• Accedi • Iscriviti gratis
  • Quattro posti di dirigente medico, disciplina di medicina fisica e riabilitazione presso Azienda Unità Sanitaria Locale di Piacenza

    AZIENDA UNITA' SANITARIA LOCALE DI PIACENZA CONCORSO Concorso pubblico, per titoli ed esami, per la copertura di quattro posti di dirigente medico, disciplina di medicina fisica e riabilitazione. (GU n.50 del 25-6-2019)

    Occupazione: 
    Posti disponibili: 
    4
    Scadenza: 
    25/07/2019
    Attenzione, concorso scaduto!
    Tipo: 
    Cittadinanza: 
    Titolo di studio: 
    Requisiti: 
    a) cittadinanza italiana, fatte salve le equiparazioni stabilite
    dalle leggi vigenti, o di uno Stato membro dell’Unione Europea;
    sono altresì ammessi i cittadini di stati non appartenenti all’Unione Europea in possesso dei requisiti di cui all’art. 7 della L.
    97/2013, integrativo dell’art. 38 del D.Lgs. 165/2001;
    b) incondizionata idoneità fisica specifica alle mansioni del
    profilo professionale e delle categoria a selezione. Il relativo accertamento sarà effettuato prima dell’immissione in servizio, in
    sede di visita preventiva ex art. 41 D.Lgs. 81/2008;
    c) laurea in Medicina e Chirurgia;
    d) specializzazione nella disciplina oggetto del concorso o
    in disciplina equipollente (D.M. 30/1/1998 e successive modificazioni e integrazioni).
    Ai sensi dell’art. 74 del D.P.R. 10/12/1997, n. 483 e dell’art.
    15 D.Lgs. 30/12/1992, n. 502 così come modificato dall’art. 8,
    comma 1, lett. B) del D.Lgs. 28/7/2000, n. 254, la specializzazione nella disciplina può essere sostituita dalla specializzazione
    in una disciplina affine.
    Ai sensi del 2° comma dell’art. 56 del D.P.R. n. 483/1997
    il personale del ruolo sanitario in servizio di ruolo all’1/2/1998
    è esentato dal requisito della specializzazione nella disciplina
    relativa al posto di ruolo già ricoperto alla predetta data per la
    partecipazione ai concorsi presso le U.S.L. e le Aziende ospedaliere diverse da quelle di appartenenza.
    Ai sensi dell’art. 1 commi 547 e 548 della legge 145 del
    30/12/2018 - Legge di bilancio 2019 - i medici in formazione
    specialistica iscritti all’ultimo anno del relativo corso sono ammessi alle procedure concorsuali per l’accesso alla dirigenza del
    ruolo sanitario nella specifica disciplina bandita e collocati, subordinatamente all’esito positivo delle medesime procedure, in
    graduatoria separata. L’eventuale assunzione a tempo indeterminato dei medici di cui sopra, risultati idonei e utilmente collocati
    nelle relative graduatorie, è subordinata al conseguimento del titolo di specializzazione e all’esaurimento della graduatoria dei
    medici già specialisti alla data di scadenza del bando.
    e) iscrizione all’albo dell’ordine dei medici. L’iscrizione al
    corrispondente albo professionale di uno dei Paesi dell’Unione europea consente la partecipazione, fermo restando l’obbligo
    dell’iscrizione all’albo in Italia prima dell’assunzione in servizio.
    I titoli di studio conseguiti all’estero devono essere sottoposti
    ad una procedura di riconoscimento da parte del Ministero della Salute in base a quanto stabilito dal D. Lgs. 6/11/2007, n. 206.
    Tutti i requisiti devono essere posseduti alla data di scadenza del termine stabilito per la presentazione delle domande di
    ammissione.
    Dove va spedita la domanda: 
    Le domande di ammissione al concorso, redatte in carta libera e corredate dei documenti prescritti, dovranno pervenire a questa amministrazione entro le ore 12 del trentesimo giorno successivo alla data di pubblicazione del presente estratto nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana.
