• Accedi • Iscriviti gratis
  • 2 radioterapista presso ESTAR

    Concorso pubblico unificato, per titoli ed esami, per la copertura di due posti di dirigente medico, disciplina di radioterapia, a tempo indeterminato.

    Occupazione: 
    Luogo: 
    Posti disponibili: 
    2
    Scadenza: 
    20/06/2019
    Attenzione, concorso scaduto!
    Tipo: 
    Cittadinanza: 
    Titolo di studio: 

    Categorie correlate

    Requisiti: 
    ESTAR Sede legale Via di San Salvi, 12 - Palazzina 14 50135 Firenze
    http://www.estar.toscana.it Partita Iva 06485540485





    Avviso pubblicato sul Bollettino Ufficiale della Regione Toscana n. 17 del 24/4/2019 e per
    estratto sulla Gazzetta Ufficiale IV Serie Speciale Concorsi ed Esami n.40 del 21/5/2019. Il
    termine per la presentazione delle domande sono pertanto le ore 12:00 del 20/6/2019


    BANDO DI CONCORSO PUBBLICO UNIFICATO PER TITOLI ED ESAMI PER LA
    COPERTURA DI N. 2 posti A TEMPO INDETERMINATO DI DIRIGENTE MEDICO
    NELLA DISCIPLINA DI RADIOTERAPIA (55/2019/CON).


    ESTAR è Ente di Supporto Tecnico Amministrativo della Regione Toscana a cui è conferita, secondo
    quanto previsto dalla LRT 40/2005 e s.m.i, la funzione di espletare procedure unificate per il
    reclutamento di personale presso le Aziende ed Enti del Servizio Sanitario Regionale.
    In esecuzione della deliberazione del Direttore Generale di Estar n. 132 del 26/03/2019 e n. 147 del
    04/04/2019, esecutiva ai sensi di legge, è indetto un concorso pubblico unificato per titoli ed esami, per
    la copertura di n. 2 posti a tempo indeterminato di Dirigente Medico nella disciplina di Radioterapia
    (55/2019/CON).

    Il vincitore verranno assunti: n.1 dall’Azienda Usl Toscana Nord Ovest e n.1 dall’Azienda Usl Toscana
    Centro indipendentemente dalle preferenze per le tre aree indicate nella domanda.

    Le modalità di presentazione delle domande, l'ammissione al concorso e le modalità d'espletamento
    dello stesso sono stabilite: dai DPR 20.12.1979 n. 761, 10.12.1997 n. 483, 28.12.2000 n. 445, 09.05.1994
    n. 487 e s.m.i., dalla Legge 15.05.1997 n. 127, dai DD. MM. 30 e 31.01.1998 e s.m.i., dal D. Lgs.
    19.06.1999 n. 229, 28.07.2000 n. 254 e 30.03.2001 n. 165, e s.m.i., dalla L. R. Toscana 24.02.2005 n. 40 e
    s.m.i., dal “Regolamento per la Gestione delle procedure concorsuali/selettive per il reclutamento del
    personale delle Aziende Sanitarie e degli Enti del Servizio Sanitario della Regione Toscana”, approvato
    con deliberazione del Direttore Generale Direttore Generale n.154 del 06.04.2016.
    A norma dell’art. 7, comma 1, del D. Lgs. 30.03.2001, n. 165 e s.m.i. è garantita pari opportunità tra
    uomini e donne per l’accesso al lavoro ed al relativo trattamento sul lavoro.
    Al posti suddetto è attribuito il trattamento economico e giuridico previsto dal CCNL Area Dirigenza
    Medica e Veterinaria del SSN e dalla normativa vigente al momento dell’assunzione.
    La graduatoria potrà essere utilizzata da tutte le Aziende ed Enti del Servizio sanitario della Regione
    Toscana, secondo il loro fabbisogno e fatto salvo l’esaurimento delle eventuali graduatorie vigenti
    presso ciascuna di esse.

