• Accedi • Iscriviti gratis
  • istruttore tecnico presso PROVINCIA DI LECCO

    Selezione pubblica, per soli esami, per la copertura di un posto di istruttore tecnico, categoria C1, a tempo indeterminato e pieno.

    Occupazione: 
    Luogo: 
    Posti disponibili: 
    1
    Scadenza: 
    25/07/2019
    Attenzione, concorso scaduto!
    Tipo: 
    Cittadinanza: 
    Requisiti: 
    Al fine dell'ammissione al concorso, i partecipanti devono possedere i seguenti requisiti: a) cittadinanza italiana, salve le equiparazioni stabilite dalle leggi vigenti, o cittadinanza di uno dei Paesi
    dell'Unione Europea ai sensi dell'art. 38 del D.Lgs. 30/03/2001 n. 165. Ai sensi dell'art. 7 della Legge 06/08/2013 n. 97 sono ammessi anche i familiari di cittadini dell'Unione Europea, anche se cittadini di Stati terzi, che siano titolari del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente e i cittadini di Paesi terzi che siano titolari del permesso di soggiorno UE per soggiornanti di lungo periodo o che siano
    titolari dello status di rifugiato ovvero dello status di protezione sussidiaria b) età non inferiore agli anni 18 c) non essere esclusi dall'elettorato politico attivo d) godimento dei diritti civili e politici anche negli stati di appartenenza o di provenienza e) non essere stati licenziati da una Pubblica Amministrazione, non essere stati destituiti o dispensati
    dall'impiego presso una Pubblica Amministrazione per persistente insufficiente rendimento, ovvero non essere stati dichiarati decaduti da un impiego statale ai sensi dell'art. 127 - comma 1 lettera d) del
    D.P.R. 10/01/1957 n. 3 f) assenza di condanne penali definitive per delitti non colposi preclusive dell'accesso all'impiego presso
    Pubbliche Amministrazioni, oltreché non essere stati sottoposti a misure di prevenzione di cui al D.Lgs.
    06/09/2011 n. 159 g) iscrizione nell'apposito elenco previsto dall'art. 8 della Legge n. 68/1999 e ss.mm.ji. h) appartenenza alla categoria delle persone disabili di cui all'art. 1 comma 1 della Legge n. 68/1999 (con
    esclusione dei soggetti privi di vista, non udenti e affetti da mutismo) attestata da certificato rilasciato dalle Commissioni mediche previste dalla legislazione vigente (dal verbale dovrà risultare l'accertamento della "capacità globale ai fini del collocamento mirato") idoneità psico-fisica all'impiego tale da non pregiudicare l'espletamento delle funzioni lavorative del posto messo a concorso. L'amministrazione ha la facoltà di sottoporre a visita medica di controllo i vincitori di concorso, in base alla normativa vigente. La visita di controllo potrà essere effettuata dall'organo competente alla sorveglianza sanitaria ai sensi del D.Lgs. 09.04.2008 n. 81, allo scopo di accertare che il vincitore abbia l'idoneità necessaria e sufficiente per poter esercitare le funzioni inerenti il posto. Nel caso di non idoneità alla mansione specifica non si darà luogo all'assunzione. La mancata presentazione alla visita medica e agli accertamenti sanitari richiesti, senza giustificato motivo,
    equivale a rinuncia al posto messo a selezione j) essere in regola con le norme concernenti gli obblighi di leva per i candidati di sesso maschile nati entro
    il 31/12/1985 k) titolo di studio: possesso del diploma di scuola media superiore ad indirizzo tecnico (geometra o perito
    tecnico dell'edilizia o similare); si considerano assorbenti le lauree ad indirizzo ingegneristico (in campo edile, civile, ambientale, territoriale) e architettonico. Per i titoli conseguiti all'estero è richiesto lo
    specifico provvedimento di riconoscimento di validità da parte delle competenti autorità ministeriali 1) adeguata conoscenza parlata e scritta della lingua italiana e adeguata conoscenza parlata e scritta della lingua inglese m) la capacità di utilizzo di apparecchiature e applicazioni informatiche più diffuse (Word, Excel, Internet,
    Outlook, Autocad) n) possesso della patente di guida cat. B.
    I requisiti devono essere posseduti alla data di scadenza del termine stabilito per la presentazione della domanda di ammissione alla selezione.
    L'accertamento della mancanza anche di uno solo dei requisiti prescritti per l'ammissione al concorso comporta, in qualunque tempo, la risoluzione del rapporto di lavoro, ove già instaurato.

