• Accedi • Iscriviti gratis
  • collaboratore amministrativo presso AZIENDA DI SERVIZI ALLA PERSONA ISTITUTI MILANESI MARTINITT E STELLINE E PIO ALBERGO TRIVULZIO DI MILANO

    Concorso pubblico, per titoli ed esami, per la copertura di un posto di collaboratore amministrativo professionale, categoria D, a tempo indeterminato e pieno, presso il servizio controllo di gestione.

    Luogo: 
    Posti disponibili: 
    1
    Scadenza: 
    20/06/2019
    Attenzione, concorso scaduto!
    Tipo: 
    concorso
    Cittadinanza: 
    Italiana
    Contratto: 
    tempo indeterminato
    Titolo di studio: 
    Requisiti: 



    ASP IMMeS e PAT
    Via Marostica 8, 20146 Milano Tel. 02.4029.1
    E-mail ufficio.protocollo@pioalbergotrivulzio.it
    PEC ufficio.protocollo@pioalbergotrivulzio.legalmail.it
    Codice Fiscale/Partita IVA: 04137830966
    www.iltrivulzio.it
    1




    CONCORSO PUBBLICO, PER TITOLI ED ESAMI, PER N. 1 POSTO A TEMPO INDETERMINATO E A TEMPO
    PIENO DI COLLABORATORE AMMINISTRATIVO PROFESSIONALE CAT.D PRESSSO IL SERVIZIO CONTROLLO
    DI GESTIONE DELL’AZIENDA


    Si rende noto che in ottemperanza della Determinazione Dirigenziale n. RU/97/2019 del 3/04/2019, è indetto un
    concorso pubblico, per titoli ed esami, per la stipula di n. 1 contratto individuale di lavoro a tempo indeterminato e
    pieno, di Collaboratore Amministrativo Professionale (cat. D) presso il Servizio Controllo di Gestione dell’Azienda.

    L’assunzione oggetto del presente bando sarà effettuata con l’osservanza delle disposizioni stabilite dai competenti
    CC.CC.NN.LL. vigenti nel tempo.

    L’ammissione al concorso e le modalità di espletamento sono stabilite dalla L. n. 370/88, dal D. Lgs. n. 165/2001 e
    s.m.i., dal D.P.R. n. 220/2001 “Regolamento recante la disciplina concorsuale del personale non dirigenziale del
    Servizio Sanitario Nazionale”, dal D.P.R. n. 487/1994 “Norme sull’accesso agli impieghi nelle Pubbliche
    Amministrazioni e modalità di svolgimento dei concorsi” s.m.i., dal D.P.R. n. 445/2000.

    Ai sensi dell’art. 7 c. 1 del D. Lgs. n. 165/2001 sono garantite pari opportunità tra uomini e donne per l’accesso al
    lavoro ed il trattamento sul lavoro.

    Al predetto profilo professionale è attribuito il trattamento giuridico ed economico della corrispondente categoria
    previsto dalle disposizioni contenute nel vigente C.C.N.L. del Personale del Comparto del S.S.N., dalle disposizioni
    legislative regolanti il rapporto di lavoro subordinato, nonché dalla normativa sul pubblico impiego per quanto
    compatibile.
    Ai sensi dell’art. 1014, comma 3 e 4, e dell’art. 678, comma 9, del D.Lgs. 66/2010 e successive modifiche e integrazioni,
    essendosi determinato un cumulo di frazioni di riserva pari/superiore all’unità, il posto in concorso è riservato
    prioritariamente a volontario delle FF.AA.. Nel caso non vi sia candidato idoneo appartenente ad anzidetta categoria il
    posto sarà assegnato ad altro candidato utilmente collocato in graduatoria.
    Sul presente bando non opera la riserva prevista dalla Legge 68/1999 in quanto l’ASP IMMeS e PAT è in regola con le
    assunzioni di cui alla legge richiamata.
    11)) RREEQQUUIISSIITTII GGEENNEERRAALLII EE SSPPEECCIIFFIICCII DDII AAMMMMIISSSSIIOONNEE