    REQUISITI DI AMMISSIONE
    Possono partecipare al concorso coloro che sono in possesso dei seguenti requisiti:
    1. Cittadinanza italiana o di uno degli stati membri dell’Unione Europea.
    Ai sensi dell’art. 38 D. Lgs. 165/2001 e s.m.i. possono, altresì, partecipare:
    – i cittadini degli Stati membri dell'Unione Europea e i loro familiari non aventi la cittadinanza di
    uno Stato membro che siano titolari del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno
    permanente;
    – i cittadini di Paesi terzi che siano titolari del permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo
    periodo o che siano titolari dello status di rifugiato ovvero dello status di protezione sussidiaria;
    2. Idoneità fisica all’impiego. L’accertamento della idoneità fisica all’impiego – con la osservanza delle
    norme in tema di categorie protette – é effettuato, a cura dell’Unità sanitaria locale o dell’azienda
    ospedaliera, prima dell’immissione in servizio.
    3. Laurea in Medicina e Chirurgia;


    4. Specializzazione in Radioterapia ovvero in una delle discipline riconosciute equipollenti o affini ai
    sensi del D.M. 30.01.1998 e DM 31.1.98 e ss.mm.ii..
    Sono ammessi a partecipare al concorso, anche se sprovvisti della specializzazione richiesta:
    - i medici in formazione specialistica iscritti all’ultimo anno del relativo corso.
    All’esito positivo della procedura, i candidati che alla scadenza del bando siano iscritti all’ultimo
    anno del corso di specializzazione, saranno inseriti in graduatoria separata. L'eventuale assunzione a
    tempo indeterminato risultati idonei e utilmente collocati nelle relative graduatorie, è subordinata al
    conseguimento del titolo di specializzazione e all'esaurimento della graduatoria dei medici già
    specialisti alla data di scadenza del bando (vedi paragrafo “approvazione ed utilizzo della
    graduatoria”)

    5. Iscrizione all’albo dell’Ordine dei Medici Chirurghi. L’iscrizione al corrispondente albo professionale
    di uno dei Paesi dell’Unione europea consente la partecipazione al concorso fermo restando l’obbligo
    dell’iscrizione all’albo in Italia prima dell’assunzione in servizio.
    Dove va spedita la domanda: 
    Le domande di partecipazione al concorso, dovranno essere presentate esclusivamente in
    forma telematica
    Contatta l'ente: 
    Per chiarimenti ed informazioni i candidati potranno rivolgersi
    all'ufficio concorsi di Estar dal lunedi' al venerdi' dalle ore 10,00
    alle ore 12,00 ai seguenti numeri di telefono 055/3799444,
    050/8662627, 0577/769529 o tramite e-mail all'indirizzo:
    concorsionline@estar.toscana.it
    Prove d'esame: 
    Le prove di esame verteranno sui seguenti argomenti:
    Prova scritta: relazione su caso clinico simulato o su argomenti inerenti alla disciplina messa a
    concorso o soluzione di una serie di quesiti a risposta sintetica inerenti alla disciplina stessa;
    Prova pratica: su tecniche e manualità peculiari della disciplina messa a concorso. La prova pratica
    deve comunque essere anche illustrata schematicamente per iscritto.
    Prova orale: sulle materie inerenti alla disciplina a concorso nonché sui compiti connessi alla funzione
    da conferire.
    La durata delle singole prove e le modalità di svolgimento delle stesse sono stabilite dalla
    Commissione con l’osservanza delle norme e secondo le modalità di cui agli artt. 9, 12, e seguenti del
    DPR 483/97 e ss.mm.ii..
    Il superamento di ciascuna delle previste prove scritta e pratica è subordinato al raggiungimento di
    una valutazione di sufficienza espressa in termini numerici di almeno 21/30.
    Il superamento della prova orale è subordinato al raggiungimento di una valutazione di sufficienza,
    espressa in termini numerici, di almeno 14/20.