• Accedi • Iscriviti gratis
  • amministrativo presso UNIVERSITA' «IUAV» DI VENEZIA

    Concorso pubblico, per titoli ed esami, per la copertura di un posto di categoria D, a tempo indeterminato e pieno, area amministrativa-gestionale, presso l'area finanza e risorse umane, riservato prioritariamente ai soggetti individuati dagli articoli 1014, commi 3 e 4, e 678, comma 9, del decreto legislativo 15 marzo 2010, n. 66.

    Occupazione: 
    Luogo: 
    Posti disponibili: 
    1
    Scadenza: 
    19/07/2019
    Attenzione, concorso scaduto!
    Tipo: 
    Cittadinanza: 
    Requisiti: 
    1. Per l’ammissione al concorso di cui all’art. 1 è richiesto il possesso dei seguenti
    requisiti:
    a) titolo di studio: Laurea di primo livello (L) conseguita ai sensi del DM 509/99 ovvero Laurea
    di primo livello (L) conseguita ai sensi del DM 270/04; possono partecipare al concorso i
    candidati in possesso del Diploma di Laurea conseguito secondo l’ordinamento previgente al
    DM 509/99 (laurea del vecchio ordinamento) o della laurea specialistica (LS) ex DM 509/99 o
    laurea magistrale (LM) ex DM 270/04;
    b) cittadinanza italiana (sono equiparati ai cittadini italiani gli italiani non appartenenti alla
    repubblica) o cittadinanza comunitaria. Sono ammessi i familiari di cittadini comunitari non
    aventi la cittadinanza di uno Stato membro che siano titolari del diritto di soggiorno o del
    diritto di soggiorno permanente. Sono altresì ammessi i cittadini di Paesi terzi che siano
    titolari del permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo o che siano titolari
    dello status di rifugiato ovvero dello status di protezione sussidiaria;
    c) godimento dei diritti politici;
    d) età non inferiore a 18 anni;
    e) idoneità fisica all’impiego. L’Amministrazione sottoporrà a visita medica di controllo il
    vincitore del concorso, da parte del medico competente dell’Università;
    f) essere in posizione regolare nei confronti dell’obbligo di leva, per i nati fino al 1985;
    g) non aver riportato condanne penali né aver procedimenti penali pendenti, ovvero le
    indicazioni delle condanne riportate, la data di sentenza dell’Autorità Giudiziaria che l’ha
    emessa (anche se sia stata concessa amnistia, condono, indulto o perdono giudiziale);
    h) non avere un grado di parentela o di affinità o di coniugio, fino al quarto grado
    compreso, con il Rettore, il Direttore generale, un componente del Consiglio di Amministrazione o il dirigente dell’area finanza e risorse umane, secondo quanto previsto
    dall’art. 18 comma 1 lettera c) della Legge 240/2010.
    2. Non possono essere ammessi al concorso coloro che siano esclusi dall’elettorato
    politico attivo e coloro che siano stati destituiti o dispensati dall’impiego presso una
    pubblica Amministrazione per persistente insufficiente rendimento, ovvero siano stati
    dichiarati decaduti da altro impiego statale, ai sensi dell’art. 127, comma 1 lettera d) del
    DPR 10.01.1957, n. 3, ovvero che abbiano risolto un precedente rapporto di lavoro per
    giusta causa o giustificato motivo.
    3. I cittadini degli stati membri dell’Unione Europea dovranno possedere, ai fini della
    partecipazione al concorso, i seguenti requisiti:
    a) godere dei diritti civili e politici anche negli Stati di appartenenza o di provenienza;
    b) essere in possesso, fatta eccezione della titolarità della cittadinanza italiana, di tutti gli
    altri requisiti previsti per i cittadini della Repubblica;
    c) avere un’adeguata conoscenza della lingua italiana.
    4. I requisiti prescritti devono essere posseduti alla data di scadenza del termine utile per
    la presentazione delle domande di ammissione al concorso.
    5. I candidati sono ammessi al concorso con riserva.
    6. L’esclusione dal concorso, per difetto dei requisiti prescritti, può essere disposta in
    qualsiasi momento, anche successivamente allo svolgimento delle prove, con motivato
    decreto del dirigente e sarà notificata all’interessato.
    Dove va spedita la domanda: 
    La domanda di ammissione al concorso, redatta in carta semplice,
    in conformita' allo schema predisposto e allegato al bando,
    dev'essere sottoscritta dagli aspiranti candidati e indirizzata al
    direttore generale dell'Universita' Iuav di Venezia - Tolentini -
    Santa Croce n. 191 - 30135 Venezia e dev'essere presentata
    direttamente o spedita a mezzo raccomandata con avviso di
    ricevimento, o posta celere, in busta chiusa, con l'indicazione
    «concorso pubblico per un posto D amministrativo», unitamente al
    curriculum e a copia del documento di identita', con le modalita'
    previste dal bando, e pervenire entro il termine perentorio delle ore
    13,00 del 19 luglio 2019.
    E' altresi' ritenuta valida la domanda inviata mediante posta
    elettronica certificata (Pec), all'indirizzo
    ufficio.protocollo@pec.iuav.it entro il termine suindicato.
    Contatta l'ente: 
    Ogni informazione circa il suddetto concorso puo' essere
    richiesta all'area finanza e risorse umane - divisione risorse umane
    e organizzazione - servizio concorsi e carriere del personale tecnico
    amministrativo e previdenza, tel. 041/2571834-2323, fax 041/2571871,
    e-mail: personale.amministrativo@iuav.it
    Prove d'esame: 
    1. Il concorso pubblico di cui al presente avviso è per titoli ed esami. In coerenza con il
    vigente "Regolamento recante disposizioni sulle modalità di accesso dall’esterno ai posti
    di personale tecnico e amministrativo dell’Università Iuav di Venezia” gli esami
    consisteranno in due prove scritte e in una prova orale, come specificato nel programma
    d'esame di seguito descritto.
    2. La prima prova scritta consisterà nella verifica della conoscenza da parte del candidato
    dei seguenti argomenti:
    - normativa relativa all’organizzazione e al funzionamento della Pubblica Amministrazione
    con particolare riferimento al sistema universitario (Legge 240/2010 e D.lgs. 165/2001);- elementi di diritto amministrativo con particolare riferimento alla Legge 241/1990 e agli
    atti amministrativi;
    - principali istituti contrattuali secondo la previsione del CCNL di comparto;
    - principi normativi in materia di anticorruzione, trasparenza, privacy e sicurezza sui luoghi
    di lavoro;
    - principi normativi sulla gestione del sistema universitario;
    - statuto dell’Università Iuav di Venezia e regolamenti di Ateneo.
    La seconda prova scritta, di contenuto teorico pratico, consisterà nella verifica
    dell’applicazione della conoscenza degli argomenti della prima prova scritta con
    particolare riferimento al contesto della gestione risorse umane in ambito universitario.
    Per l'espletamento delle prove scritte, i candidati non potranno consultare libri, manuali,
    periodici, giornali, quotidiani o altre pubblicazioni di ogni genere.