• Accedi • Iscriviti gratis
  • Quattro posti di ricercatore a tempo determinato, per vari Dipartimenti

    UNIVERSITA' DI PADOVA CONCORSO Procedura di selezione per la copertura di quattro posti di ricercatore a tempo determinato, per vari Dipartimenti (GU n.46 del 11-6-2019) Si comunica che, con decreto rettorale n. 1887 del 28 maggio2019, presso questo Ateneo e' indetta la procedura selettiva2019RUB10, per quattro posti di ricercatore a tempo determinato, aisensi dell'art. 24, comma 3, lettera b) della legge 30 dicembre 2010,n. 240, come di seguito specificato:

    Occupazione: 
    Luogo: 
    Posti disponibili: 
    4
    Scadenza: 
    11/07/2019
    Attenzione, concorso scaduto!
    Tipo: 
    Cittadinanza: 
    Contratto: 
    Titolo di studio: 
    Requisiti: 
    Sono ammessi a partecipare alla selezione le/i candidate/i italiane/i o straniere/i in possesso del seguente
    requisito:
    o titolo di dottore di ricerca o titolo equivalente, conseguito in Italia o all’estero, ovvero per i settori
    interessati, del diploma di specializzazione medica;
    Fermo restando il requisito sopra indicato, le/i candidate/i devono inoltre aver usufruito:
    o di contratti stipulati ai sensi dell’art. 24, della Legge 30 dicembre 2010, n. 240, comma 3 lettera a) per
    almeno tre anni;
    o ovvero, per almeno tre anni anche non consecutivi di:
    a.di assegni di ricerca ai sensi dell’art. 51, comma 6, della Legge 27 dicembre 1997, n. 449 e
    successive modificazioni;
    b. di assegni di ricerca di cui all’art. 22 della Legge 30 dicembre 2010, n. 240 resi equipollenti a
    quelli erogati ai sensi della previgente disciplina dalla Legge 25 febbraio 2016, n. 21;
    c. di borse post-dottorato ai sensi dell’art. 4 della Legge 30 novembre 1989, n. 398 e di altre borse
    post-doc attribuite da Università italiane
    o ovvero di analoghi contratti, assegni o borse in atenei stranieri;
    o ovvero, che hanno conseguito l’abilitazione scientifica nazionale alle funzioni di professore di prima o
    di seconda fascia di cui all’art. 16 della Legge 30 dicembre 2010, n. 240, nel settore concorsuale
    oggetto della selezione;
    o ovvero, che sono in possesso del titolo di specializzazione medica.
    Le/i candidate/i in possesso di titolo di studio conseguito all’estero dovranno allegare copia del
    provvedimento rilasciato dalle competenti autorità con il quale è stata riconosciuta l’equiparazione o
    l’equivalenza al corrispondente titolo italiano.
    La documentazione comprovante l’equiparazione o l’equivalenza del titolo straniero dovrà in ogni caso, a
    pena di esclusione, essere prodotta all’Amministrazione all’atto dell’eventuale assunzione.
    I requisiti prescritti devono essere posseduti alla data di scadenza del termine utile per la presentazione
    della domanda di ammissione alla selezione. Le/i candidate/i sono ammessi con riserva alla selezione.
    Fino alla stipula del contratto di lavoro, il Rettore può, con provvedimento motivato, disporre
    l’esclusione dalla stessa per mancanza di alcuno dei requisiti di ammissione previsti.
    Non possono in ogni caso partecipare alla procedura selettiva:
    1) coloro che siano escluse/i dal godimento dei diritti civili e politici;
    2) coloro che siano state/i destituiti o dispensati, oppure dichiarati decaduti da un pubblico impiego
    presso una Pubblica Amministrazione;
    3) coloro che siano già assunte/i a tempo indeterminato come professori universitari di prima e
    seconda fascia o come ricercatori, ancorché cessati dal servizio.
    4) coloro che siano state/i titolari di contratti in qualità di assegnisti di ricerca e di ricercatore a tempo
    determinato ai sensi rispettivamente degli articoli 22 e 24 della Legge 240/2010, intercorsi anche con
    Atenei diversi, statali, non statali o telematici nonché con gli enti di cui al comma 1 dell’art. 22 della
    Legge 240/2010, per un periodo che, sommato alla durata prevista dal contratto messo a bando,
    superi complessivamente i 12 anni, anche non continuativi. Ai fini della durata dei predetti rapporti non
    rilevano i periodi trascorsi in aspettativa per maternità o per motivi di salute secondo la normativa
    vigente.
    Dove va spedita la domanda: 
    La domanda di partecipazione alla selezione pubblica, nonché i titoli posseduti, i documenti e le pubblicazioni ritenute utili alla procedura selettiva, devono essere presentati, a pena di esclusione, per via telematica, utilizzando l’applicazione informatica dedicata, alla seguente pagina del sito dell’Università:http://www.unipd.it/concorsionline
    oppure alla pagina della piattaforma Pica:https://pica.cineca.it/unipd/
    Contatta l'ente: 
    Eventuali informazioni o chiarimenti in merito alle modalità di presentazione delle domande possono
    essere richieste all’Ufficio Personale Docente (n. telefono 049-8273176 – 049-8273178), e-mailconcorsi.carriere@unipd.it.
    Per la segnalazione di problemi esclusivamente tecnici contattare il seguente indirizzo e-mail:unipadova@cineca.it.
    Prove d'esame: 
    -