• Accedi • Iscriviti gratis
  • funzionario amministrativo presso COMUNE DI UDINE

    Concorso pubblico, per esami, per la copertura a tempo pieno ed indeterminato, di nove posti di funzionario amministrativo contabile, categoria D1, con riserva di due posti ai sensi del decreto legislativo n. 66/2010.

    Occupazione: 
    Posti disponibili: 
    1
    Scadenza: 
    06/05/2019
    Attenzione, concorso scaduto!
    Tipo: 
    concorso
    Cittadinanza: 
    Italiana
    Contratto: 
    tempo indeterminato
    Requisiti: 
    1. titolarità di uno dei seguenti status:
     Cittadino italiano (sono equiparati gli italiani non appartenenti alla Repubblica);
     Cittadino di uno degli Stati membri dell’UE;
     Cittadino di stato terzo, familiare di cittadino di uno Stato membro UE in possesso
    del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente;
     Cittadino di stato terzo titolare di permesso di soggiorno UE per soggiornanti di
    lungo periodo;
     Rifugiato o titolare di permesso di soggiorno per protezione sussidiaria;
    2. età non inferiore agli anni 18 e non superiore all’età di collocamento a riposo
    previsto dalle disposizioni vigenti per i dipendenti degli enti locali;
    3. pieno godimento dei diritti civili e politici (ad esclusione del rifugiato o titolare dello
    status di protezione sussidiaria);
    4. immunità da condanne penali, provvedimenti di interdizione o misure restrittive
    che escludano, ai sensi delle disposizioni vigenti, l’assunzione nel pubblico
    impiego;
    5. non essere stati destituiti dall’impiego presso una pubblica amministrazione a
    seguito di procedimento disciplinare o dispensati per persistente insufficiente
    rendimento, o dichiarati decaduti dall’impiego, ai sensi della vigente normativa, o
    licenziati per le medesime o altre cause; 6. non essere stati destituiti, dispensati o licenziati da un impiego pubblico per
    aver conseguito l’impiego stesso mediante la produzione di documenti falsi o viziati da
    invalidità non sanabile;
    7. possesso di uno dei seguenti titoli di studio:
    a) laurea triennale ex D.M. 509/99 nelle seguenti classi:
    o 2 “Scienze dei servizi giuridici”;
    o 15 “Scienze politiche e delle relazioni internazionali”;
    o 17 “Scienze dell’Economia e della gestione aziendale”;
    o 19 “Scienze dell’amministrazione”;
    o 28 “Scienze economiche”;
    o 31 “scienze giuridiche”;
    o 35 “Scienze sociali per la cooperazione, lo sviluppo e la pace”;
    b) laurea triennale ex D.M. 270/2004 nelle seguenti classi:
    o L-14 “Scienze dei servizi giuridici”;
    o L-36 “Scienze politiche e delle relazioni internazionali”;
    o L-18 “Scienze dell’Economia e della gestione aziendale”;
    o L-16 “Scienze dell’amministrazione e dell’organizzazione”;
    o L-33 “Scienze economiche”;
    o L-37 “Scienze sociali per la cooperazione, lo sviluppo e la pace”;
    c) diploma universitario di durata triennale, istituito ai sensi della L. 341/1990,
    equiparato ad una delle lauree universitarie ex D.M. 509/99 o D.M. 270/2004
    previste nei punti a) e b). A tal fine trova applicazione il D.M. 11 novembre 2011
    “Equiparazione dei diplomi delle scuole dirette a fini speciali, istituite ai sensi del
    DPR n. 162/1982, di durata triennale, e dei diplomi universitari, istituiti ai sensi della
    L. n. 341/1990, della medesima durata, alle lauree ex D.M. 509/99 e alle lauree ex
    D.M. 270/2004, ai fini della partecipazione ai concorsi pubblici”, pubblicato in
    Gazzetta Ufficiale del 22 febbraio 2012 n. 44 come integrato dal D.M. 08 gennaio
    2013 pubblicato in Gazzetta Ufficiale del 26 marzo 2013 n. 26;
    d) laurea specialistica ex DM 509/99 nelle seguenti classi:
    o 22/S “Giurisprudenza”,
    o 60/S “Relazioni internazionali”;
    o 64/S “Scienze dell’economia”;
    o 70/S “Scienze della politica”;
    o 71/S “Scienze delle pubbliche amministrazioni”;
