• Accedi • Iscriviti gratis
  • 4 poliziotto municipale presso COMUNE DI VIESTE

    Concorso pubblico, per esami, per la copertura di quattro posti di operatori di polizia locale, categoria C1, a tempo indeterminato, di cui uno a tempo pieno e tre a tempo parziale al 33,33% ossia quattro mesi l'anno, con riserva di un posto ai volontari delle Forze armate.

    Occupazione: 
    Luogo: 
    Posti disponibili: 
    4
    Scadenza: 
    23/05/2019
    Attenzione, concorso scaduto!
    Tipo: 
    Cittadinanza: 
    Titolo di studio: 
    Requisiti: 
    2
    Che è indetto un Concorso pubblico, per esami, per la copertura di N.4 posti di Operatori di Polizia
    Locale (di cui N.1 posto riservato ai militari volontari delle FF.AA. ai sensi dell’art.1014, comma 1
    e 3 e dell’art. 678 comma 9 del d.lgs. 66/2010) – cat.C1 - a tempo indeterminato di cui N. 1 a
    tempo pieno e N.3 a tempo parziale verticale al 33,33% (ossia 4 mesi l’anno), da assegnare al
    Comando Polizia Locale di Vieste.

    Ai sensi dell’art. 3 comma 4 della legge n.68/1999 non possono partecipare i candidati in
    condizioni di disabilità, in quanto trattasi di servizi non amministrativi.

    L’Amministrazione Comunale garantisce pari opportunità tra uomini e donne per l’accesso al lavoro
    ed il trattamento sul lavoro, così come previsto dal D. Lgs. n. 198/2006 “Codice delle pari
    opportunità tra uomo e donna” e dall’art. 57 del D. Lgs. n. 165/2001 “Norme generali
    sull’ordinamento del lavoro alle dipendenze delle amministrazioni pubbliche”

    Le modalità di partecipazione e di svolgimento del concorso sono disciplinate dal presente bando e,
    per quanto non espressamente previsto, dalle norme vigenti in materia di accesso agli impieghi
    nelle pubbliche amministrazioni e di svolgimento delle relative procedure selettive.

    TRATTAMENTO ECONOMICO
    Al posto è attribuito il trattamento economico iniziale previsto per la cat. C1, posizione economica
    C1, pari, attualmente, a Euro 20.344,07 annue, l’indennità di comparto pari a Euro 549,60 per
    dodici mensilità, la tredicesima mensilità e l'assegno per il nucleo famigliare se dovuto. Il tutto al
    lordo delle ritenute erariali, previdenziali ed assistenziali previste dalle vigenti normative.

    REQUISITI RICHIESTI PER L'AMMISSIONE AL CONCORSO
    1) Cittadinanza italiana o di uno Stato membro dell’Unione Europea, fatte salve le eccezioni di cui
    al D.P.C.M. 07/02/1994. I cittadini degli stati membri dell’Unione europea devono possedere i
    seguenti requisiti:
    a. Godimento dei diritti civili e politici anche negli Stati di appartenenza o provenienza;
    b. Possesso, fatta eccezione della titolarità della cittadinanza italiana, di tutti gli altri
    requisiti previsti per i cittadini della Repubblica;
    c. Possesso di adeguata conoscenza della lingua italiana.
    2) Titoli di studio: diploma di istruzione Superiore di secondo grado, conseguito previo
    superamento di un corso di studi di durata quinquennale;
    Per i titoli di studio conseguiti all’estero è necessario che, entro la data di scadenza del
    presente bando, sia stato emanato il provvedimento di riconoscimento da parte delle autorità
    competenti:
    3) Età non inferiore agli anni 18 e non superiore ad anni 47 alla data di scadenza del bando;
    4) Godimento dei diritti civili e politici;
    5) Non essere esclusi dall’elettorato attivo;
    6) Non essere stati espulsi dalle Forze Armate o da corpi militarmente organizzati;
    7) Non avere riportato condanne penali né avere pendenze penali, non essere stati dichiarati
    interdetti o sottoposti a misure che escludono, secondo le norme vigenti la costituzione del
    rapporto di impiego con la pubblica amministrazione;
    8) Non essere stato licenziato, destituito, decaduto o dispensato dall’impiego presso una pubblica
    amministrazione per motivi disciplinari, a seguito di condanna penale, per incapacità,
    persistente insufficiente rendimento, ovvero per aver conseguito l’impiego stesso attraverso
    dichiarazioni mendaci o la produzione di documenti falsi o viziati da invalidità non sanabile,
    ovvero per altre cause previste da norme di legge o contrattuali; Allegato “A”

