• Accedi • Iscriviti gratis
  • istruttore amministrativo presso COMUNE DI TORRE SANTA SUSANNA

    Concorso pubblico, per titoli ed esami, per la copertura di un posto di istruttore amministrativo polifunzionale, categoria C1, a tempo indeterminato e part-time diciotto ore settimanali, per il settore politiche sociali e personale, riservato esclusivamente ai soggetti disabili di cui all'art. 1, comma 1, della legge n. 68/1999.

    Occupazione: 
    Luogo: 
    Posti disponibili: 
    1
    Scadenza: 
    20/06/2019
    Attenzione, concorso scaduto!
    Tipo: 
    Cittadinanza: 
    Titolo di studio: 
    Requisiti: 
    2

     a mano direttamente presso l’Ufficio Protocollo del Comune di Torre Santa Susanna, Via Risorgimento, 36 –
    72028 (BR) entro le ore 12.00 del giorno di scadenza;

     mediante raccomandata con avviso di ricevimento al seguente indirizzo : COMUNE DI TORRE SANTA
    SUSANNA – Via Risorgimento, 36– 72018 TORRE SANTA SUSANNA (BR).

     Per tale modalità fa fede il timbro e la data apposti dall’ufficio postale accettante e non sono prese in
    considerazione le domande spedite a mezzo raccomandata oltre il termine perentorio indicato. Non saranno comunque
    prese in considerazione le domande che, anche se spedite nei termini, pervengano al Comune oltre il secondo giorno
    dalla data di scadenza del termine stabilito;

     mediante un messaggio di posta elettronica certificata proveniente dall’utenza personale del candidato, ai sensi
    della normativa vigente, inviato all’indirizzo P.E.C. del Comune di Torre Santa Susanna:
    protocollo.comune.torresantasusanna@pec.rupar.puglia.it da trasmettere entro le ore 12,00 del giorno di scadenza. La
    domanda di partecipazione, nonché la fotocopia del documento di identità valido, la fotocopia comprovante il
    versamento della tassa concorso, l’eventuale dichiarazione di equipollenza del titolo di studio posseduto e/o l’eventuale
    provvedimento di riconoscimento o equiparazione del titolo posseduto (se conseguito all’estero) dovranno essere
    trasmessi come allegato del messaggio in formato PDF.

    La domanda spedita in formato digitale dovrà essere spedita da una casella di posta elettronica certificata alla casella
    di posta elettronica certificata del Comune sopra indicata. Si precisa che la mail spedita da una casella NON certificata
    NON è idonea ad essere acquisita al protocollo e pertanto NON potrà essere presa in considerazione e DOVRA’
    ESSERE RIPRESENTATA O INTEGRATA ENTRO IL TERMINE DI SCADENZA PREVISTO DAL BANDO A
    PENA DI ESCLUSIONE.

    Non si terrà conto delle domande non firmate dal candidato o presentate dopo il termine di scadenza.

    Sul retro della busta il candidato appone il proprio nome, cognome ed indirizzo e la dicitura “domanda di
    ammissione al concorso pubblico per titoli ed esami per la copertura di n. 1 posto di istruttore amministrativo
    polifunzionale con conoscenze informatiche da assegnare al settore politiche sociali e personale (categoria
    giuridica “C” – posizione giuridica di accesso “C1”) a tempo indeterminato part time 18 ore settimanali,
    riservato esclusivamente ai soggetti disabili di cui all'art. 1, comma 1, della legge 68/99.

    Il Comune di Torre Santa Susanna non assume responsabilità per la dispersione di comunicazioni, dipendenti da
    mancata o inesatta indicazione del recapito da parte del candidato oppure da mancata o tardiva comunicazione del
    cambiamento dell’indirizzo indicato nella domanda, né per eventuali disguidi postali o comunque imputabili a fatto di
    terzi, a caso fortuito o forza maggiore.

    B) TRATTAMENTO ECONOMICO
    Il trattamento economico attributo al/la lavoratore/trice assunto/ta con la presente procedura è quello determinato
    dalle norme contrattuali ed è soggetto alle ritenute fiscali, previdenziali ed assistenziali di legge.
    Il trattamento economico, alla data di indizione del concorso, è costituito dai seguenti elementi:
    • stipendio tabellare su base annua lorda per dodici mensilità più la tredicesima come determinato dal vigente
    contratto collettivo nazionale del comparto regioni - enti locali;
    • assegno per il nucleo familiare, se e in quanto dovuto;
    • ogni altro emolumento o indennità spettanti secondo le condizioni e le procedure stabilite dalla contrattazione
    collettiva nazionale ed integrativa decentrata, dalle leggi e dalle disposizioni del COMUNE.

