• Accedi • Iscriviti gratis
  • 1 posto istruttore direttivo tecnico presso Comune di Buccinasco

    Concorso pubblico, per soli esami, per la copertura di un posto di istruttore direttivo tecnico, categoria D, a tempo pieno ed indeterminato. (GU n.49 del 21-06-2019)

    Luogo: 
    Posti disponibili: 
    1
    Scadenza: 
    21/07/2019
    Attenzione, concorso scaduto!
    Tipo: 
    Cittadinanza: 
    Requisiti: 
    - età non inferiore ai 18 anni;
    - cittadinanza italiana o appartenenza ad uno dei Paesi dell’Unione Europea, salvo le
    eccezioni di legge (i candidati cittadini di Stati membri dell’Unione Europea devono
    possedere anche il requisito del godimento dei diritti civili e politici negli Stati di
    appartenenza);
    oppure
    - cittadinanza di altro Paese non appartenente all’Unione Europea, purché il candidato
    abbia un familiare con cittadinanza di uno dei Paesi UE e sia titolare del diritto di
    soggiorno o del diritto di soggiorno permanente;
    oppure
    - cittadinanza di un Paese Terzo purché il candidato sia titolare del permesso di
    soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo o che sia titolare dello status di
    rifugiato ovvero dello stato di protezione sussidiaria;
    in ciascuno dei casi sopra indicati i candidati devono possedere una conoscenza
    adeguata della lingua italiana, parlata e scritta;
    - godimento dei diritti civili e politici;
    - idoneità fisica all’impiego e alle mansioni proprie del profilo professionale del posto
    messi a concorso. Ai sensi del D.Lgs. n. 81/2008 s.m.i. l’Amministrazione sottoporrà il
    vincitore del concorso a visita medica preassuntiva e ai relativi esami clinici,
    strumentali e di laboratorio, per accertare l'incondizionata idoneità fisica all'esercizio
    della mansione di istruttore direttivo tecnico in base alla normativa vigente. In caso di
    accertata inidoneità fisica non si darà luogo all’assunzione e l’interessato non avrà
    diritto né a rimborsi né ad indennizzi. L’ingiustificata mancata presentazione alla visita
    medica comporterà la rinuncia al posto messo a concorso;
    - assenza di condanne penali definitive o provvedimenti definitivi del Tribunale per i
    delitti previsti nel Capo I, Titolo II, Libro II del Codice Penale e nella Legge 27 marzo
    2001, n. 97 e per i reati che, in base alla normativa vigente, possano impedire la
    costituzione o la prosecuzione di un rapporto di pubblico impiego, ove già instaurato;
    - assenza di condanna definitiva per i delitti non colposi di cui al libro II, titoli IX, XI, XII e
    XIII del Codice Penale, per la quale non sia intervenuta la riabilitazione;
    - non essere sottoposti a misure restrittive della libertà personale e non essere stati
    sottoposti a misure di prevenzione;
    - non essere esclusi dall’elettorato politico attivo e non essere stati destituiti o
    dispensati dall'impiego presso una Pubblica Amministrazione per persistente
    insufficiente rendimento; non essere stati dichiarati decaduti da un impiego pubblico,
    ai sensi dell'articolo 127, primo comma, lettera d), del Testo unico delle disposizioni
    concernenti lo statuto degli impiegati civili dello Stato, approvato con D.P.R. 10
    gennaio 1957, n. 3; non aver subito un licenziamento disciplinare o un licenziamento
    per giusta causa dall’impiego presso una pubblica amministrazione;
    - essere in posizione regolare nei confronti degli obblighi militari per i candidati di sesso
    maschile nati entro il 31/12/1985;
    - avere pagato la tassa di concorso;
    ---
    REQUISITI SPECIFICI per l’ammissione:
    1) titolo di studio: essere in possesso del diploma di Laurea vecchio ordinamento (DL) in
    ARCHITETTURA o in INGEGNERIA CIVILE o EDILE o dell’AMBIENTE E DEL TERRITORIO
    oppure di Laurea Specialistica (LS - DM 509/99) o di Laurea Magistrale (LM - DM
    270/04) equiparata a uno dei predetti Diplomi di Laurea del vecchio ordinamento, che
    abiliti all’iscrizione alla sezione A dell’Albo professionale degli Architetti o alla sezione
    A (settore a)) dell’Albo professionale degli Ingegneri (artt. 15 e 45 del DPR 328/2001)
    2) abilitazione all’esercizio della professione di architetto o di ingegnere (con iscrizione
    alla sezione A dell’Albo professionale degli Architetti o alla sezione A dell’Albo
    professionale degli Ingegneri);
    3) patente di guida di categoria “B”, in corso di validità.