    3
    9) Essere in posizione regolare, nei confronti degli obblighi di leva, per i candidati di sesso
    maschile nati prima del 31/12/1985;
    10) Idoneità psico-fisica all’espletamento delle mansioni proprie del profilo;
    11) Non trovarsi in condizioni di disabilità in quanto trattasi di servizi non amministrativi, ai sensi
    dell’art.3, comma 4, L. 68/99;
    12) Non possedere imperfezioni o patologie che siano di impedimento allo svolgimento di tutte le
    mansioni connesse al profilo professionale (compreso il servizio esterno);
    13) Possesso della patente di guida categoria “B” ;
    14) Di essere in possesso dei requisiti per il conferimento della qualifica di Agente di Pubblica
    Sicurezza e, in particolare:
    - Godimento dei diritti civili e politici;
    - Non avere subito condanna a pena detentiva per delitto non colposo;
    - Non essere stato sottoposto a misura di prevenzione;
    - Non essere stato espulso dalle Forze Armate o dai Corpi militarmente organizzati;
    - Non aver esercitato il diritto di obiezione di coscienza, prestando un servizio civile in
    sostituzione di quello militare (fatto salvo quanto previsto dall’art.636, D.Lgs n.66/2010 –
    per coloro che hanno rinunciato allo status di obiettore di coscienza);
    15) Di non avere impedimenti derivanti da norme di legge o da scelte personali che limitino il porto
    d’armi o l’uso delle armi;
    16) Essere in possesso dei requisiti psico-fisici necessari al porto d’armi riconducibili a quelli
    richiesti per il porto d’armi per la difesa personale (DM 28/04/1998);
    17) Disponibilità al porto e all’eventuale uso dell’arma, nonché alla conduzione dei veicoli in
    dotazione al Comando Polizia Locale.
    Dove va spedita la domanda: 
    3
    9) Essere in posizione regolare, nei confronti degli obblighi di leva, per i candidati di sesso
    maschile nati prima del 31/12/1985;
    10) Idoneità psico-fisica all’espletamento delle mansioni proprie del profilo;
    11) Non trovarsi in condizioni di disabilità in quanto trattasi di servizi non amministrativi, ai sensi
    dell’art.3, comma 4, L. 68/99;
    12) Non possedere imperfezioni o patologie che siano di impedimento allo svolgimento di tutte le
    mansioni connesse al profilo professionale (compreso il servizio esterno);
    13) Possesso della patente di guida categoria “B” ;
    14) Di essere in possesso dei requisiti per il conferimento della qualifica di Agente di Pubblica
    Sicurezza e, in particolare:
    - Godimento dei diritti civili e politici;
    - Non avere subito condanna a pena detentiva per delitto non colposo;
    - Non essere stato sottoposto a misura di prevenzione;
    - Non essere stato espulso dalle Forze Armate o dai Corpi militarmente organizzati;
    - Non aver esercitato il diritto di obiezione di coscienza, prestando un servizio civile in
    sostituzione di quello militare (fatto salvo quanto previsto dall’art.636, D.Lgs n.66/2010 –
    per coloro che hanno rinunciato allo status di obiettore di coscienza);
    15) Di non avere impedimenti derivanti da norme di legge o da scelte personali che limitino il porto
    d’armi o l’uso delle armi;
    16) Essere in possesso dei requisiti psico-fisici necessari al porto d’armi riconducibili a quelli
    richiesti per il porto d’armi per la difesa personale (DM 28/04/1998);
    17) Disponibilità al porto e all’eventuale uso dell’arma, nonché alla conduzione dei veicoli in
    dotazione al Comando Polizia Locale.

