assistente amministrativo presso AZIENDA UNITA' LOCALE SOCIO-SANITARIA N. 8 BERICA DI VICENZA

Occupazione: 
Luogo: 
Posti disponibili: 
1
Scadenza: 
11/07/2019
Attenzione, concorso scaduto!
Tipo: 
Cittadinanza: 
Contratto: 
Titolo di studio: 

Concorso pubblico, per titoli ed esami, riservato al personale precario interessato al processo di stabilizzazione ex articolo 20, comma 2 del decreto legislativo n. 75/2017, per la copertura di un posto di assistente amministrativo, categoria C, a tempo indeterminato.

Requisiti: 
1 Servizio Sanitario Nazionale - Regione Veneto AZIENDA ULSS N. 8 BERICA BANDO DI CONCORSO PUBBLICO RISERVATO N. 4/2019 pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 46 in data 11/06/2019 In esecuzione della delibera n. 458 in data 20.03.2019, è indetto concorso pubblico, per titoli ed esami, riservato al personale precario interessato al processo di stabilizzazione ex art. 20 comma 2 del D.LGS. 75/2017 e s.m.i., per l’assunzione a tempo indeterminato di: 1 Assistente Amministrativo cat. C Il presente concorso è riservato ai soggetti in possesso dei requisiti per partecipare alle procedure di stabilizzazione delle posizioni di precariato secondo quanto previsto dal D.Lgs. 75/2017 art. 20 comma 2 “Superamento del precariato nelle pubbliche amministrazioni” e succ. m. e i. 7 – come modificato dalla Legge 27 dicembre 2017 n.205, art. 1, comma 813 - e sulla base degli indirizzi operativi forniti dal Ministero per la Semplificazione e la Pubblica Amministrazione con le circolari n. 3/2017 e 1/2018 nonchè dalle indicazioni dettate dall’Area Sanità Regione Veneto prot. 81700 del 02/03/2018 visto il Documento delle Regioni e delle Province Autonome del 15/02/2018. Il trattamento giuridico ed economico è quello previsto dal vigente contratto collettivo nazionale di lavoro per il personale del comparto “Sanità” e dalle disposizioni legislative regolanti il rapporto di lavoro subordinato, nonché dalla normativa sul pubblico impiego in quanto compatibile. Il presente concorso è disciplinato dalle seguenti norme: D.Lgs. 30.12.1992 n. 502 e successive modificazioni ed integrazioni, D.P.R. 9.5.1994 n. 487, D.P.R. 27.03.2001, n. 220 (salvo quanto previsto dal presente bando in merito alla notifica della convocazione alle prove d’esame), D.Lgs. 30.3.2001 n. 165, D.Lgs. 75/2017 art. 20 comma 2 e s.m.i. Come previsto dal punto 1, art. 7 del D. Lgs. 30.3.2001 n. 165, vengono garantite le pari opportunità tra donne e uomini per l’accesso al lavoro ed il trattamento sul lavoro. AVVERTENZA: Per partecipare al concorso è necessario effettuare obbligatoriamente l’iscrizione on- line sul sito: https://aulss8veneto.iscrizioneconcorsi.it L’utilizzo di modalità diverse di iscrizione comporterà l’esclusione del candidato dal concorso REQUISITI PER L’AMMISSIONE Per l’ammissione al concorso sono prescritti i seguenti requisiti: a) cittadinanza italiana, salve le equiparazioni stabilite dalle leggi vigenti, o cittadinanza di uno dei Paesi dell’Unione Europea. I cittadini degli Stati membri dell’Unione Europea devono godere dei diritti civili e politici anche nello Stato di appartenenza o di provenienza e avere adeguata conoscenza della lingua italiana (D.P.C.M. 7.2.1994, n. 174). Ai sensi dell’art. 38 del D. Lgs. 30.3.2001 n. 165 e dell’art. 25, comma 2 del D. Lgs. 19.11.2007 n. 251 così come modificati dall’art. 7 della Legge 6.8.2013 n. 97 possono altresì partecipare al concorso: - i familiari dei cittadini italiani o degli Stati membri dell’Unione Europea non aventi la cittadinanza italiana o di uno Stato dell’Unione Europea, che siano titolari del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente. Per la definizione di familiare, si rinvia all’art. 2 della direttiva comunitaria n. 2004/38/CE; - i cittadini di Paesi terzi che siano titolari di permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo o che siano titolari dello status di rifugiato ovvero dello status di protezione sussidiaria. I cittadini stranieri devono comunque avere adeguata conoscenza della lingua italiana; b) diploma di istruzione secondaria di secondo grado; c) risultare titolare, successivamente alla data del 28 agosto 2015, di un contratto di lavoro flessibile sottoscritto con l’ex Ulss n. 6 Vicenza (che ha cambiato denominazione, ex L.R. n. 19/2016, in Ulss 8 Berica) ovvero presso l’ex Ulss n. 5 Ovest Vicentino (incorporata, ex L.R. n. 19/2016, nella nuova Ulss 8 Berica); d) aver maturato alla data del 31/12/2017 almeno tre anni di contratto, anche non continuativi, negli ultimi otto anni ( dal 01/01/2010 al 31/12/2017) sottoscritto con l’Ulss 8 Berica ovvero con l’ex Ulss n. 6 Vicenza (che ha cambiato denominazione, ex L.R. n. 19/2016, in Ulss 8 Berica) ovvero con l’ex Ulss n. 5 Ovest Vicentino (incorporata, ex L.R. n. 19/2016, nella nuova Ulss 8 Berica). I servizi utili da conteggiare ricomprendono tutti i rapporti di