    Dove va spedita la domanda: 
    • a mano, presso l'Ufficio Protocollo della Provincia di Lecco, Piazza Lega Lombarda 4 – 23900 Lecco
    (orario di apertura: lunedì, martedì e giovedì dalle 8.30 alle 14.00 - mercoledì dalle 8.30 alle 17.00 - venerdì dalle 8.30 alle 12.00) a mezzo Posta Elettronica Certificata (PEC) all'indirizzo: provincia.lecco@lc.legalmail.camcom.it, avendo cura di allegare il modulo di domanda e la documentazione richiesta (allegati) in formato PDF. La validità dell'invio telematico è subordinata all'utilizzo da parte del candidato di una casella di posta elettronica certificata (PEC) personale intestata al candidato, identificativa dell'autore della domanda di partecipazione, o di una casella di comunicazione elettronica certificata tra Pubblica Amministrazione e Cittadini (CEC-PAC) personale intestata al candidato, identificativa dell'autore della domanda di partecipazione. Non sarà pertanto ritenuta ammissibile la domanda inviata da casella di posta elettronica semplice/ordinaria ovvero certificata non personale anche se indirizzata alla PEC della Provincia di Lecco
    • per mezzo dei servizi di posta pubblici o privati.
    Si considerano pervenute in tempo utile le domande che, se spedite entro il termine di scadenza, pervengano prima della data di assunzione della determina dirigenziale di ammissione dei concorrenti. L'Amministrazione non assume alcuna responsabilità per il mancato ricevimento delle domande di partecipazione entro i termini.
    Contatta l'ente: 
    Il termine per la conclusione del procedimento e' fissato per il
    30 novembre 2019. Per informazioni di dettaglio e copia del bando,
    che in versione integrale e' pubblicato online, rivolgersi alla
    Provincia di Lecco - Direzione organizzativa II - Organizzazione e
    risorse umane - tel +39.0341.295316 - e-mail:
    risorseumane@provincia.lecco.it
    Prove d'esame: 
    Gli esami consisteranno in una prova scritta ed una prova orale sui seguenti argomenti: - progettazione e manutenzione di strade e reti tecnologiche - gestione delle opere pubbliche - codice dei contratti - espropriazioni per pubblica utilità - nozioni in materia di procedimento amministrativo e accesso agli atti - nozioni inerenti l'ordinamento degli Enti Locali (D.Lgs. n. 267/2000-D.Lgs. n. 165/2001) - nozioni in materia di protezione dei dati personali - diritti e doveri dei pubblici dipendenti - nozioni in materia di prevenzione alla corruzione, trasparenza e incompatibilità.
    La prova scritta consisterà nella redazione di un elaborato, di un rapporto, di un verbale e/o in quesiti a risposta sintetica e/o nella risoluzione di casi concreti, attraverso la predisposizione di atti, provvedimenti amministrativi o elaborati inerenti le materie oggetto d'esame. 11 punteggio massimo attribuibile sarà pari 30/trentesimi.
    La prova orale consisterà in un colloquio sulle materie oggetto d'esame e tenderà inoltre ad accertare la conoscenza della lingua inglese e la conoscenza di elementi di informatica relativi all'utilizzo del computer in relazione all'uso di internet e dei software applicativi Office più diffusi (Word, Excel, Outlook, Autocad). Il punteggio massimo attribuibile sarà pari a 30/trentesimi.
    Le prove d'esame si intendono superate se il candidato ottiene una votazione di almeno 21/trentesimi in ciascuna di esse. Sono ammessi a sostenere la prova orale i concorrenti che abbiano riportato una votazione non inferiore a 21/trentesimi nella prova scritta. Il punteggio finale è determinato dalla somma dei voti conseguiti nella prova scritta e dalla votazione conseguita nella prova orale.