16 medici presso AZIENDA SOCIO-SANITARIA TERRITORIALE DELLA VALLE OLONA

Anteprima

Concorsi pubblici, per titoli ed esami, per la copertura di vari posti di area medica e delle specialita' mediche, area chirurgica e delle specialita' chirurgiche, di area della medicina diagnostica e dei servizi e di area di sanita' pubblica.

Scheda

Occupazione
Località
Posti
16
Scadenza
Scaduto
Tipo

Bando e allegati

Concorsi pubblici, per titoli ed esami, per la copertura di vari
posti di area medica e delle specialita' mediche, area chirurgica e
delle specialita' chirurgiche, di area della medicina diagnostica e
dei servizi e di area di sanita' pubblica.
(GU n.16 del 26-2-2019)


E' indetto pubblico concorso, per titoli ed esami, per la
copertura dei seguenti posti:


Area medica e delle specialita' mediche:


  • un posto della disciplina di medicina e chirurgia
    d'accettazione e d'urgenza;

  • un posto della disciplina di medicina fisica e riabilitazione;

  • un posto della disciplina di medicina interna;

  • due posti della disciplina di nefrologia;

  • un posto della disciplina di nefrologia;

  • un posto della disciplina di neuropsichiatria infantile;

  • un posto della disciplina di oncologia;

  • due posti della disciplina di pediatria;

  • un posto della disciplina di psichiatria

Area chirurgica e delle specialita' chirurgiche:


  • un posto della disciplina di chirurgia generale;

  • un posto della disciplina di ortopedia e traumatologia;

Area della medicina diagnostica e dei servizi:


  • un posto della disciplina di medicina trasfusionale;

  • un posto della disciplina di radiodiagnostica;

Area di sanita' pubblica:


  • un posto della disciplina di igiene, epidemiologia e sanita'
    pubblica.

Il termine per la presentazione delle domande, redatte carta
semplice e corredate dei documenti prescritti, scade il trentesimo
giorno successivo alla data di pubblicazione del presente avviso
nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana - 4ª Serie
speciale «Concorsi ed Esami».


Il testo integrale del bando, con l'indicazione dei requisiti e
delle modalita' di partecipazione al concorso, sono pubblicati nel
Bollettino Ufficiale della Regione Lombardia S.I. del 13 febbraio
2019
e sul sito aziendale www.asst-valleolona.it - sezione: «Bandi di
Concorso/Concorsi/Bandi e Avvisi».


Per ulteriori informazioni gli interessati potranno rivolgersi
all'ufficio concorsi tel. 0331/699209: dal lunedi' al venerdi' dalle
ore 10,00 alle ore 12,30.

