• Accedi • Iscriviti gratis
  • 1 posto Istruttore direttivo amministrativo presso Comune di Arcore

    Selezione pubblica, per esami, per la copertura di un posto di istruttore direttivo amministrativo, categoria D1, a tempo pieno ed indeterminato, per il servizio finanziario - ufficio tributi. (GU n.31 del 19-04-2019)

    Posti disponibili: 
    1
    Scadenza: 
    19/05/2019
    Attenzione, concorso scaduto!
    Tipo: 
    concorso
    Cittadinanza: 
    Europea
    Contratto: 
    tempo indeterminato
    Requisiti: 
    • Laurea del Vecchio ordinamento in
    - Economia e Commercio
    - Economia e Finanza
    - Giurisprudenza
    • Laurea Specialistica o Laurea Magistrale conseguita secondo il nuovo ordinamento in una delle classi cui
    risultano equiparate le lauree del vecchio ordinamento sopra elencate, ovvero:
    - 19/S Finanza;
    - 22/S Giurisprudenza;
    - 64/S Scienze dell'economia,
    - 84/S Scienze economico-aziendali,
    - 102/S Teoria e tecniche della normazione e dell’informazione giuridica;
    - LM-16 Finanza.
    - LM-56 Scienze dell’economia;
    - LM-77 Scienze economico-aziendali;
    - LMG/01 Giurisprudenza.
    ---
    E’ richiesto inoltre il possesso dei sotto elencati requisiti:
    1. aver compiuto il diciottesimo anno d’età;
    2. essere cittadini italiani (D.P.C.M. 7 febbraio 1994, n.174). Tale requisito non è richiesto per i soggetti
    appartenenti all’Unione Europea. Sono equiparati ai cittadini italiani, gli italiani non residenti nella
    Repubblica ed iscritti all’A.I.R.E. La posizione ricercata con la presente selezione non rientra nelle
    eccezioni di cui al D.P.C.M. 7 febbraio 1994, n.174;
    3. essere in condizioni d’idoneità fisica alle mansioni relative al posto messo a selezione. Si specifica, ai
    sensi della legge 28 marzo 1991, n. 120, che per le particolari mansioni tipiche del profilo professionale
    messo a selezione, implica che la condizione di privo della vista sia considerata inidoneità fisica al posto messo a selezione con il presente bando. L’Amministrazione sottoporrà a visita medica di idoneità il vincitore della selezione, in base alla normativa vigente;
    4. non aver riportato condanne penali definitive o provvedimenti definitivi o condanne o provvedimenti che impediscano, ai sensi delle vigenti disposizioni, la costituzione del rapporto di impiego presso la Pubblica Amministrazione. Ai sensi della Legge 13 dicembre 1999, n.475 la sentenza prevista dall’art. 444 del codice di procedura penale (c.d. patteggiamento) è equiparata a condanna;
    5. non essere esclusi dall’elettorato politico attivo e non essere stati destituiti o dispensati dall’impiego
    presso una Pubblica Amministrazione per persistente insufficiente rendimento, ovvero dichiarati decaduti da un impiego statale, ai sensi dell’art. 127, primo comma, lettera d) del Testo Unico delle disposizioni concernenti lo Statuto degli impiegati civili dello Stato, approvato con D.P.R. del 10 gennaio 1957, n. 3;
    6. per i candidati di sesso maschile: regolare posizione nei riguardi degli obblighi militari di leva ovvero non essere tenuti all’assolvimento di tale obbligo a seguito dell’entrata in vigore della legge di sospensione del servizio militare obbligatorio. Per coloro che sono stati ammessi al servizio civile come obiettori: essere collocati in congedo da almeno cinque anni e aver rinunciato definitivamente allo status di obiettore di coscienza, avendo presentato dichiarazione presso l’Ufficio Nazionale per il Servizio Civile, così come previsto dall’art. 1, comma 1 della Legge 2 agosto 2007, n. 130e cittadini italiani soggetti all’obbligo di leva, essere in posizione regolare nei confronti di tale obbligo. Tale stato deve essere comprovato dal candidato nel caso in cui lo stesso sia inserito nella graduatoria finale;
    Ai sensi dell’art.3 del D.P.C.M. 7 febbraio 1994, i cittadini degli Stati membri dell'Unione Europea devono possedere, ai fini dell'accesso ai posti della pubblica amministrazione, i seguenti requisiti:
    a) godere dei diritti civili e politici anche negli Stati di appartenenza o di provenienza;
    b) essere in possesso, fatta eccezione della titolarità della cittadinanza italiana, di tutti gli altri requisiti previsti per i cittadini della Repubblica;
    c) avere adeguata conoscenza della lingua italiana.
    Dove va spedita la domanda: 
    COMUNE DI ARCORE
    Ufficio Gestione Risorse Umane
    Largo V. Vela, 1
    20862 ARCORE (MB)
    comune.arcore@pec.regione.lombardia.it
    Contatta l'ente: 
    Comune di Arcore - Ufficio gestione e sviluppo risorse umane - telefono 039/6017333-338.
    www.comune.arcore.mb.it
    Prove d'esame: 
    Preselezione. La procedura concorsuale si articolerà in due prove scritte e in una prova orale.
    ---
    • Normativa sui tributi comunali: IUC (IMU-TASI-TARI) ICI, ICP e TARES, TOSAP;
    • Ordinamento degli Enti Locali (D.Lgs. 267/2000 e s.m.i.)
    • Il regime sanzionatorio nei tributi locali (D.Lgs. 471/1997, D.Lgs. 472/1997, D.Lgs. 473/1997 e s.m.i.);
    • Riscossione coattiva delle entrate comunali: modalità, linee e principi fondamentali.
    • Disciplina del contenzioso tributario;
    • Legge 212/2000 “Disposizioni in materia di statuto dei diritti del contribuente”;
    • Diritto accesso agli atti e al procedimento amministrativo (legge 241/90 e s.m.i.);
    • Nozioni di diritto penale con particolare riferimento ai reati contro la Pubblica Amministrazione;
    • Rapporto di pubblico impiego, diritti, doveri e responsabilità dei dipendenti pubblici;
    • Normativa in materia di protezione dei dati personali in riferimento all’attività degli Enti Locali.
    ---
    Il diario delle prove è il seguente:
    PRESELEZIONE 06/06/2019 ore 09.30 (altri orari saranno definiti in base
    all’eventuale calendario turni)
    1a PROVA SCRITTA 12/06/2019 ore 09.30
    2a PROVA SCRITTA 12/06/2019 a seguire
    PROVA ORALE 20/06/2019 ore 09.00