• Accedi • Iscriviti gratis
  • 1 posto tecnologo presso Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale

    Concorso pubblico nazionale, per titoli ed esame-colloquio, per la copertura di un posto di tecnologo III livello, a tempo pieno e determinato della durata di diciassette mesi, presso la sede di Roma. (GU n.39 del 17-05-2019)

    Occupazione: 
    Luogo: 
    Posti disponibili: 
    1
    Scadenza: 
    16/06/2019
    Attenzione, concorso scaduto!
    Tipo: 
    Cittadinanza: 
    Contratto: 

    Categorie correlate

    Requisiti: 
    a) cittadinanza italiana. Tale requisito non è richiesto per i soggetti aventi la cittadinanza di uno
    degli Stati Membri dell’Unione Europea;
    b) età non inferiore agli anni diciotto;
    c) non essere stati esclusi dall’elettorato politico attivo;
    d) Diploma di Laurea o Laurea Magistrale o Laurea Specialistica in Ingegneria o Fisica o
    Scienze Ambientali e/o titoli equiparati ai fini dei pubblici concorsi, conseguiti presso
    un’Università italiana o estera. In quest’ultimo caso dovrà essere accompagnato dal
    riconoscimento già ottenuto in base alla legislazione vigente in materia (informazioni sul
    sito del MIUR: www.miur.it);
    e) il possesso del titolo di dottore di ricerca attinente alle tematiche e/o all’esperienza richiesta
    dal bando ovvero avere svolto per un triennio attività di ricerca o tecnologica (entrambi da
    dichiarare e documentare dettagliatamente nella domanda di partecipazione quale requisito
    di ammissione al concorso) svolta presso un Ente Pubblico di Ricerca (di cui all’art. 5 capi
    IV e V del CCNQ 2016-2018, Comparto dell’Istruzione e della Ricerca), e/o Università
    pubbliche o private, e/o presso qualificati Istituti di Ricerca privati, nazionali ed esteri o
    altre istituzioni le cui attività e finalità di ricerca siano espressamente e letteralmente
    previste nel proprio statuto, in esecuzione di contratti stipulati direttamente con tali Enti e/o
    Istituzioni con contratto di lavoro subordinato e/o con contratto di collaborazione coordinata
    e continuativa e/o occasionale e/o con contratto di assegno di ricerca, comprovante
    l’esperienza professionale in :
    • conoscenza approfondita nel campo della oceanografia in riferimento al moto ondoso, alle
    correnti, al trasporto degli inquinanti in mare;
    esperienza consolidata nell’uso di modelli numerici per la simulazione del moto ondoso,
    delle grandezze oceanografiche e del trasporto di inquinanti in mare ed elaborazione e
    analisi dei relativi output;
    • esperienza nella elaborazione/visualizzazione di mappe oceanografiche a differenti scale
    spaziali e temporali in grado di integrare dati prodotti da sistemi osservativi oceanografici
    in situ;
    • esperienza consolidata nel trattamento dei dati batimetrici e di vento;
    • esperienza nell’analisi statistica delle serie temporali di parametri oceanografici quali
    temperatura, livello del mare, moto ondoso finalizzati alla elaborazione di climatologie a
    diverse scale spazio-temporali;
    • esperienza nella elaborazione e comparazione di dati prodotti da simulazioni numeriche nei
    formati NETCDF, HDF5, etc… e dati derivanti da osservazioni puntuali organizzati in geodatabase;
    • esperienza nella visualizzazione di dati di osservazione da satellite in ambito oceanografico
    (ocean color);
    f) idoneità fisica al servizio continuativo ed incondizionato all'impiego. In base alla vigente
    normativa l’ISPRA ha facoltà di sottoporre a visita medica di controllo i vincitori di
    concorso;
    g) non essere stato destituito, dispensato da precedente impiego presso una pubblica
    amministrazione per persistente insufficiente rendimento ovvero non essere stato dichiarato
    decaduto da un impiego statale per aver conseguito l’impiego mediante produzione di
    documenti falsi o viziati da invalidità insanabile, ai sensi dell'art. 127, primo comma, lettera
    i) del Testo Unico delle disposizioni concernenti lo Statuto degli impiegati civili dello Stato
    approvato con Decreto del Presidente della Repubblica 10 gennaio 1957, n. 3 ovvero non
    essere stato licenziato in applicazione delle normative sanzionatorie di cui ai relativi
    Contratti Collettivi Nazionali di Lavoro e di non essere stato interdetto dai pubblici uffici in
    base a sentenza passata in giudicato.
    Dove va spedita la domanda: 
    https://selezione.isprambiente.it/
    Contatta l'ente: 
    gestione.concorsi@isprambiente.it
    www.isprambiente.it
    Prove d'esame: 
    La prova d’esame è una prova orale che consisterà in un colloquio sulle attività specificate dall’art.
    2, comma 1, lett. e) del bando ed inoltre su:
    • conoscenza nella elaborazione dati e programmazione con Fortran, Matlab, Python in
    ambiente Linux;
    Nell’ambito della prova orale sarà altresì accertata la conoscenza della lingua inglese tramite
    lettura, traduzione di testi e conversazione.