Requisiti e titoli di studio

- cittadinanza italiana, salve le equiparazioni stabilite dalle leggi vigenti, o cittadinanza di uno dei Paesi dell’Unione Europea. Secondo quanto stabilito dall’art.38 –comma 1 – del D.lgs. 165/2001, così come modificato dall’art.7 della legge 6.8.2013, possono, altresì, accedere alla selezione:
• i cittadini degli Stati membri dell'Unione europea e i loro familiari non aventi la cittadinanza di uno Stato membro che siano titolari del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente;
• i cittadini di Paesi terzi che siano titolari del permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo o che siano titolari dello status di rifugiato ovvero dello status di protezione sussidiaria;
- idoneità fisica all’impiego (che verrà accertata, a cura dell’Amministrazione, prima dell’immissione in servizio con l’osservanza delle norme in tema di categorie protette);
- il possesso del diploma di laurea in medicina e chirurgia;
- abilitazione alla professione medico-chirurgica;
- iscrizione all’Albo dell’Ordine dei medici-chirurghi, attestata da certificato rilasciato in data non anteriore a sei mesi rispetto a quella di scadenza del bando. L’iscrizione al corrispondente Albo professionale di uno dei Paesi dell’Unione Europea consente la partecipazione al concorso, fermo restando l’obbligo dell’iscrizione all’Albo dell’Ordine in Italia prima dell’eventuale assunzione in servizio;
- specializzazione nella disciplina oggetto del concorso o in discipline equipollenti, così come definite dal DM 30.1.1998 e ss.mm.ii. La partecipazione al concorso è consentita, altresì, ai candidati che risultino in possesso di discipline affini (così come definite dal DM 30.1.1998 e ss.mm.ii.) ai sensi di quanto previsto dall’art. 15 del D.L.vo 502/1992 così come modificato dall’art. 8 del D.L.vo 254/2000;
- ai sensi di quanto previsto dall’art. 1 commi 547 e 548 della Legge 30 dicembre 2018 n. 145 sono ammessi alla presente procedura concorsuale i medici in formazione specialistica iscritti all’ultimo anno del relativo corso nella disciplina oggetto del concorso o in discipline equipollenti e/o affini. All’esito positivo delle prove concorsuali tali candidati saranno collocati in graduatoria separata che potrà essere utilizzata a seguito dell’esaurimento della graduatoria dei medici già specialisti alla data di scadenza del bando e l’eventuale assunzione a tempo indeterminato è subordinata al conseguimento del titolo di specializzazione;
- non possono accedere ai concorsi coloro che siano esclusi dall’elettorato attivo e coloro che siano stati destituiti o dispensati dall’impiego presso una Pubblica Amministrazione;
- la partecipazione ai concorsi indetti da Pubbliche Amministrazioni non è soggetta a limiti d’età fermo restando che non possono essere ammessi al concorso coloro che abbiano superato il limite di età previsto dalla vigente normativa per il collocamento a riposo d’ufficio.

Titoli di studio richiesti

Prove d'esame

Le prove d’esame - da espletarsi in conformità alle norme previste dal D.P.R. n. 483/97 ed eventuali integrazioni e/o modificazioni- sono le seguenti:
PROVA SCRITTA: relazione su caso clinico simulato o su argomenti inerenti alla disciplina messa a concorso o soluzione di una serie di quesiti a risposta sintetica inerenti alla disciplina stessa;
PROVA PRATICA: su cadavere o materiale anatomico in sala autoptica, ovvero con altra modalità a giudizio insindacabile della commissione; la prova pratica deve comunque essere anche illustrata schematicamente per iscritto;
PROVA ORALE: sulle materie inerenti alla disciplina a concorso nonché sui compiti connessi alla funzione da conferire. L’art. 37 del decreto legislativo 165/2001 e s.m.i. prevede l'accertamento della conoscenza dell'uso delle apparecchiature e delle applicazioni informatiche più diffuse e della lingua inglese, nonché, ove opportuno in relazione al profilo professionale richiesto, di altre lingue straniere.

Dove va spedita la domanda

La presentazione della domanda può essere effettuata con le seguenti modalità:
• tramite servizio postale (raccomandata A.R.) inviate a: ASST della Valle Olona - Ufficio Concorsi - Via A. da Brescia n. 1 – 21052 Busto Arsizio. La busta dovrà recare l’indicazione: “Domanda di partecipazione al concorso pubblico a n. 1 posto di DIRIGENTE MEDICO della disciplina di ……………………………”;
• consegna a mano in busta chiusa presso lo sportello dell’Ufficio Protocollo del Presidio Ospedaliero di Busto Arsizio dell’ASST Valle Olona - Via A. da Brescia n. 1 – Busto Arsizio (orario di sportello dalle ore 9.00 alle ore 14.00). La busta dovrà essere intestata all’Ufficio Concorsi con l’indicazione: “Domanda di partecipazione al concorso pubblico a n. 1 posto di DIRIGENTE MEDICO della disciplina di …………………………”;
• mediante posta elettronica certificata all’indirizzo: protocollo@pec.asst-valleolona.it

Contatta l'ente

Per ulteriori informazioni gli interessati potranno rivolgersi
all'ufficio concorsi tel. 0331/699209: dal lunedi' al venerdi' dalle
ore 10,00 alle ore 12,30.

Categorie correlate

Valuta la tua preparazione al concorso con i seguenti QUIZ online GRATUITI. Risposte esatte al termine del test.

Commenti