• Accedi • Iscriviti gratis
  • poliziotto municipale presso COMUNE DI MOGLIA

    Concorso pubblico per la copertura di un posto di agente di polizia locale, categoria C, a tempo pieno ed indeterminato

    Luogo: 
    Posti disponibili: 
    1
    Scadenza: 
    27/06/2019
    Attenzione, concorso scaduto!
    Tipo: 
    Cittadinanza: 
    Titolo di studio: 
    Requisiti: 
    g) possesso del seguente titolo di studio, fatte salve le equiparazioni ed equipollenze
    vigenti ai sensi di legge: diploma di istruzione di secondo grado di durata quinquennale.
    Sono ammessi i titoli di studio dichiarati equiparati o equipollenti da espressi
    provvedimenti normativi, per i quali i candidati dovranno indicare il provvedimento che ne
    dichiara l’equiparazione o l’equipollenza. Per i titoli di studio conseguiti all'estero è
    necessario che entro la data di scadenza per la presentazione delle domande di
    partecipazione al presente Bando sia stato emanato il provvedimento di riconoscimento da
    parte delle autorità competenti.
    h) avere l’idoneità fisica all’impiego, per lo svolgimento delle mansioni del profilo
    professionale della presente selezione. L’Amministrazione nell’ambito della sorveglianza
    sanitaria stabilita dalla legge, potrà accertare l’idoneità dichiarata alla mansione specifica.
    Il difetto dei requisiti prescritti dal bando comporta il recesso dal contratto di lavoro ovvero
    le misure più gravi previste nei casi di false attestazioni. In particolare sono richiesti i
    seguenti requisiti:
    -sana e robusta costituzione fisica esente da imperfezioni che condizionano l’esecuzione
    del servizio in qualità di Agente di Polizia locale anche in condizioni di lavoro gravose e
    che comportino la necessità della stazione eretta per l’intero orario di lavoro, la prolungata
    deambulazione e la possibilità di prolungata esposizione a temperature ambientali basse o
    elevate;
    -normalità del senso cromatico, luminoso e del campo visivo;
    -i restanti requisiti psico-fisici minimi richiesti per il rilascio del porto d’armi, così come
    determinati con D.M. 4/12/1991 e s.m.; i) possesso della patente di guida di categoria B in corso di validità;
    j) possesso dei requisiti necessari per poter rivestire la qualità di agente di pubblica
    sicurezza di cui all'art. 5, legge 7 marzo 1986, n. 65:
    - godimento dei diritti civili e politici;
    - non aver subito condanna a pena detentiva per delitto non colposo o non essere stato
    sottoposto a misura di prevenzione;
    - non essere stato espulso dalle Forze armate o dai Corpi militarmente organizzati o
    destituito dai pubblici uffici;
    k) non avere impedimento alcuno al porto e all’uso dell’arma;
    l) non essere obiettore di coscienza oppure essere stato ammesso al servizio civile
    come obiettore ed essere stato collocato in congedo da almeno 5 anni ed avere rinunciato
    definitivamente allo status di obiettore di coscienza avendo presentato apposita
    dichiarazione irrevocabile presso l'Ufficio nazionale per il servizio civile ai sensi dell'art.
    636, comma 3, del D.Lgs. 66/2010;
    m) conoscere l’uso di apparecchiature ed applicazioni informatiche più diffuse -
    word, excel, posta elettronica;
    n) conoscere la lingua inglese.
    Dove va spedita la domanda: 
    • lettera Raccomandata A/R indirizzata al Comune di Moglia, Ufficio Personale, P.zza
    Matteotti 2 cap. 46024; la domanda dovrà pervenire entro il termine sopra
    indicato non rilevando la data di spedizione.
    • consegna diretta all’Ufficio Protocollo del Comune Sede Provvisoria sita in Piazzale
    G. Di Vittorio 2 negli orari di apertura (rinvenibili sul sito web istituzionale dell’Ente:
    www.comune.moglia.mn.it);
    • mediante invio con posta elettronica certificata all’indirizzo
    comune.moglia@pec.regione.lombardia.it
    Contatta l'ente: 
    Per informazioni ufficio personale, tel. 0376/511432.
    Prove d'esame: 
    La selezione consisterà in due prove scritte a contenuto teorico/pratico e una prova orale.
    Il voto è espresso in trentesimi. Conseguono l’ammissione alla prova orale i candidati che
    abbiano riportato in entrambe le prove scritte una votazione di almeno 21/30.

    La prova orale verte sulle materie oggetto delle prove scritte e si intende superata con
    una votazione di almeno 21/30.

    Prove scritte
    Le prove selettive scritte si articolano in:
    1. Prova selettiva scritta a contenuto teorico;
    2. Prova selettiva scritta a contenuto pratico;