    Per l'ammissione al concorso gli aspiranti devono essere in possesso dei seguenti requisiti generali e specifici:
    1. cittadinanza italiana, salve le equiparazioni stabilite dalle leggi vigenti, o cittadinanza di uno dei Paesi
    dell'Unione Europea o dichiarazione attestante le condizioni di cui all’art. 7 della Legge 97 del 6/08/2013.
    Possono partecipare al concorso i cittadini di uno degli Stati membri dell’Unione Europea e i loro famigliari
    non aventi la cittadinanza di uno Stato membro che siano titolari del diritto di soggiorno o del diritto di
    soggiorno permanente e i cittadini di Paesi terzi che siano titolari del permesso di soggiorno UE per
    soggiornanti di lungo periodo o che siano titolari dello status di rifugiato ovvero dello status di protezione
    sussidiaria (art. 38 del D.Lgs. 165/2001 s.m.i.). I cittadini non italiani devono godere dei diritti civili e politici
    negli stati di appartenenza e provenienza (fatta eccezione per i titolari di status di rifugiato o di protezione
    sussidiaria), possedere (ad eccezione della cittadinanza) tutti i requisiti previsti dai bandi per i cittadini della
    Repubblica e una adeguata conoscenza della lingua italiana;
    2. godimento dei diritti civili e politici. Non possono accedere agli impieghi pubblici coloro che sono stati esclusi
    dall’elettorato politico attivo;
    3. non essere stati destituiti o dispensati dall’impiego presso una pubblica amministrazione né dichiarati
    decaduti per avere conseguito l’impiego mediante la produzione di documenti falsi o viziati da validità
    insanabile;
    4. non aver riportato condanne penali e non avere procedimenti penali in corso (ovvero di aver riportato le
    seguenti condanne e/o di avere i seguenti carichi pendenti); 5. idoneità fisica all'impiego che verrà accertata dall'Azienda, prima dell'immissione in servizio con l’osservanza
    delle norme in tema di categorie protette;
    6. Laurea Specialistica/magistrale in Economia e Commercio o Giurisprudenza o Scienze Politiche o Ingegneria
    Gestionale o titoli di studio equipollenti ovvero Diploma di Laurea in Economia e Commercio o Giurisprudenza
    o Scienze Politiche o Ingegneria Gestionale conseguito ai sensi del previgente ordinamento ovvero Laurea
    Triennale in Economia e Commercio o Giurisprudenza o Scienze Politiche o Ingegneria Gestionale o titoli di
    studio equipollenti.

    I suddetti requisiti devono essere posseduti alla data di scadenza del termine stabilito nel presente bando per la
    presentazione delle domande di ammissione.

    Con la partecipazione al concorso è implicita da parte dei candidati l’accettazione senza riserve delle condizioni del
    presente bando. L’Amministrazione si riserva la facoltà di prorogare, modificare e revocare il presente bando a suo
    insindacabile giudizio.
    Dove va spedita la domanda: 
    La domanda di ammissione alla presente procedura dovrà essere ESCLUSIVAMENTE PRODOTTA TRAMITE PROCEDURA
    TELEMATICA,
    Contatta l'ente: 
    Responsabile del procedimento: dott. Alessandro Cattoni
    Prove d'esame: 
    Relativamente alle prove d’esame i punteggi sono suddivisi nel seguente modo:

     30 punti per la prova scritta: il superamento della prova scritta per l’ammissione alla prova pratica è
    subordinato al raggiungimento di una valutazione di sufficienza espressa in termini numerici di almeno di
    21/30.
     20 punti per la prova pratica: il superamento della prova pratica per l’ammissione alla prova orale è
    subordinato al raggiungimento di una valutazione di sufficienza espressa in termini numerici di almeno di
    14/20.
     20 punti per la prova orale: il superamento della prova orale è subordinato al raggiungimento di una
    valutazione di sufficienza espressa in termini numerici di almeno di 14/20.

    Relativamente ai titoli, i punteggi sono suddivisi nel seguente modo:

     15 punti per titoli di carriera;
     3 punti per titoli accademici e di studio;
     2 punti per pubblicazioni e titoli scientifici;
     10 punti per il curriculum formativo e professionale.