• Accedi • Iscriviti gratis
  • 1 amministrativo presso Università di Milano

    Concorso pubblico, per titoli ed esami, per la copertura di un posto di categoria D, a tempo indeterminato, area amministrativa-gestionale, presso la direzione servizi per la ricerca, ufficio finanziamenti commerciali e centri di ricerca, da riservare, prioritariamente, alle categorie di volontari delle Forze armate in ferma breve o in ferma prefissata di cui agli articoli 1014 e 678 del decreto legislativo 15 marzo 2010, n. 66. (GU n.51 del 28-06-2019)

    Occupazione: 
    Luogo: 
    Posti disponibili: 
    1
    Scadenza: 
    28/07/2019
    Attenzione, concorso scaduto!
    Tipo: 
    Cittadinanza: 
    Titolo di studio: 
    Requisiti: 

    a) titolo di studio: diploma di laurea conseguito secondo le disposizioni di cui al D.M. 509/1999 e al D.M. 270/2004, come successivamente modificato e integrato, ovvero secondo le disposizioni previgenti ai predetti decreti ministeriali.
    Per i titoli di studio conseguiti all’estero è richiesta la dichiarazione di equipollenza ai sensi della vigente normativa in materia ovvero dichiarazione di avvio della richiesta di equivalenza al titolo di studio richiesto dal bando secondo la procedura di cui all’art. 38 del D.Lgs. 165/2001 (sito web di riferimento: http://www.funzionepubblica.gov.it/strumenti-e-controlli/modulistica;
    b) età non inferiore agli anni 18;
    c) cittadinanza italiana (sono equiparati ai cittadini italiani gli italiani non appartenenti alla Repubblica) ovvero cittadinanza di altro Stato membro della Unione Europea o loro familiari non aventi la cittadinanza di uno Stato membro purchè siano titolari del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente, nonché cittadini di Paesi terzi che siano titolari del permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo o che siano titolari dello status di rifugiato ovvero dello status di protezione sussidiaria;
    d) idoneità fisica all'impiego. L'Amministrazione ha facoltà di sottoporre a visita medica di controllo i vincitori di concorso in base alla normativa vigente;
    e) essere in posizione regolare nei riguardi degli obblighi militari per i nati fino al 1985;
    f) godimento dei diritti civili e politici;

    a) titolo di studio: diploma di laurea conseguito secondo le disposizioni di cui al D.M. 509/1999 e al D.M. 270/2004, come successivamente modificato e integrato, ovvero secondo le disposizioni previgenti ai predetti decreti ministeriali.
    Per i titoli di studio conseguiti all’estero è richiesta la dichiarazione di equipollenza ai sensi della vigente normativa in materia ovvero dichiarazione di avvio della richiesta di equivalenza al titolo di studio richiesto dal bando secondo la procedura di cui all’art. 38 del D.Lgs. 165/2001 (sito web di riferimento: http://www.funzionepubblica.gov.it/strumenti-e-controlli/modulistica;
    b) età non inferiore agli anni 18;
    c) cittadinanza italiana (sono equiparati ai cittadini italiani gli italiani non appartenenti alla Repubblica) ovvero cittadinanza di altro Stato membro della Unione Europea o loro familiari non aventi la cittadinanza di uno Stato membro purchè siano titolari del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente, nonché cittadini di Paesi terzi che siano titolari del permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo o che siano titolari dello status di rifugiato ovvero dello status di protezione sussidiaria;
    d) idoneità fisica all'impiego. L'Amministrazione ha facoltà di sottoporre a visita medica di controllo i vincitori di concorso in base alla normativa vigente;
    e) essere in posizione regolare nei riguardi degli obblighi militari per i nati fino al 1985;
    f) godimento dei diritti civili e politici;