    o 84/S “Scienze economico-aziendali”;
    o 88/S “Scienze per la cooperazione allo sviluppo”;
    o 99/S “Studi europei”;
    o 102/S “Teoria e tecniche della normazione e dell’informazione giuridica”;
    e) laurea magistrale ex DM 270/2004 nelle seguenti classi:
    o LMG/01 “Giurisprudenza”;
    o LM-52 “Relazioni internazionali”;
    o LM-56 “Scienze dell’economia”;
    o LM-62 “Scienze della politica”;
    o LM-63 “Scienze delle pubbliche amministrazioni”;
    o LM-77 “Scienze economico-aziendali”;
    o LM-81 “Scienze per la cooperazione allo sviluppo”;
    o LM-90 “Studi europei”;
    f) laurea del vecchio ordinamento (ante 509/1999) equiparata – sulla base delle
    disposizioni del D.M. 09 luglio 2009 “Equiparazioni tra diplomi di lauree di vecchio
    ordinamento, lauree specialistiche (LS) ex decreto n. 509/1999 e lauree magistrali
    (LM) ex decreto n. 270/2004, ai fini della partecipazione ai pubblici concorsi”
    pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del 7 ottobre giugno 2009 n. 233 – ad uno dei titoli ex DM 509/1999 ed ex DM 270/2004 previsti alle precedenti lettere d) ed e), e
    precisamente:
    o Discipline economiche e sociali;
    o Economia ambientale (solo se equiparata alla classe 64/S - LM56);
    o Economia assicurativa e previdenziale;
    o Economia aziendale;
    o Economia bancaria;
    o Economia bancaria, finanziaria e assicurativa;
    o Economia del commercio internazionale e dei mercati valutari;
    o Economia del turismo;
    o Economia delle amministrazioni pubbliche e delle istituzioni internazionali;
    o Economia delle istituzioni e dei mercati finanziari (solo se equiparata alla
    classe 64/S - LM56);
    o Economia e commercio;
    o Economia e finanza (solo se equiparata alla classe 84/S - LM-77);
    o Economia e gestione dei servizi;
    o Economia e legislazione per l’impresa;
    o Economia industriale;
    o Economia marittima e dei trasporti;
    o Economia per le arti, la cultura e la comunicazione (solo se equiparata alla
    classe 84/S - LM-77);
    o Economia politica;
    o Giurisprudenza;
    o Marketing;
    o Scienze dell’amministrazione;
    o Scienze della programmazione sanitaria;
    o Scienze economiche, statistiche e sociali (solo se equiparata alla classe
    64/S o LM-56);
    o Scienze internazionali e diplomatiche;
    o Scienze politiche (solo se equiparata alla classe 60/S, 64/S,70/S, 71/S, 88/S,
    99/S oppure LM-52, LM-56, LM-62, LM63, LM-81, LM-90);
    o Scienze bancarie ed assicurative;
    o Scienze economiche e bancarie.
    Dove va spedita la domanda: 
    domanda compilata ONLINE
    Contatta l'ente: 
    Per informazioni e' possibile rivolgersi all'U.O. procedure
    selettive (tel. 0432/1272636/ 1272575).
    Prove d'esame: 
    a) i candidati che prestano servizio a tempo indeterminato al Comune di Udine, alla
    scadenza del termine stabilito dal bando di concorso per la presentazione della
    domanda, nella categoria del posto a concorso o in quella immediatamente
    inferiore;
    b) i candidati che hanno prestato servizio al Comune di Udine, nella categoria del
    posto a concorso o in quella immediatamente inferiore, con uno o più rapporti di
    lavoro a tempo determinato per un periodo complessivamente non inferiore a dodici
    mesi; tale periodo deve essere stato completato nei cinque anni antecedenti alla
    scadenza del termine stabilito dal bando di concorso per la presentazione della
    domanda; i servizi prestati a tempo parziale saranno calcolati proporzionalmente
    alla durata della prestazione resa.
    c) ai sensi dell’art. 20, comma 2 bis della L. 104/1992, la persona portatrice di
    handicap affetta da invalidità uguale o superiore all’80%. I concorrenti che chiedono
    l’esonero dalla preselezione ai sensi della suddetta disposizione normativa
    dovranno allegare la certificazione attestante la percentuale di invalidità posseduta.