    Si precisa che la domanda e la documentazione ad essa allegata devono essere inoltrate a mezzo servizio postale al seguente indirizzo: Amministrazione dell'Azienda unita' sanitaria locale di Piacenza, via Anguissola n. 15 - 29121 Piacenza.
    Le domande potranno essere inviate, nel rispetto dei termini di cui sopra, anche utilizzando una casella di posta elettronica certificata, all'indirizzo PEC dell'Azienda U.S.L. di Piacenza: avvisi.concorsi@pec.ausl.pc.it
    In tal caso la domanda e tutta la documentazione allegata dovranno essere contenute in un massimo di 2 files formato PDF, la cui dimensione massima non potra' superare 5 Mb ciascuno.
    Contatta l'ente: 
    Per ulteriori informazioni rivolgersi al Dipartimento amministrativo - U.O. risorse umane - Ufficio concorsi - dell'AziendaU.S.L. di Piacenza.
    Per le modalita' d'inoltro della domanda tramite PEC e per visionare il testo integrale della o selezione si rinvia alla
    pubblicazione del bando sul Bollettino Ufficiale della Regione n. 158 del 22 maggio 2019. pag .118
    Prove d'esame: 
    Le prove di esame sono le seguenti:
    a) prova scritta: relazione su un caso clinico simulato o su argomenti inerenti alla disciplina messa a concorso o soluzione di
    una serie di quesiti a risposta sintetica inerenti la disciplina stessa;
    b) prova pratica:
    1. su tecniche e manualità peculiari della disciplina messa
    a concorso;
    2. per le discipline dell’area chirurgica la prova, in relazione
    anche al numero dei candidati, si svolge su cadavere o materiale
    anatomico in sala autoptica, ovvero con altra modalità a giudizio insindacabile della Commissione;
    3. la prova pratica deve comunque essere anche illustrata
    schematicamente per iscritto;
    c) prova orale: sulle materie inerenti alla disciplina a concorso nonchè sui compiti connessi alla funzione da conferire.
    La prova orale si svolgerà in un’aula aperta al pubblico.
    Ai sensi dell’art. 37 del D.Lgs. 165/2001 è previsto l’accertamento della conoscenza dell’uso delle apparecchiature e delle
    applicazioni informatiche più diffuse e della lingua inglese.
    Ai candidati che conseguono l’ammissione alle prove pratica ed orale verrà data comunicazione con l’indicazione del voto
    riportato nelle prove.
    Il superamento di ciascuna delle previste prove scritte e
    pratiche è subordinato al raggiungimento di una valutazione di
    sufficienza espressa in termini numerici di almeno 21/30. Il superamento della prova orale è subordinato al raggiungimento di
    una valutazione di sufficienza espressa in termini numerici di almeno 14/20.
    La Commissione dispone complessivamente di 100 punti
    così ripartiti:
    a) 20 punti per i titoli;
    b) 80 punti per le prove d'esame.
    I punti per le prove d'esame sono così ripartiti:
    a) 30 punti per la prova scritta;
    b) 30 punti per la prova pratica;
    c) 20 punti per la prova orale.
    I punti per la valutazione dei titoli sono così ripartiti:
    a) titoli di carriera: 10
    b) titoli accademici e di studio: 3;
    c) pubblicazioni e titoli scientifici: 3;
    d) curriculum formativo e professionale: 4.
    7. Convocazione dei candidati ammessi al concorso e prove d’esame
    I candidati ammessi saranno avvisati con lettera raccomandata con avviso di ricevimento del luogo e della data della prima
    prova almeno 15 giorni prima della data della prova stessa.
    Il calendario delle successive prove sarà comunicato nel rispetto dei termini previsti dall’art. 7 del D.P.R. n. 483/1997.
    Qualora le prove previste dal bando si svolgano tutte nella
    stessa giornata ai candidati sarà trasmesso un unico avviso almeno 20 giorni prima della data fissata per le prove stesse.
    Alle prove d’esame i candidati dovranno presentarsi muniti di documento valido d’identità personale, a norma di legge.