    a) titolo di studio: diploma di laurea conseguito secondo le disposizioni di cui al D.M. 509/1999 e al D.M. 270/2004, come successivamente modificato e integrato, ovvero secondo le disposizioni previgenti ai predetti decreti ministeriali.
    Per i titoli di studio conseguiti all’estero è richiesta la dichiarazione di equipollenza ai sensi della vigente normativa in materia ovvero dichiarazione di avvio della richiesta di equivalenza al titolo di studio richiesto dal bando secondo la procedura di cui all’art. 38 del D.Lgs. 165/2001 (sito web di riferimento: http://www.funzionepubblica.gov.it/strumenti-e-controlli/modulistica;
    b) età non inferiore agli anni 18;
    c) cittadinanza italiana (sono equiparati ai cittadini italiani gli italiani non appartenenti alla Repubblica) ovvero cittadinanza di altro Stato membro della Unione Europea o loro familiari non aventi la cittadinanza di uno Stato membro purchè siano titolari del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente, nonché cittadini di Paesi terzi che siano titolari del permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo o che siano titolari dello status di rifugiato ovvero dello status di protezione sussidiaria;
    d) idoneità fisica all'impiego. L'Amministrazione ha facoltà di sottoporre a visita medica di controllo i vincitori di concorso in base alla normativa vigente;
    e) essere in posizione regolare nei riguardi degli obblighi militari per i nati fino al 1985;
    f) godimento dei diritti civili e politici;
    g) non essere stati esclusi dall’elettorato politico attivo, né essere stati destituiti, dispensati o licenziati dall’impiego presso una pubblica amministrazione per persistente insufficiente rendimento, nè essere stati dichiarati decaduti da un impiego statale, ai sensi dell’art. 127, primo comma, lettera d) del D.P.R. 10.1.1957, n. 3 e né essere stati licenziati per aver conseguito l’impiego mediante la produzione di documenti falsi e comunque con mezzi fraudolenti.
    ---
    I cittadini degli Stati membri dell'Unione Europea o loro familiari o cittadini di Paesi terzi di cui alla precedente lett. c) devono possedere i seguenti requisiti:
    1) essere in possesso di un titolo di studio dichiarato equipollente dalle competenti autorità ai sensi dell’art. 38, comma 3, del D.Lgs 165/2001. Il candidato è ammesso alla selezione con riserva qualora il provvedimento non sia ancora stato emesso ma sia stata avviata la relativa procedura;
    2) godere dei diritti civili e politici anche negli Stati di appartenenza o di provenienza;
    3) essere in possesso, fatta eccezione della titolarità della cittadinanza italiana, di tutti gli altri requisiti previsti per i cittadini della Repubblica;
    4) avere adeguata conoscenza della lingua italiana.
    Dove va spedita la domanda: 
    Università degli Studi di Milano, Via Festa del Perdono n. 7 - 20122 Milano
    PEC unimi@postecert.it
    Contatta l'ente: 
    Ufficio concorsi personale tecnico-amministrativo (tel. 025031.3074-3076-3092-3097; e-mail: ufficio.concorsi@unimi.it).
    Dott.ssa Maria Teresa Fiumano' (tel. 025031.3077 e-mail: mariateresa.fiumano@unimi.it).
    Prove d'esame: 
    Preselezione.
    PRIMA PROVA SCRITTA
    La prova sarà effettuata con l’utilizzo di personal computer, con programma Microsoft Word e verterà su argomenti inerenti agli ambiti di conoscenze richieste alle figure professionali come indicati all’art. 1 del bando.

    SECONDA PROVA SCRITTA A CONTENUTO TEORICO-PRATICO
    La prova, da svolgersi al personal computer con programma Microsoft Word ed Excel, sarà diretta ad accertare la capacità dei candidati di analizzare e dare soluzione tecnica e operativa a problematiche attinenti la stipula di contratti di natura commerciale in Ateneo.

    (materiale reperibile alla pag. https://work.unimi.it/servizi_ricerca/conto_terzi/1303.htm)

    PROVA ORALE
    La prova orale verterà sulle materie delle prime due prove. Sarà verificata la capacità di comunicare fluentemente in lingua inglese.
    ---
    Le prove si svolgeranno presso l’Università degli Studi di Milano, Via Festa del Perdono 3 – Milano, secondo il seguente calendario:

    I PROVA SCRITTA 19 settembre 2019 ore 9,30 (Aula Manhattan)
    II PROVA SCRITTA A CONTENUTO TEORICO-PRATICO 20 settembre 2019 ore 9,30 (Aula Manhattan)
    PROVA ORALE 27 settembre 2019 ore 9,30 (Sala Lauree)