• Accedi • Iscriviti gratis
  • 3 posti insegnanti scuola materna presso Comune di Venezia

    Concorso pubblico, per titoli ed esami, per il conferimento negli anni 2019 e 2020 di tre posti di educatore scuola materna/assistente all'infanzia, categoria C, con possibilita' di estendere fino a ventotto unita' a seguito degli esiti della procedura di mobilita' obbligatoria in corso. (GU n.47 del 14-06-2019)

    Requisiti: 
    1) titolo di studio:
    a) Per Educatore scuola materna:
    ▪ laurea in scienze della formazione primaria indirizzo scuola dell’infanzia
    o laurea magistrale a ciclo unico in scienze della formazione primaria
    classe LM 85 bis;
    ▪ uno dei diplomi sottoelencati, conseguiti entro l’anno scolastico
    2001/2002, aventi valore abilitante ai fini dell’insegnamento nelle
    scuole dell’infanzia paritarie (come stabilito con la C.M. del Ministero
    dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca n. 31/2003, punto 4.1 e
    successiva nota prot n. 3070/A7a del 23.07.2004):
    - diploma di abilitazione all’insegnamento nelle scuole del grado
    preparatorio conseguito presso le Scuole Magistrali;
    - diploma di maturità rilasciato dagli Istituti Magistrali;
    - titolo di studio riconosciuto equivalente ai precedenti, a seguito
    dell’attuazione di progetti di sperimentazione autorizzati ai sensi degli
    artt. 278 – 279 del D.lgs. 297/94;
    - nonché titoli equipollenti ad uno dei predetti diplomi e dichiarato tale ai
    fini dell'insegnamento nelle scuole dell'infanzia, con onere da parte del
    candidato di indicare il relativo decreto.
    b) Per Educatore assistente all’infanzia (asilo nido):
    b1) titoli di studio previsti dall’art. 15 della legge regionale 23 aprile
    1990, n. 32, così come modificato dall’art. 1 della legge regionale 18
    novembre 2005, n. 14: diploma di puericultrice o di maestra di scuola
    materna o di vigilatrice d’infanzia o di assistente per l’infanzia o di
    dirigente di comunità o diploma di laurea in scienze della formazione
    primaria o quello in scienze dell’educazione o comunque diploma di
    scuola media superiore o diploma di laurea idonei allo svolgimento
    dell’attività socio-psico-pedagogica;
    o
    b2) titoli di studio previsti dalla Delibera Giunta Regionale n. 84 del 16
    gennaio 2007 Allegato A “standard relativi ai requisiti di autorizzazione
    all’esercizio e accreditamento istituzionale dei servizi sociali e di alcuni
    servizi socio-sanitari della Regione Veneto (complemento di attuazione
    della legge regionale 16 agosto 2002, n. 22)” e dalla Delibera Giunta
    Regionale n. 2179 del 13.12.2011:
    laurea in scienze della formazione primaria e/o in scienze dell’educazione
    con indirizzo nido e/o scuola dell’infanzia; diploma di dirigente di
    comunità; diploma dell’Istituto tecnico per i servizi sociali – indirizzo
    esperto in attività ludico-espressive – idoneo allo svolgimento dell’attività
    psico-pedagogica; diploma o laurea di insegnante o educatore della prima
    infanzia.
    Per quanto riguarda il profilo di Educatore Assistente all’Infanzia (asilo
    nido) si precisa che a partire dall’anno scolastico 2019/2020 ai sensi di
    quanto previsto dalla L. n. 107/2015 e dal d. lgs.vo n. 65/13.4.2017, art.
    14, comma 3, l'accesso ai posti di educatore asilo nido è consentito
    esclusivamente a coloro che sono in possesso della laurea triennale in
    Scienze dell'educazione nella classe L19 a indirizzo specifico per educatori
    dei servizi educativi per l'infanzia o della laurea quinquennale a ciclo
    unico in Scienze della formazione primaria, integrata da un corso di
    specializzazione per complessivi 60 crediti formativi universitari.
    Continuano ad avere validità per l'accesso ai posti di educatore asilo nido
    i titoli conseguiti nell'ambito delle specifiche normative regionali indicati
    ai punti b1) e b2) conseguiti entro la data di entrata in vigore del
    suddetto decreto (in vigore dal 31.5.2017). Per quanto sopra, coloro che
    hanno conseguito il titolo di studio successivamente al 31/5/2017
    verranno ammessi alla procedura con riserva.
