• Accedi • Iscriviti gratis
  • neuropsichiatra presso AZIENDA SOCIO SANITARIA TERRITORIALE DI CREMONA

    Concorso pubblico, per titoli ed esami, per la copertura di un posto di dirigente medico, disciplina di neuropsichiatria infantile, a tempo indeterminato.

    Luogo: 
    Posti disponibili: 
    1
    Scadenza: 
    20/06/2019
    Attenzione, concorso scaduto!
    Tipo: 
    concorso
    Cittadinanza: 
    Italiana
    Contratto: 
    tempo indeterminato
    Titolo di studio: 
    Requisiti: 
    a) laurea in medicina e chirurgia;
    b) specializzazione nella disciplina oggetto del concorso o in disciplina equipollente. Il personale in servizio
    di ruolo alla data dell’1.2.1998 è esentato dal requisito della specializzazione nella disciplina relativa al
    posto di ruolo già ricoperto alla predetta data per la partecipazione ai concorsi presso le U.S.L. e le
    Aziende Ospedaliere diverse da quella di appartenenza.
    Ai sensi del comma 547 dell’art. 1 della L. 30/12/18 n. 145 sono ammessi alla procedura concorsuale i
    medici in formazione specialistica iscritti all’ultimo anno del relativo corso nella disciplina di
    neuropsichiatria infantile o in disciplina equipollente, e collocati, all’esito positivo della procedura, in
    graduatoria separata;
    Ai sensi del comma 548 dell’art.1 della L. 145/18, l’eventuale assunzione a tempo indeterminato dei
    candidati ammessi al concorso in forza del comma 547 della medesima disposizione, risultati
    idonei e utilmente collocati nella relativa graduatoria, è subordinata al conseguimento del titolo di
    specializzazione e all’esaurimento della graduatoria dei medici già specialisti alla data di scadenza del
    bando;
    c) iscrizione all’albo dell’ordine dei medici-chirurghi. L’iscrizione al corrispondente albo professionale di
    uno dei Paesi dell’Unione europea consente la partecipazione al concorso, fermo restando l’obbligo
    dell’iscrizione all’albo in Italia prima dell’assunzione in servizio.
    Dove va spedita la domanda: 
    Le domande, redatte come sopra specificato, devono essere inoltrate al Direttore Generale dell’Azienda
    Socio Sanitaria Territoriale di Cremona - Viale Concordia 1 - 26100 Cremona
    1) spedizione a mezzo servizio postale, mediante raccomandata con avviso di ricevimento: la data di
    spedizione non posteriore al giorno di scadenza del termine per la presentazione delle domande è
    comprovata dal timbro a data dell’ufficio postale accettante;

    2) consegna a mano presso l’Ufficio Archivio Protocollo dell’A.S.S.T. sito in Viale Concordia 1, Cremona (in
    tal caso il termine per la consegna scade alle ore 12,00 del giorno di scadenza) - orario di apertura : da
    lunedì a giovedì dalle ore 8.00 alle ore 12.30 e dalle ore 13.30 alle ore 16.00 – il venerdì dalle ore 8 alle ore
    12.30 e dalle ore 13.30 alle ore 15.40;
    oppure
    presso la segreteria della Direzione Ospedaliera dell'Ospedale “Oglio Po” – Via Staffolo, 51 –VICOMOSCANO -
    26041 CASALMAGGIORE (CR) - orario di apertura: da lunedì a giovedì dalle ore 8.00 alle ore 12.30 e dalle ore
    13.30 alle ore 16.00 – il venerdì dalle ore 8 alle ore 12.30 e dalle ore 13.30 alle ore 15.40;

    3) Invio al seguente indirizzo di posta elettronica certificata: protocollo@pec.asst-cremona.it
    Contatta l'ente: 
    Per eventuali chiarimenti o informazioni gli aspiranti potranno
    rivolgersi all'Unita' operativa complessa Risorse umane dell'Azienda
    socio-sanitaria territoriale di Cremona, viale Concordia, 1 - 26100
    Cremona, tel. 0372/405553 - 0372/405469 - 0372/405430, orario per il
    pubblico: dal lunedi' al giovedi' dalle ore 9,30 alle ore 12,30 e
    dalle ore 14,30 alle ore 15,30; il venerdi' dalle ore 9,30 alle ore
    12,30 oppure presso l'Ospedale Oglio Po, via Staffolo, 51 - 26040
    Vicomoscano di Casalmaggiore (CR), tel. 0375/281495, orario per il
    pubblico: dal lunedi' al giovedi' dalle ore 9,30 alle ore 12,30 e
    dalle ore 14,00 alle ore 15,00; il venerdi' dalle ore 9,00 alle ore
    11,00.
    Prove d'esame: 
    prova scritta: relazione su caso clinico simulato o su argomenti inerenti alla disciplina messa a concorso o
    soluzione di una serie di quesiti a risposta sintetica inerenti alla disciplina stessa;

    prova pratica: su tecniche e manualità peculiari della disciplina messa a concorso;

    prova orale: sulle materie inerenti alla disciplina a concorso nonché sui compiti connessi alla funzione da
    conferire.

    L’ammissione alla prova pratica è subordinata al conseguimento del punteggio di sufficienza nella prova scritta
    (21/30).