    C) REQUISITI GENERALI PER L’AMMISSIONE AL CONCORSO

    I requisiti generali di ammissione al concorso sono:

    a) cittadinanza italiana o di uno degli Stati membri dell’Unione Europea, fermo restando che i cittadini degli
    Stati membri dell’Unione Europea, oltre a godere dei diritti civili e politici dello Stato di appartenenza o provenienza,
    devono possedere tutti i requisiti prescritti per i cittadini italiani e conoscere adeguatamente la lingua italiana (tale
    requisito sarà accertato nel corso delle prove). Essi non possono inoltre accedere ai posti che nell’Amministrazione
    implichino esercizio diretto o indiretto di pubblici poteri o attengano alla tutela dell’interesse nazionale ovvero per i quali non possa prescindersi dal possesso della cittadinanza italiana (D.P.C.M. 7.2.1994 pubblicato nella Gazzetta
    Ufficiale 15.2.1994, Serie Generale, n. 61).

    b) idoneità fisica all’impiego e alle mansioni proprie del profilo professionale del posto messo a concorso. Il
    Comune ha la facoltà di sottoporre a visita medica di controllo il vincitore del concorso.

    c) Titolo di studio: diploma di istruzione di 2° grado di durata quinquennale;
    d) In possesso della Patente Europea del Computer (ECDL European Computer Driving Licence) o altro titolo
    equipollente;
    Per i cittadini dell’U.E. il titolo di studio, qualora conseguito all’estero, deve essere riconosciuto equipollente al titolo
    di studio italiano prescritto e deve indicare la votazione conseguita. Al riguardo i candidati – cittadini italiani o della
    U.E. – che hanno conseguito il titolo di studio presso istituti esteri, devono essere in possesso del provvedimento di
    riconoscimento o equiparazione previsto dalla vigente normativa.

    e) godimento dei diritti civili e politici. Non possono prendere parte al concorso coloro che siano esclusi
    dall’elettorato attivo e passivo.

    f) età non inferiore a diciotto anni .

    g) la posizione regolare nei riguardi degli obblighi di leva per i candidati di sesso maschile nati entro il 31
    dicembre 1985;

    h) non aver riportato condanne penali o non avere procedimenti penali in corso che comportino quale misura
    accessoria l’interdizione dai pubblici uffici o che impediscano la costituzione del rapporto di impiego con la Pubblica
    Amministrazione;

    i) essere iscritti negli elenchi dei disabili ai sensi della Legge 68/99 della provincia di residenza o domicilio e
    avere dichiarato la propria disponibilità immediata allo svolgimento di attività lavorativa ed alla partecipazione alle
    misure di politica attiva del lavoro o per i soggetti occupati essere in possesso dei requisiti indispensabili per l'iscrizione
    negli elenchi delle persone disabili

    j) non aver riportato condanna, anche per effetto di applicazione della pena su richiesta delle parti ai sensi
    degli artt.444 e ss. c.p.p., per i delitti di cui all’art.15, comma 1 lett. a), b), c), d), e) ed f) delle legge n.55/90 modificata
    ed integrata dall’art.1 comma 1 della legge n.16/92. Laddove sia stata già conseguita la riabilitazione alla data di
    scadenza del bando di concorso, occorre fare espressa dichiarazione;

    k) non aver riportato altra condanna definitiva per reati non colposi. Qualora il candidato avesse riportato una o
    più condanne per reati non colposi deve indicarlo nell’istanza; l’Amministrazione procedente si riserva di valutare, a
    proprio insindacabile giudizio, l’ammissibilità all’impiego in relazione al titolo di reato ed all’attualità degli effetti della
    condotta punita e/o della pena inflitta in relazione alle mansioni della posizione di lavoro messa a concorso;