    2) a) cittadinanza italiana. Sono equiparati ai cittadini italiani gli italiani non
    residenti nella Repubblica ed iscritti all’A.I.R.E.
    ovvero
    b) cittadinanza di uno degli Stati membri dell’Unione Europea o
    cittadinanza di un paese extracomunitario ai sensi di quanto previsto
    dall’art. n. 38 del D. Lgs. n. 165/2001 e possesso dei requisiti previsti
    dall’art. 3 del D.P.C.M. 07.02.1994 n. 174;
    I cittadini europei o extracomunitari di cui al punto b) dovranno avere
    un’adeguata conoscenza della lingua italiana;
    3) età non inferiore agli anni 18 e non aver superato l’età prevista dalle
    vigenti disposizioni di legge per il conseguimento della pensione per
    raggiunti limiti di età;
    4) idoneità fisica alle mansioni da svolgere
    5) limitatamente ai candidati di sesso maschile nati prima del 31 dicembre
    1985, essere in posizione regolare nei riguardi degli obblighi militari di
    leva;
    6) godimento dei diritti civili e politici;
    7) non aver subito condanne penali, anche non definitive, per reati che
    impediscono, ai sensi delle vigenti disposizioni di legge, la prosecuzione
    del rapporto di impiego con la Pubblica Amministrazione;
    8) non essere esclusi/e dall’elettorato politico attivo e di non essere stati/e
    destituiti/e o dispensati/e dall’impiego presso una Pubblica
    Amministrazione per persistente insufficiente rendimento, ovvero
    dichiarati/e decaduti/e da un impiego statale, ai sensi dell’art. 127, primo
    comma, lettera d) del Testo Unico delle disposizioni concernenti lo
    Statuto degli impiegati civili dello Stato, approvato con decreto del
    Presidente della Repubblica 10 gennaio 1957, n. 3;
    9) assenza a proprio carico di condanne per taluno dei reati di cui agli
    articoli 600-bis, 600-ter, 600-quater, 600-quinquies e 609-undecies del
    codice penale, ovvero dell’irrogazione di sanzioni interdittive all’esercizio
    di attività che comportino contatti diretti e regolari con minori;
    10) non essere incorso nella risoluzione del rapporto di lavoro per mancato
    superamento del periodo di prova per il profilo messo a selezione da una
    Pubblica Amministrazione;
    11) non essere stato licenziato da una Pubblica Amministrazione a seguito
    di procedimento disciplinare ovvero a seguito dell'accertamento che
    l'impiego venne conseguito mediante la produzione di documenti falsi e
    comunque con mezzi fraudolenti;
    12) i cittadini degli Stati membri dell’Unione Europea nonché gli
    extracomunitari regolarmente soggiornanti se familiari di cittadini italiani
    e comunitari non devono essere incorsi anche nel paese di origine nelle
    fattispecie di cui ai punti 7), 8), 9), 10) 11);
    13) accettare incondizionatamente le disposizioni contenute nel presente
    avviso e che le comunicazioni siano inviate tramite posta elettronica.
    Dove va spedita la domanda: 
    Online: www.comune.venezia.it, sezione Concorsi e consulenze – Bandi di concorso.
    Contatta l'ente: 
    Servizio programmazione, selezione ed acquisizione del personale 041/2748790.
    ufficioconcorsi@comune.venezia.it
    www.comune.venezia.it
    Prove d'esame: 
    La preselezione avrà luogo il giorno 22 luglio 2019 presso il Palasport
    Taliercio di Mestre – Via Vendramin 10 con inizio alle ore 10.00. Il giorno 18
    luglio 2019, verrà pubblicato all’albo pretorio on line nonché nel sito internet
    www.comune.venezia.it apposito avviso di conferma della svolgimento della
    preselezione o della prova scritta.
    ---
    Prova scritta:
    MATERIE DI ESAME
    Profilo di Educatore scuola materna
    - Nozioni fondamentali sullo sviluppo motorio, cognitivo, affettivo e sociale del
    bambino da 3 a 6 anni:
    • le aree dello sviluppo del bambino
    • la relazione educativa
    • elementi di psicologia dello sviluppo
    • l'inclusione educativa e lavoro di rete
    • la progettazione educativa e didattica
    • gli strumenti della progettazione educativa e didattica
    • la relazione educativa con le famiglie e con il gruppo di lavoro
    • la conoscenza della normativa nazionale, regionale e comunale vigente
    • Regolamento per il personale educatore e docente dei nidi e scuole
    dell’infanzia del Comune di Venezia
    • Regolamento per le scuole dell'infanzia del Comune di Venezia
    Normativa di riferimento:
    - Legge del 13 luglio 2015, n. 107 “Riforma del sistema nazionale di
    istruzione e formazione e delega per il riordino delle disposizioni
    legislative vigenti.
    - Decreto 65/2017. Istituzione del sistema integrato di educazione e
    istruzione dalla nascita sino ai sei anni;
    - Decreto MIUR n. 254 del 16 novembre 2012 “ Indicazioni Nazionali per il
    curricolo della scuola dell’Infanzia”;
    - Decreto del Presidente della Repubblica 80/2013: il sistema nazionale di
    valutazione (RAV);
    - Legge 10 marzo 2000 n. 62 “"Norme per la parità scolastica e disposizioni
    sul diritto allo studio e all'istruzione";
    - Nota MIUR n. 3645 del 1 marzo 2018 di trasmissione del documento di
    lavoro “Indicazione nazionali e nuovi scenari”;
    - Legge 104/1992 Legge-quadro per l'assistenza, l'integrazione sociale e i
    diritti delle persone handicappate, limitatamente agli articoli da 12 a 16
    - Decreto legislativo 66/2017. Norme per la promozione dell’inclusione
    scolastica degli studenti con disabilità;
    - Linee guida per l’accoglienza e l’integrazione degli alunni stranieri (nota
    MIUR prot. n. 4233 del 19 febbraio 2014).
