• Accedi • Iscriviti gratis
  • medico infettivologo presso AZIENDA OSPEDALIERA COMPLESSO OSPEDALIERO «S. GIOVANNI- ADDOLORATA» DI ROMA

    Concorso pubblico, per esami, per assunzioni a tempo indeterminato di dirigente medico, disciplina di malattie infettive con assegnazione nell'ambito dell'U.O. di medicina interna dell'Ospedale di Trento.

    Requisiti: 
    a) laurea magistrale in Medicina e Chirurgia – classe delle lauree magistrali LM-41
    ovvero
    laurea specialistica in Medicina e Chirurgia – classe delle lauree specialistiche 46/S
    ovvero
    laurea in Medicina e Chirurgia (vecchio ordinamento)

    b) iscrizione all’albo dell’Ordine dei Medici – Chirurghi
    L’iscrizione al corrispondente albo professionale di uno dei Paesi dell’Unione europea consente
    la partecipazione al concorso, fermo restando l’obbligo dell’iscrizione all’albo in Italia prima
    dell’assunzione in servizio.

    c) specializzazione nella disciplina a concorso o in disciplina equipollente o in disciplina affine,
    come da individuazione con decreti del Ministero della Sanità 30 gennaio 1998 e 31 gennaio
    1998 e successive modifiche e integrazioni.
    Il personale del ruolo sanitario in servizio di ruolo in qualità di Dirigente medico nella disciplina
    a concorso alla data di entrata in vigore del D.P.R. 10 dicembre 1997, n. 483 (01 febbraio 1998) presso U.S.L. o Aziende Ospedaliere è esentato dal possesso del requisito della specializzazione
    ai sensi dell’art. 56 dello stesso decreto.
    Dove va spedita la domanda: 
    La domanda deve essere compilata e inviata esclusivamente online, secondo le indicazioni di
    seguito riportate, a pena di nullità.
    Contatta l'ente: 
    Per ulteriori informazioni rivolgersi all'amministrazione
    dell'Azienda provinciale per i servizi sanitari, via Degasperi n. 79
    - 38123 Trento.
    Telefono: 0461/904085 - 4092 - 4096 - 4097 - 4095 - 4185.
    Prove d'esame: 
    Le prove d'esame consistono in:
    a) una prova scritta consistente in un tema o quesiti a risposta sintetica;
    b) una prova pratica rivolta ad accertare nel concreto le capacità dei concorrenti in relazione alla
    specifica professionalità richiesta.
    c) una prova orale; la prova orale è volta altresì ad accertare l’attitudine e la professionalità
    del candidato con riferimento alle attività che è chiamato a svolgere; a tal fine la
    commissione terrà conto anche del curriculum vitae complessivo del candidato.