    l)l’assenza di cause di destituzione o dispensa dall’impiego presso una pubblica amministrazione ovvero di
    licenziamento per persistente insufficiente rendimento o a seguito dell’accertamento che l’impiego venne conseguito
    mediante la produzione di documenti falsi o comunque con mezzi fraudolenti ed inoltre non essere dipendenti dello
    stato o di altri enti pubblici collocati a riposo anche in applicazione di disposizioni di carattere transitorio e speciale;

    m) gli eventuali servizi prestati presso pubbliche amministrazioni nonché le eventuali cause di risoluzione di
    eventuali precedenti rapporti di pubblico impiego;

    n) conoscenza di una delle seguenti lingue straniere: inglese, francese. Se la preferenza non viene espressa, alla
    prova sarà accertata la conoscenza della lingua inglese;

    o) conoscenza dell’uso delle apparecchiature ed applicazioni informatiche più diffuse;

    p) essere fisicamente idoneo all'impiego da ricoprire, compatibilmente con la propria disabilità;
    Dove va spedita la domanda: 
     a mano direttamente presso l’Ufficio Protocollo del Comune di Torre Santa Susanna, Via Risorgimento, 36 –
    72028 (BR) entro le ore 12.00 del giorno di scadenza;

     mediante raccomandata con avviso di ricevimento al seguente indirizzo : COMUNE DI TORRE SANTA
    SUSANNA – Via Risorgimento, 36– 72018 TORRE SANTA SUSANNA (BR).

     Per tale modalità fa fede il timbro e la data apposti dall’ufficio postale accettante e non sono prese in
    considerazione le domande spedite a mezzo raccomandata oltre il termine perentorio indicato. Non saranno comunque
    prese in considerazione le domande che, anche se spedite nei termini, pervengano al Comune oltre il secondo giorno
    dalla data di scadenza del termine stabilito;

     mediante un messaggio di posta elettronica certificata proveniente dall’utenza personale del candidato, ai sensi
    della normativa vigente, inviato all’indirizzo P.E.C. del Comune di Torre Santa Susanna:
    protocollo.comune.torresantasusanna@pec.rupar.puglia.it
    Prove d'esame: 
    1. Il Concorso sarà espletato da apposita Commissione Giudicatrice nominata ai sensi dell’art. 14 del vigente
    Regolamento comunale per l’accesso agli impieghi.
    Le prove di esame verranno espletate nel rispetto di quanto previsto dalle leggi in materia e dal Regolamento
    Comunale per l’accesso agli impieghi, nonché, per i candidati diversamente abili, nel rispetto dell’art.20 della legge
    104/92 e sono costituite da due prove scritte e da una prova orale.
    Per la valutazione dei titoli il punteggio complessivo non può superare i 10 punti suddivisi come segue:
    - Titoli di studio 3
    - Titoli di servizio 4
    - Titoli vari 2
    - Curriculum 1
    Per ciascuna prova il punteggio massimo è stabilito in 30 punti ed il punteggio minimo da conseguire per il
    superamento di ciascuna di esse è di 21 punti.
    Il punteggio finale è dato dalla somma:
    1) della media aritmetica dei voti conseguiti nelle due prove scritte (max punti 30)
    2) della votazione conseguita nella prova orale (max punti 30)
    3) del voto conseguito nella valutazione dei titoli ( max punti 10).

    2. Le fasi di selezione prevedono due prove scritte ed una prova orale secondo la cronologia seguente:
    a) espletamento delle prove scritte da parte dei concorrenti le cui istanze di partecipazione sono state ritenute
    ammissibili;
    b) valutazione dei titoli;
    c) comunicazione dei risultati della valutazione dei titoli dei concorrenti mediante pubblicazione all’albo pretorio
    e sul sito web del Comune di Torre Santa Susanna;
    d) valutazione delle prove scritte e della prova teorico - pratica (scritta), con media aritmetica dei punteggi
    assegnati a ciascuna prova;
    e) comunicazione dei risultati delle prove scritte dei concorrenti ammessi alla prova orale, mediante
    pubblicazione all’albo pretorio e sul sito web del Comune di Torre Santa Susanna;
    Potranno essere ammessi alla fase successiva solo i candidati che abbiano riportato un punteggio non inferiore a 21/30
    per ciascuna delle due prove scritte previste. Costituendo una prova unitaria al pari di quella orale vengono valutate
    sulla base del loro valore mediato.
    f) espletamento della prova orale, comprendente anche prova di abilità linguistica ed informatica di base, e
    relativa valutazione.