    Profilo di Educatore assistente all’infanzia (asilo nido)
    - Nozioni fondamentali sullo sviluppo motorio, cognitivo, affettivo e sociale del
    bambino da 0 a 3 anni:
    • le aree dello sviluppo del bambino
    • la relazione educativa
    • elementi di psicologia dello sviluppo
    • l'inclusione educativa e lavoro di rete
    • la progettazione educativa e didattica
    • gli strumenti della progettazione educativa e didattica
    • la relazione educativa con le famiglie e con il gruppo di lavoro
    • la conoscenza della normativa nazionale, regionale e comunale vigente
    • Regolamento per il personale educatore e docente dei nidi e scuole
    dell’infanzia del Comune di Venezia
    • Regolamento per gli asili nido del Comune di Venezia
    Normativa di riferimento:
    • Decreto 65/2017. Istituzione del sistema integrato di educazione e
    istruzione dalla nascita sino ai sei anni;
    • Legge Regionale n. 32/1990 “Disciplina degli interventi regionali per i
    servizi educativi alla prima infanzia: Asili Nido e servizi innovativi.”;
    • Legge regionale 16 agosto 2002, n. 22 “Autorizzazione e accreditamento
    delle strutture sanitarie, socio-sanitarie e sociali”;
    • D.G.R. Veneto n. 84 del 16 gennaio 2007 L.R. 16 agosto 2002, n. 22 "
    Autorizzazione e accreditamento delle strutture sanitarie, socio sanitarie
    e sociali" - Approvazione dei requisiti e degli standard, degli indicatori di
    attività e di risultato, degli oneri per l'accreditamento e della tempistica
    di applicazione, per le strutture sociosanitarie e sociali;
    • Legge 104/1992 Legge-quadro per l'assistenza, l'integrazione sociale e i
    diritti delle persone handicappate, limitatamente agli articoli da 12 a 16;
    • Decreto legislativo 66/2017. Norme per la promozione dell’inclusione
    scolastica degli studenti con disabilità;
    • Linee guida per l’accoglienza e l’integrazione degli alunni stranieri (nota
    MIUR prot. n. 4233 del 19 febbraio 2014).
    Prova orale:
    Le materie che formano oggetto della prova scritta ed inoltre:
    Profilo di Educatore scuola materna
    - Principi relativi all’Ordinamento degli Enti Locali;
    - Diritti ed obblighi del dipendente pubblico;
    - Accertamento delle competenze trasversali relative alla categoria e al
    profilo professionale di inquadramento (capacità comunicativa e
    relazionale, problem solving, lavorare in gruppo, motivazione al ruolo da
    ricoprire).
    Profilo di Educatore assistente all’infanzia (asilo nido)
    - Principi relativi all’Ordinamento degli Enti Locali;
    - Diritti ed obblighi del dipendente pubblico;
    - Accertamento delle competenze trasversali relative alla categoria e al
    profilo professionale di inquadramento (capacità comunicativa e
    relazionale, problem solving, lavorare in gruppo, motivazione al ruolo da
    ricoprire).
    Durante l’espletamento della prova orale la commissione procederà
    all’accertamento della conoscenza dell’uso delle apparecchiature e delle
    applicazioni informatiche più diffuse nonché della lingua inglese.
    ---
    La prova scritta per il profilo professionale di Educatore Assistente all’Infanzia
    (asilo nido) avrà luogo il giorno 25 luglio 2019 alle ore 10.00.
    La prova scritta per il profilo professionale di Educatore Scuola Materna avrà
    luogo il giorno 25 luglio 2019 alle ore 14.00.
    ---
    In data 24 luglio 2019 verrà data comunicazione dell’elenco dei candidati
    ammessi alla prova scritta mediante pubblicazione di apposito avviso all’Albo
    Pretorio on line nonché nel sito internet www.comune.venezia.it.
    Nel caso in cui non dovesse svolgersi la preselezione, la prova scritta avrà
    luogo il giorno 22 luglio 2019 alle ore 10.00 per il profilo professionale di
    Educatore Assistente all’Infanzia (asilo nido) ed alle ore 14.00 per il profilo
    professionale di Educatore Scuola Materna.
    Le prove orali avranno inizio dal giorno 27 agosto 2019 secondo il calendario
    di dettaglio che verrà pubblicato il giorno 22 agosto 2019 all’Albo Pretorio on
    line, nonché nel sito internet www.comune.venezia.it unitamente all’elenco dei
    candiddati ammessi alla prova orale.
    Le prove orali si terranno presso l’ex Scuola Roncalli – Viale S.Marco 154 –
    Mestre.