    La patente di guida dovrà essere posseduta sia alla data di presentazione della domanda sia
    all’atto dell’eventuale assunzione in servizio.
    Tutti i restanti requisiti necessari per ottenere l’ammissione al concorso, sia generali che speciali,
    dovranno essere posseduti, sia alla data di scadenza del termine stabilito per la presentazione
    delle domande di assunzione al concorso stesso sia all’atto dell’eventuale assunzione in servizio,
    ad eccezione del requisito di cui al punto 3.

    DOMANDE DI PARTECIPAZIONE E DATA DI SCADENZA DEL CONCORSO
    Le istanze di ammissione al concorso,- compilate esclusivamente secondo l’apposito modello in
    pdf editabile “Allegato B” scaricabile dal sito dell’Ente www.comune.vieste.fg.it – al link
    “Amministrazione trasparente” – “bandi di concorso” – o all’albo pretorio on-line,- dovranno
    pervenire, a pena di esclusione entro e non oltre trenta (30) giorni dalla data di pubblicazione
    dell’estratto del presente bando sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica – 4° Serie Speciale
    Concorsi, esclusivamente in uno dei seguenti modi:
     Presentata a mano direttamente all’Ufficio Protocollo Generale del Comune di Vieste
    (Secondo piano entrata principale Palazzo Comunale – Corso L. Fazzini n.29; apertura al
    pubblico: lun., mer., ven. dalle ore 09,00 alle ore 12,30, mar., gio. dalle ore 09,00 alle ore
    12,30 e dalle ore 17,00 alle ore 18,00);
     Spedita a mezzo raccomandata a/r al seguente indirizzo: Comune di Vieste – Ufficio
    protocollo - Corso L. Fazzini n.29 – 71019 Vieste (FG). In tal caso, sulla busta deve essere
    indicata la dicitura: “Concorso pubblico per esami per la copertura di N.4 posti di
    Operatori di Polizia Locale – cat.C1”.
    Non farà fede il timbro dell’Ufficio Postale accettante, per cui le domande non pervenute
    al Comune entro la data di scadenza non saranno accettate. Allegato “A”
     Inoltrata a mezzo PEC all’indirizzo protocollo@pec.comune.vieste.fg.it
    Contatta l'ente: 
    Per chiarimenti o informazioni rivolgersi al Servizio personale e
    organizzazione, presso il Comune, corso L. Fazzini, 29 - 71019 Vieste
    (FG) - tel. 0884/712281 - e-mail:
    ufficiopersonale@comune.vieste.fg.it o
    protocollo@pec.comune.vieste.fg.it
    Prove d'esame: 
    7
    L’accertato mancato rispetto di tali divieti comporta l’immediata ed irrevocabile esclusione dal
    Concorso.

    La data della preselezione è fissata alle ore 12,00 del giorno 03/06/2019 presso i locali del
    Cinema Adriatico – sito in Vieste al Viale Marinai d’Italia.
    La presente vale come notifica e non sarà dato altro avviso.-

    L’attribuzione dei punteggi avverrà nei seguenti termini:
     Per ogni risposta esatta: punti 1 (uno)
     Per ogni risposta non data: punti 0 (zero)
     Per ogni risposta errata punti: punti -0,25 (meno zero/venticinque)

    La preselezione sarà superata da un numero di candidati pari a 40, che avranno ottenuto il
    maggior punteggio. Saranno ammessi alla prova successiva anche tutti i candidati che avranno
    riportato lo stesso punteggio del 40° classificato.
    La graduatoria degli idonei sarà formulata sarà pubblicata all’Albo pretorio on-line –
    www.comune.vieste.fg.it e al link “Amministrazione trasparente” sezione “Bandi di concorso”,
    nonché affissa all’esterno della sala della prova con obbligo da parte del concorrente di prenderne
    visione. Detta affissione avrà valore di notifica a tutti gli effetti.

