1 posto di coordinatore attività tecniche e progettuali - cat. D

Luogo: 
Posti disponibili: 
1
Scadenza: 
19/07/2019
Attenzione, concorso scaduto!
Tipo: 
Cittadinanza: 
Contratto: 

Concorso pubblico per esami per la copertura a tempo pieno ed indeterminato di n. 1 posto di coordinatore attività tecniche e progettuali - cat. d - servizio pianificazione - area territorio, ambiente e opere pubbliche Con determinazione del Dirigente Area Sviluppo di Comunità e Risorse Umane n. 282 del 03/06/2019 il Comune di San Donato Milanese ha attivato un concorso pubblico per esami per la copertura a tempo pieno ed indeterminato

Requisiti: 
a) essere in possesso di una delle seguenti lauree afferenti l’area scientifica secondo la classificazione del MIUR (http://off.miur.it/pubblico.php/ricerca/aree_e_classi/p/miur#A2): - 3/S - Specialistiche in architettura del paesaggio; - 4/S - Specialistiche in architettura e ingegneria edile; - 28/S - Specialistiche in ingegneria civile; - 38/S - Specialistiche in ingegneria per l'ambiente e il territorio; - 54/S - Specialistiche in pianificazione territoriale urbanistica e ambientale; - L-7 - Ingegneria civile e ambientale; - L-17 - Scienze dell'architettura; - L-21 - Scienze della pianificazione territoriale, urbanistica, paesaggistica e ambientale; - LM-3 - Architettura del paesaggio; - LM-4 - Architettura e ingegneria edile-architettura; - LM-23 - Ingegneria civile; - LM-24 - Ingegneria dei sistemi edilizi; - LM-35 - Ingegneria per l'ambiente e il territorio; - LM-48 - Pianificazione territoriale urbanistica e ambientale; - LM-4 C.U. - Architettura e ingegneria edile-architettura (quinquennale). Per i titoli di studio conseguiti all’estero è richiesta la dichiarazione di equivalenza ai sensi della normativa in materia che dovrà essere allegata alla domanda di partecipazione al concorso; b) essere iscritti all’apposito Ordine professionale degli architetti o ingegneri; c) avere un’età non inferiore agli anni diciotto; d) essere in possesso di patente di guida di categoria B; e) essere in possesso della cittadinanza italiana. Ai sensi dell’art. 3 del D.P.C.M. 07/02/1994, n. 174, i cittadini degli Stati membri dell’Unione Europea devono possedere, ai fini dell’accesso ai posti della pubblica amministrazione, i seguenti requisiti: 1) godere dei diritti civili e politici anche negli Stati di appartenenza o di provenienza; 2) essere in possesso, fatta eccezione della titolarità della cittadinanza italiana, di tutti gli altri requisiti previsti per i cittadini della Repubblica; 3) avere adeguata conoscenza della lingua italiana. Sono parimenti equiparati ai cittadini gli italiani non appartenenti alla Repubblica che possono accedere all’impiego a parità di requisiti, purché abbiano un’adeguata conoscenza della lingua italiana da accertare nel corso dello svolgimento delle prove. Il requisito di cittadinanza italiana non è richiesto per i familiari di cittadini degli Stati membri dell’Unione Europea non aventi la cittadinanza di uno Stato membro che siano titolari del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente. Per i cittadini di Paesi terzi, è necessario che siano titolari del permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo o che siano titolari dello status di rifugiato ovvero dello status di protezione sussidiaria (art. 38, D. Lgs. n. 165/2001 e successive modifiche ed integrazioni). La documentazione attestante queste situazioni dovrà essere allegata alla domanda di partecipazione al concorso; f) avere l’incondizionata idoneità fisica al servizio continuativo al posto messo a concorso. L’Amministrazione sottopone a visita medica i vincitori delle selezioni, in base alla normativa vigente; g) non avere subito condanne penali e non avere procedimenti penali in corso che impediscano ai sensi delle vigenti disposizioni in materia, la costituzione del rapporto di impiego con la pubblica amministrazione, salvo l’avvenuta riabilitazione; h) essere in posizione regolare nei confronti dell’obbligo di leva (solo per i cittadini italiani soggetti a tale obbligo); i) non essere esclusi dall’elettorato politico attivo; j) non essere stati destituiti o dispensati dall’impiego presso una pubblica amministrazione per persistente insufficiente rendimento o licenziati per giusta causa, ovvero dichiarati decaduti da un pubblico impiego, ai sensi dell’art. 127, primo comma, lettera d) del testo unico delle disposizioni concernenti lo statuto degli impiegati civili dello Stato, D.P.R. 10/01/1957, n. 3.
Dove va spedita la domanda: 
• a mano, presentandosi al Protocollo Generale dell’Ente negli orari di apertura al pubblico dal lunedì al venerdì dalle ore 08.45 alle ore 12.45. La data di presentazione della domanda è stabilita e comprovata dal timbro a data apposto dall’Ufficio protocollo; • a mezzo del servizio postale con raccomandata A.R. al seguente indirizzo: Comune di San Donato Milanese (MI) – Area Sviluppo di comunità - Via Cesare Battisti, 2 – 20097 San Donato Milanese (MI), entro il termine sopra indicato; la data di spedizione della domanda è stabilita e comprovata da timbro a data dell’Ufficio postale. Non si terrà conto delle domande presentate o spedite a mezzo A.R. dopo la scadenza del termine stabilito dal bando. Le domande trasmesse tramite posta dovranno comunque pervenire a questo Ente entro gg. 3 successivi al termine dei scadenza del bando; • in modalità telematica e precisamente inviando un messaggio di posta elettronica certificata con oggetto: “Domanda concorso pubblico per coordinatore tecnico Cat. D ” con allegato il modulo di domanda all’indirizzo di posta elettronica certificata del Comune di San Donato Milanese (protocollo@cert.comune.sandonatomilanese.mi.it), esclusivamente da un indirizzo di posta elettronica certificata rilasciato personalmente al candidato da un gestore di PEC iscritto nell’apposito elenco tenuto da DIGITPA. Alle domande inviate per via telematica alla casella istituzionale di PEC del Comune di San Donato Milanese dovranno essere obbligatoriamente allegati le scansioni dei documenti richiesti. Le domande che vengono presentate per via telematica alla casella istituzionale di PEC ed i file allegati dovranno pervenire in formato PDF.
Contatta l'ente: 
Eventuali chiarimenti possono essere chiesti dagli interessati al Servizio Personale - Comune di San Donato Milanese - Via Cesare Battisti n. 2 - 20097 San Donato Milanese - tel. 02-52772 466- 461.
Prove d'esame: 
L’eventuale prova preselettiva o la prova scritta è prevista indicativamente per il giorno 25 luglio 2019 alle ore 10.00 mentre la prova successiva è prevista per la settimana dopo. L’effettivo calendario delle prove sarà comunicato a cura del Presidente della Commissione Esaminatrice del concorso prioritariamente mediante trasmissione e-mail all’indirizzo di posta elettronica indicata dal candidato. SEDE DELLE PROVE: Palazzo Comunale: Via Cesare Battisti n. 2 - San Donato Milanese (fatta salva eventuale comunicazione di modifica di sede).

Concorsipubblici.com consiglia

Vuoi avere notifiche dei prossimi concorsi?
Registrati gratuitamente