lavoro, anche se prestati con diverse tipologie di contratto flessibile (rapporto di dipendenza a tempo determinato o lavoro autonomo riconducibile alle tipologie degli incarichi di collaborazione coordinata e continuativa, di collaborazione a progetto e libero professionale ex art. 7, comma 6 del D.Lgs. 165/2001 e s.m.i.) purchè relative ad attività svolte o riconducibili al medesimo profilo professionale. Ai fini del conteggio dei tre anni di cui alla presente lettera d), verranno conteggiati i periodi di attività/lavoro in ordine cronologico a decorrere dal 01/01/2010. e) Non è utile al fine della maturazione dei requisiti di accesso di cui sopra la valutazione di ulteriori attività svolte, per esempio a titolo di somministrazione di lavoro (cd. contratto interinale). Non hanno titolo alla stabilizzazione coloro che sono titolari di un contratto di lavoro subordinato a tempo indeterminato presso una pubblica amministrazione in profilo equivalente o superiore a quello oggetto della procedura di stabilizzazione. Non sono altresì conteggiabili ai fini della realizzazione dei requisiti di accesso i periodi di servizio effettuati in posizione dirigenziale ex art.15 speties del D.Lgs. 502/1992.
Dove va spedita la domanda: 
La domanda di partecipazione al concorso dovrà essere, pena l’esclusione dal concorso stesso, PRODOTTA ESCLUSIVAMENTE TRAMITE PROCEDURA TELEMATICA
Contatta l'ente: 
Per informazioni rivolgersi all'U.O.C. Gestione risorse umane - sezione giuridica-concorsi dell'U.L.SS. n. 8 Berica - Vicenza, telefono 0444/753641-757458. Copia integrale del bando e' reperibile anche nel sito internet www.aulss8.veneto.it
Prove d'esame: 
5 raccomandata a/r a Ufficio Concorsi dell’Ulss 8 Berica Viale Rodolfi, 37 – 36100 Vicenza oppure tramite e-mail a: concorsi@aulss8.veneto.it Qualora il candidato abbia dichiarato nella domanda on line eventuali pubblicazioni deve spedirne copia, pena la mancata valutazione da parte della Commissione Esaminatrice, unitamente alla dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà (allegato A), entro il termine della scadenza del bando scegliendo tra le seguenti modalità: raccomandata a/r a Ufficio Concorsi dell’Ulss 8 Berica Viale Rodolfi, 37 – 36100 Vicenza oppure tramite PEC a: protocollo.centrale.aulss8@pecveneto.it. CONVOCAZIONE: AVVERTENZA: La convocazione alle prove d’esame avverrà unicamente attraverso pubblicazione nel sito internet aziendale, con le modalità indicate nella presente sezione. Il giorno della convocazione alla prima prova - che potrà essere la preselezione, se prevista, o la prova scritta in mancanza di preselezione - il candidato dovrà portare con sé e consegnare: 1. la stampa della e-mail di “conferma di avvenuta iscrizione”; 2. la domanda di partecipazione in formato cartaceo debitamente firmata in originale; 3. il documento di riconoscimento valido da esibire per l’identificazione (quello indicato nella domanda); 4. la fotocopia del documento di riconoscimento di cui sopra, la quale verrà trattenuta assieme alla domanda di partecipazione; 5. ricevuta di versamento del contributo di euro 10,00. COMMISSIONE ESAMINATRICE - VALUTAZIONE TITOLI E PROVE D’ESAME La commissione esaminatrice del presente concorso sarà costituita come stabilito dal D.P.R. 27.03.2001 n. 220 e dall’art. 35 del D.Lgs. 165/2001. I titoli saranno valutati dalla apposita commissione esaminatrice, ai sensi delle disposizioni contenute nel D.P.R. 27.3.2001 n. 220 e s.m.i. Per la valutazione dei titoli sono previsti complessivamente 30 punti, così ripartiti: - 15 punti per i titoli di carriera - 5 punti per i titoli accademici e di studio - 3 punti per le pubblicazioni ed i titoli scientifici - 7 punti per il curriculum formativo e professionale. Il risultato della valutazione dei titoli sarà reso noto agli interessati prima dell’effettuazione della prova orale. Le prove d’esame (per le quali sono previti complessivamente 70 punti) sono le seguenti: prova scritta (totale massimo punti 30): elementi di diritto amministrativo, nozioni legislazione sanitaria nazionale (D.Lgs, 502/1992 e s.m.i., D.Lgs 165/2001 e s.m.i), legislazione sanitaria regionale (LL.RR. 55 e 56/1994). Legislazione in materia di rapporto di lavoro alle dipendenze della Pubblica amministrazione. La prova potrà anche consistere nella soluzione di quesiti a risposta sintetica. prova pratica (totale massimo punti 20): esecuzione di tecniche specifiche o predisposizione di atti o provvedimenti connessi alla qualificazione professionale richiesta. prova orale (totale massimo punti 20): sugli argomenti della prova scritta. Nel corso della prova verrà inoltre accertata la conoscenza dell’uso delle apparecchiature e delle applicazioni informatiche più diffuse e la conoscenza, almeno a livello iniziale, della lingua inglese.

Concorsipubblici.com consiglia

Vuoi avere notifiche dei prossimi concorsi?
Registrati gratuitamente