro il termine perentorio di trenta giorni a decorrere
    dal giorno successivo a quello di pubblicazione dell’avviso del presente bando di
    concorso sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana - IV serie speciale. (Il
    termine perentorio saranno le ore 23,59 - ora italiana - del 30° giorno).
    Qualora il termine di scadenza per la presentazione delle domande cada in giorno
    festivo esso si intende differito al primo giorno non festivo immediatamente
    successivo.
    Non saranno considerate le domande che perverranno a questa
    Amministrazione con modalità diverse da quella sopra indicata.
    Contatta l'ente: 
    Ai sensi della Legge 7.8.1990, n. 241 e successive modifiche ed integrazioni, il
    Responsabile del procedimento è il Dr. Roberto Ligia, Capo dell’Ufficio personale
    tecnico-amministrativo – recapito telefonico 06/49912146 – 2747 – 2700 - 2702
    indirizzo e-mail: concorsitab@uniroma1.it
    Prove d'esame: 
    Le prove d’esame, indirizzate a verificare le conoscenze e le capacità teoricopratiche dei candidati allo svolgimento delle mansioni proprie del posto messo a
    concorso, consisteranno in un prova scritta e in una prova orale.
    La prova scritta, anche a contenuto teorico-pratico, verterà su una o più delle
    conoscenze, materie o ambiti di cui all’art. 2 “Profilo professionale” del presente
    bando di concorso. Conseguono l’ammissione alla prova orale i candidati che abbiano riportato nella
    prova scritta una votazione di almeno 21/30.
    La prova orale, anche a contenuto teorico-pratico, verterà sulle materie della
    prova scritta e/o sugli argomenti di cui all’art. 2 del presente bando di concorso.
    La prova orale si intende superata con una votazione di almeno 21/30.
    A partire dal giorno 10.09.2019, mediante pubblicazione nel sito web di
    questo Ateneo: http://www.uniroma1.it, alla sezione concorsi, verrà data
    comunicazione dell’ora, del giorno e della sede in cui avrà luogo la prova
    scritta.
    Tale avviso avrà valore di notifica a tutti gli effetti e pertanto non verrà data
    ai candidati altra comunicazione per la suddetta prova.