    PROVE D'ESAME E CALENDARIO

    Il programma degli esami è il seguente:
    1^ PROVA SCRITTA
    La data della prima prova scritta è fissata alle ore 8,00 del giorno 04/06/2019_ presso i locali del
    Cinema Adriatico – sito in Vieste al Viale Marinai d’Italia. La presente ha valore di notifica per
    tutti gli interessati e non sarà emanato altro avviso.

    La prima prova consisterà nella soluzione a risposta multipla di una serie di quesiti sulle materie
    oggetto della prova orale.
    L’attribuzione dei punteggi avverrà nei seguenti termini:
     Per ogni risposta esatta: punti 1 (uno)
     Per ogni risposta non data: punti 0 (zero)
     Per ogni risposta errata punti: punti -0,25 (meno zero/venticinque)

    2^ PROVA SCRITTA
    La data della seconda prova scritta è fissata alle ore 12,00 del giorno 04/06/2019 presso i locali
    del Cinema Adriatico – sito in Vieste al Viale Marinai d’Italia. La presente ha valore di notifica per
    tutti gli interessati e non sarà emanato altro avviso.

    La seconda prova scritta consisterà nella stesura di un elaborato inerente una o più materie di cui
    alla prova orale o nella soluzione di un caso concreto o nella redazione di un atto o provvedimento
    sui medesimi argomenti della prova orale;

    PROVA ORALE:
    La data della prova orale è fissata alle ore 10,00 del giorno 10/06/2019 presso il Comune di
    Vieste – C.so L. Fazzini, 29 – Sala Consiliare. La presente ha valore di notifica per tutti gli
    interessati e non sarà dato altro avviso.
    La prova orale verterà sulle seguenti materie: Allegato “A”

    8
    - Ordinamento degli enti locali, con particolare riferimento ai Comuni e loro attività, alle
    competenze della polizia locale alle disposizioni in materia di sicurezza;
    - Elementi di diritto costituzionale e amministrativo;
    - Legge quadro sull’ordinamento della Polizia Municipale e normativa regionale sull’attività
    di istituto della Polizia Locale;
    - Nozioni di diritto penale e di procedura penale con particolare riguardo alle funzioni e
    all’organizzazione della polizia giudiziaria;
    - Nozioni inerenti al Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza e al relativo regolamento;
    - Norme sull’immigrazione;
    - Leggi e regolamenti di attuazione in materia di disciplina di circolazione stradale e norme
    complementari – infortunistica stradale – regolamenti comunali e ordinanze – norme in
    materia di vigilanza sull’attività edilizia ed urbanistica;
    - Disciplina del commercio in sede fissa, su aree pubbliche, sui pubblici esercizi e relativi
    provvedimenti sanzionatori;
    - Principi generali ed elementi della legge 24/11/1981 n. 689 “Modifiche al sistema penale”;
    - Nuove norme in materia di procedimento amministrativo, di diritto d’accesso ai documenti
    amministrativi e di riservatezza;
    - Rapporto di pubblico impiego con particolare riguardo alla responsabilità, ai doveri ed alle
    sanzioni disciplinari cui è soggetto il pubblico dipendente;
    - Nozioni in materia di atti e competenze dei responsabili di servizi e di posizioni
    organizzative, con particolare riferimento alle delibere e determinazioni;
    - Gli strumenti di programmazione e gestione, anche economica, del servizio (Bilancio, P.E.G)
    ed i sistemi di valutazione e misurazione della performance.
    Nonché sull’accertamento:
    1) della conoscenza dell’uso delle apparecchiature e delle applicazioni informatiche più
    diffuse, da realizzarsi anche mediante una verifica applicativa;
    2) della conoscenza della lingua inglese, attraverso la lettura e la traduzione di testi, nonché
    mediante una conversazione.