assistente sociale presso COMUNE DI DESENZANO DEL GARDA

Occupazione: 
Luogo: 
Posti disponibili: 
1
Scadenza: 
13/06/2019
Tipo: 
Cittadinanza: 
Contratto: 
Titolo di studio: 

Concorso pubblico per la copertura di un posto di assistente sociale, categoria D, a tempo pieno ed indeterminato

Requisiti: 
a. cittadinanza italiana o di uno degli stati membri dell’Unione Europea (artt. 1 e 2 del D.P.C.M. 7.2.94 n. 174). Sono equiparati ai cittadini italiani gli italiani non appartenenti alla Repubblica. Ai sensi dell’art. 38 del D. Lgs. 165/2001, come modificato dall’art. 7 della Legge 6/8/2013 n. 97, possono accedere ai pubblici impieghi i cittadini degli Stati membri dell’Unione Europea e i loro familiari non aventi la cittadinanza di uno Stato membro che siano titolari del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente, ed i cittadini di Paesi Terzi che siano titolari del permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo o che siano titolari dello status di rifugiato ovvero dello status di protezione sussidiaria. Sono fatte salve, ai sensi dell’art.38 del D. Lgs 165/2001 e s.m.i., comma 3-ter, le disposizioni di cui all’art. 1 D.P.R. 752/1976 in materia di conoscenza della lingua italiana. I cittadini di altri stati dell’U.E. o extra U.E. devono godere dei diritti civili e politici nello stato di appartenenza o provenienza ad eccezione del candidato titolare dello status di rifugiato ovvero dello status di protezione sussidiaria. b. diploma di Assistente Sociale ex D.P.R. n. 14 del 15/01/1987 e successive modifiche ed integrazioni oppure titolo universitario idoneo al conseguimento dell’abilitazione all’esercizio della professione di Assistente Sociale ex L. 23.3.1993, n. 84 (laurea in Servizio Sociale o titoli equipollenti nello specifico settore, o diploma di laurea triennale in Scienze del Servizio Sociale o diploma universitario in Servizio Sociale); oppure Laurea specialistica del nuovo ordinamento in Programmazione e Gestione delle politiche e dei servizi sociali o titolo equipollente, Laurea magistrale in Servizio Sociale e Politiche Sociali o titolo equipollente, Laurea del vecchio ordinamento in Servizio Sociale. I diplomi conseguiti all’estero devono essere riconosciuti equipollenti al corrispondente titolo di studio italiano con le modalità di cui alla normativa vigente; c. abilitazione all’esercizio della professione di Assistente Sociale e iscrizione al competente Albo Regionale degli Assistenti sociali; d. iscrizione al corrispondente albo professionale di uno dei paesi dell’Unione Europea, ove prevista, consente la partecipazione all’avviso, fermo restando l’obbligo di iscrizione all’albo in Italia prima dell’assunzione in servizio (giusto art. 2 DPR 220 del 27.03.2001); CITTÀ DI DESENZANO DEL GARDA e. godimento dei diritti civili e dei diritti politici; f. non essere stati destituiti o dispensati dall'impiego presso una Pubblica Amministrazioni per persistente insufficiente rendimento o licenziati a seguito di procedimento disciplinare, ovvero siano stati dichiarati decaduti per aver prodotto documenti falsi o viziati da invalidità non sanabile; g. non avere subito condanne a pena detentiva per delitto non colposo o non essere stato sottoposto a misure di prevenzione; di non avere procedimenti penali in corso che impediscano, ai sensi delle vigenti disposizioni in materia, la costituzione del rapporto di impiego con la Pubblica Amministrazione; non essere stati interdetti dai pubblici uffici con particolare riferimento all’art. 609 - novies del CP e/o a seguito di sentenza definitiva di applicazione della pena ex articolo 444 del CPP; h. aver compiuto il 18° (diciottesimo) anno di età e non aver superato il limite massimo previsto per il collocamento a riposo per raggiunti limiti di età alla data di scadenza del bando; i. non essere esclusi dall’elettorato politico attivo (D. Lgs 235/2012); j. posizione regolare nei confronti degli obblighi militari con riferimento alla situazione precedente l’entrata in vigore della legge di sospensione del servizio militare obbligatorio; k. patente di guida tipo B o superiore; l. avere idoneità fisica allo svolgimento delle mansioni specifiche relative al posto da ricoprire. L’Amministrazione sottoporrà a visita medica di controllo i vincitori del concorso per l’accertamento di tale idoneità;
Dove va spedita la domanda: 
Le domande di partecipazione alla selezione, dovranno essere redatte esclusivamente per via telematica
Contatta l'ente: 
disponibile sul sito istituzionale www.comune.desenzano.brescia.it oppure presso l'ufficio risorse umane, tel. 030-9994244.
Prove d'esame: 
La selezione dei candidati sarà effettuata da una apposita Commissione esaminatrice nominata dal Dirigente del Settore Risorse Umane e consisteranno in due prove scritte di cui una a contenuto teorico-pratico e in una prova orale, dirette a verificare il possesso dei requisiti professionali e attitudinali richiesti, in relazione alla posizione da ricoprire. Nell’ipotesi in cui pervenga un numero di domande di partecipazione superiore a 30, l'Amministrazione si riserva la possibilità di procedere a prova preselettiva. Ai sensi dell’art. 20, c. 2-bis, della L. 104/1992 “la persona handicappata affetta da invalidità uguale o superiore all’80% non è tenuta a sostenere la prova preselettiva eventualmente prevista”. CITTÀ DI DESENZANO DEL GARDA Le prove sono dirette a verificare il possesso dei requisiti professionali e attitudinali richiesti, in relazione alla posizione da ricoprire. Durante lo svolgimento delle prove non è ammessa la consultazione dei testi di legge, anche non commentati. Le prove verteranno sul seguente programma: PROVA PRESELETTIVA (EVENTUALE) Consisterà nella compilazione di test a risposta multipla a carattere professionale-attitudinale e verificherà: generiche capacità di ragionamento di tipo induttivo-associativo, logico e numerico; generiche conoscenze di cultura generale; la conoscenza di base degli argomenti previsti per le prove scritta e orale; In base all’esito della prova preselettiva, la commissione esaminatrice stilerà una graduatoria di merito ammettendo alla successiva prova i primi 20 candidati, oltre a quelli classificati a pari punteggio all’ultima posizione utile prevista. Come già precisato, “la persona handicappata affetta da invalidità uguale o superiore all’80% non è tenuta a sostenere la prova preselettiva eventualmente prevista” (art.20, c. 2-bis, della L. 104/1992). La preselezione non costituisce prova di esame e non concorre alla formazione della valutazione complessiva ed il punteggio ottenuto non concorre ai fini del calcolo del punteggio finale. PRIMA PROVA SCRITTA: Domande a risposta multipla o elaborato sugli argomenti della prova orale e da svolgersi in un tempo massimo predeterminato dalla commissione giudicatrice. SECONDA PROVA SCRITTA A CONTENUTO TEORICO-PRATICO: Risoluzione di un caso pratico e/o elaborazione di uno o più atti inerenti gli argomenti delle materie previste per la prova orale. La mancata presentazione del candidato, per qualunque causa a una o ad entrambe le prove scritte, sarà considerata una rinuncia al concorso.

Concorsipubblici.com consiglia

Vuoi avere notifiche dei prossimi concorsi?
Registrati gratuitamente