istruttore direttivo conservatore

Occupazione: 
Luogo: 
Posti disponibili: 
1
Scadenza: 
13/09/2019
Tipo: 
Cittadinanza: 
Contratto: 
Titolo di studio: 

Concorso pubblico, per esami, per la copertura di un posto di istruttore direttivo conservatore storico, categoria D, da assegnare al servizio biblioteca, servizi culturali, museo, Me.Ve., nell'ambito del settore 2°.

Requisiti: 
a. Cittadinanza italiana. Ai sensi dell’art. 38 co. 1 e 3 bis del D. Lgs. 165/2001, così come modificato dalla Legge 06/08/2013 n. 97, il requisito della cittadinanza italiana non è richiesto (fermi restando i requisiti di godimento dei diritti civili e politici anche negli stati di appartenenza o provenienza, adeguata conoscenza della lingua italiana e tutti gli altri requisiti previsti per i cittadini della Repubblica): - per i cittadini di uno degli Stati membri dell’Unione Europea e i loro familiari, non aventi la cittadinanza di uno Stato membro, che siano titolari del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente; - per i cittadini di Paesi terzi che siano titolari del permesso di soggiorno U.E. per soggiornanti di lungo periodo o che siano titolari dello status di rifugiato ovvero dello status di protezione sussidiaria; b. Compimento del 18° anno di età; c. Idoneità fisica all’impiego per le mansioni proprie del profilo professionale riferito al posto messo a concorso; d. Posizione regolare nei confronti degli obblighi militari per i candidati di sesso maschile nati prima del 31 dicembre 1985, ai sensi dell’art. 1 della Legge 23 agosto 2004 n. 226; e. Godimento dei diritti civili e politici; f. Assenza di condanne penali o procedimenti penali in corso che impediscano, ai sensi delle vigenti disposizioni in materia, la costituzione del rapporto di impiego con la Pubblica Amministrazione; g. Non essere stati destituiti o dispensati dall’impiego presso una pubblica amministrazione per persistente insufficiente rendimento, non essere stati dichiarati decaduti da un impiego pubblico o licenziati da una P.A. per motivi disciplinari; h. Patente di guida di cat. B (o superiore) valida a tutti gli effetti; i. Buona conoscenza della lingua inglese; j. Possesso del seguente titolo di studio: k. Diploma di laurea (vecchio ordinamento) in Storia, Storia e conservazione dei beni culturali, Conservazione dei beni culturali, Lettere, Filosofia, e lauree specialistiche e magistrali equiparate ai sensi del D.M. 509/1999 e del D.M. 270/2004. - Diploma di laurea triennale o di primo livello (nuovo ordinamento), appartenente alle seguenti classi: - Scienze Storiche (classe di laurea 38 di cui al DM 509/1999); - Storia (classe di laurea L – 42 di cui al DM 270/04). - Scienze dei beni culturali (classe di laurea 13 di cui al DM 509/1999) - Scienze dei beni culturali (classe di laurea L – 1 di cui al DM 270/04) - Lettere (classe di laurea 05 di cui al DM 509/1999) - Lettere (classe di laurea L – 10 di cui al DM 270/04) - Filosofia (classe di laurea 29 di cui al DM 509/1999); - Filosofia (classe di laurea L – 5 di cui al DM 270/04). La dimostrazione dell'equiparazione è a cura del candidato il quale deve indicare nella domanda di partecipazione gli estremi del provvedimento normativo di equiparazione. I titoli di studio conseguiti all'estero devono essere riconosciuti equipollenti al titolo di studio italiano prescritto. La dimostrazione del riconoscimento è a cura del candidato il quale deve indicare nella domanda di partecipazione gli estremi del provvedimento normativo di equipollenza al titolo di studio italiano.
Dove va spedita la domanda: 
’Ufficio Protocollo del Comune di Montebelluna, corso Mazzini, 118 – 31044 Montebelluna (Tv), esclusivamente attraverso una delle seguenti modalità: - a mano presso l'Ufficio Protocollo (primo piano) o l’Ufficio IncontraComune (piano terra) del Comune di Montebelluna – Corso Mazzini, 118 – 31044 Montebelluna (TV), negli orari di ordinaria apertura al pubblico; - a mezzo raccomandata con ricevuta di ritorno indirizzata al Comune di Montebelluna – Corso Mazzini, 118 – 31044 Montebelluna (TV) (ai fini dell’osservanza del termine sopraindicato faranno fede il timbro e la data dell’Ufficio Postale accettante, purchè la domanda venga recapitata entro TRE giorni lavorativi dalla data di scadenza del bando); - a mezzo posta elettronica certificata (da casella di posta elettronica nominativa, rilasciata personalmente al candidato) al seguente indirizzo di posta elettronica certificata: protocollo.comune.montebelluna.tv@pecveneto.it