    Dove va spedita la domanda: 
    COMUNE DI BUCCINASCO
    Via Roma, 2
    20090 BUCCINASCO
    PEC protocollo@cert.legalmail.it
    Contatta l'ente: 
    Servizio Risorse Umane
    Tel: 02/45.797.211-348-373
    fax: 02/45.797.340
    e-mail: risorseumane@comune.buccinasco.mi.it
    www.comune.buccinasco.mi.it
    Prove d'esame: 
    Preselezione.
    L'esame consisterà in due prove scritte e una prova orale.
    PROVE SCRITTE
    La prima prova scritta consisterà in domande a risposta aperta su temi oggetto del
    programma di esame. A tale prova verrà assegnato un punteggio massimo di 30,00 punti.
    La seconda prova scritta, a contenuto teorico-pratico, consisterà nella redazione di un
    elaborato tecnico-progettuale di un’opera pubblica mediante eventuale utilizzo di
    programma di disegno tecnico Autodesk “AutoCAD”. A tale prova verrà assegnato un
    punteggio massimo di 30,00 punti.
    La prova orale si articolerà in:
    a) un colloquio su temi oggetto delle materie di esame e sulle attitudini necessarie allo
    svolgimento dei compiti di Istruttore Direttivo Tecnico. Il punteggio massimo
    attribuito a tale prova sarà 27,00 punti.
    b) una verifica della capacità di utilizzo delle apparecchiature e delle applicazioni
    informatiche più diffuse (Word, Excel, Posta elettronica, Internet). Il punteggio
    massimo attribuito a tale prova sarà 1,50 punti.
    c) una verifica della conoscenza della lingua inglese. Il punteggio massimo attribuito a
    tale prova sarà 1,50 punti.
    ---
    MATERIE D’ESAME
    • Legislazione in tema di appalti pubblici per lavori, forniture e servizi, (D.Lgs. n.
    50/2016 e s.m.i.) e, in generale, la materia delle opere pubbliche
    • Contabilità dei lavori pubblici, computi metrici estimativi, analisi dei prezzi
    • Tecnologia dei materiali e delle costruzioni
    • Norme Tecniche sulle Costruzioni
    • Progettazione di strade, parcheggi e piazze
    • Progettazione di arredo urbano e parchi pubblici
    • Problematiche relative alla manutenzione, all’adeguamento e al recupero di edifici
    esistenti nonché alla progettazione di edifici pubblici di interesse comunale (scuole,
    residenze sociali, biblioteche, ecc)
    • Elementi normativi in materia di abbattimento delle barriere architettoniche (con
    particolare riferimento al D.P.R. 24/07/1996 n. 503 ed al D.M. 14/06/1989 n. 236)
    • Legislazione in materia di edilizia e urbanistica, con particolare riferimento al D.P.R.
    n. 380/2001 e alla Legge Regionale n. 12/2005 nella loro formulazione vigente
    • Nozioni di legislazione in materia ambientale (D.Lgs. n. 152/2006 s.m.i.: Parte II e
    Parte IV)
    • Norme sulla sicurezza e prevenzione sul lavoro (D.lgs. n. 81/2008 e s.m.i.)
    • Nozioni sull’ordinamento degli enti locali (D.Lgs. 267/2000 sm.i.)
    • Diritti e doveri del pubblico dipendente e codice di comportamento dei dipendenti
    pubblici
    • Nozioni di lingua inglese
    • Nozioni di informatica