Contatta l'ente: 
Per informazioni rivolgersi a: servizio risorse umane del Comune di Montebelluna - tel. 0423-617273 - 617285.
Prove d'esame: 
Servizio Risorse umane città di montebelluna provincia di treviso corso Mazzini, 118 - 31044 Montebelluna, Tel. 0423 6171, fax 0423 617250, C.F. e P.I. 00471230268 www.comune.montebelluna.tv.it - protocollo.comune.montebelluna.tv@pecveneto.it Saranno ammessi alla prova scritta ed alla prova a contenuto teorico-pratico un numero di candidati pari a 50 (cinquanta) attinti in ordine di punteggio tra quelli risultanti idonei, oltre agli eventuali ex aequo dell’ultimo candidato ammesso. L’elenco degli ammessi alle prove scritta e teorico-pratica sarà pubblicato con apposito avviso sul sito web del Comune di Montebelluna, Sezione Amministrazione Trasparente, Sottosezione Bandi di Concorso. In tale avviso verrà anche indicato il luogo di svolgimento delle prove. Tale comunicazione varrà quale comunicazione personale ai singoli candidati. Le prove d'esame consisteranno in: a) una prova scritta sulle materie di cui ai punti da 1 a 8 del programma d’esame, che potrà consistere anche nella risposta a quesiti proposti anche sotto forma di test; b) una prova a contenuto teorico-pratico che può consistere in un elaborato, eventualmente comprensivo di elementi esemplificativi e/o nella redazione di atti o provvedimenti o programmi o progetti e/o nella individuazione di iter procedurali o percorsi operativi, e/o nella simulazione di interventi e/o procedimenti collocati in uno specifico contesto di riferimento e alle competenze specifiche richieste dal programma d’esame; c) una prova orale sulle materie di cui al programma d'esame, comprendente l'accertamento di una buona conoscenza della lingua inglese oltre all'accertamento della conoscenza dell'uso delle apparecchiature e delle applicazioni informatiche più diffuse (tale accertamento sarà effettuato con l’espletamento di una prova pratica). La prova scritta avrà luogo il giorno 08/07/2019 alle ore 09:00 La prova a contenuto teorico-pratico avrà luogo il giorno 08/07/2019 alle ore 13:30 Il materiale per l’espletamento delle prove verrà messo a disposizione dall’Amministrazione Comunale. 8. CRITERI DI VALUTAZIONE Il punteggio complessivo a disposizione della Commissione esaminatrice per la valutazione delle prove d’esame è pari a 90 punti su 90, così suddivisi: 30 punti per ciascuna prova scritta, teorico-pratica ed orale. Ogni prova si intende superata qualora il concorrente consegua un votazione di almeno 21/30. Ciascun candidato, per essere ammesso alla prova orale, dovrà conseguire per ciascuna delle prove scritta e teorico-pratica un punteggio minimo di 21/30. Il calendario con gli ammessi alla prova orale (e relativi punteggi conseguiti nelle prove) sarà pubblicato sul sito web del Comune di Montebelluna, Sezione Amministrazione Trasparente, Sottosezione Bandi di concorso. Anche in questo caso la pubblicazione sul sito web avrà valore di notifica a tutti gli effetti e non sarà seguita da altra comunicazione individuale. Le sedute della prova orale sono pubbliche. La prova orale si intende superata ove il concorrente abbia ottenuto una votazione non inferiore a 21/30. La votazione complessiva è data dalla somma della media tra i voti conseguiti nella prova scritta e nella prova teorico-pratica e dal voto conseguito nella prova orale. Servizio Risorse umane città di montebelluna provincia di treviso corso Mazzini, 118 - 31044 Montebelluna, Tel. 0423 6171, fax 0423 617250, C.F. e P.I. 00471230268 www.comune.montebelluna.tv.it - protocollo.comune.montebelluna.tv@pecveneto.it La graduatoria della procedura selettiva sarà approvata dal Dirigente competente sulla base del punteggio riportato. Nella formulazione della graduatoria sarà tenuto conto anche delle preferenze di legge. La graduatoria sarà pubblicata, unitamente al provvedimento di approvazione, all’Albo Pretorio on-line e sul sito web del Comune, Sezione Amministrazione Trasparente, Sottosezione Bandi di concorso e rimarrà efficace per un termine di tre anni dalla data di pubblicazione. Dalla data di pubblicazione all’Albo Pretorio del Comune decorrerà il termine per l’eventuale impugnazione.

Concorsipubblici.com consiglia

Vuoi avere notifiche dei prossimi concorsi?
Registrati gratuitamente