306 posti allievo maresciallo presso Ministero della Difesa

Occupazione: 
Luogo: 
Posti disponibili: 
306
Scadenza: 
17/03/2019
Attenzione, concorso scaduto!
Tipo: 
Cittadinanza: 
Contratto: 
Titolo di studio: 

Concorso pubblico, per titoli ed esami, per l'ammissione al 22° corso biennale (2019-2021) di 129 allievi marescialli dell'Esercito, 81 allievi marescialli della Marina Militare (75 C.E.M.M. e 6 C.P.) e 96 allievi marescialli dell'Aeronautica Militare. (GU n.13 del 15-02-2019)

Requisiti: 
a) essere cittadini italiani; b) aver conseguito o essere in grado di conseguire al termine dell'anno scolastico 2018-2019 un diploma di istruzione secondaria di secondo grado di durata quinquennale o quadriennale integrato dal corso annuale, previsto per l'ammissione ai corsi universitari dall'art. 1 della legge 11 dicembre 1969, n. 910 e successive modifiche e integrazioni, nonche' diploma di istruzione secondaria di secondo grado conseguito a seguito della sperimentazione dei percorsi quadriennali di secondo grado validi per l'iscrizione ai corsi di laurea. c) godere dei diritti civili e politici; d) aver compiuto il diciassettesimo anno di eta' e non aver superato il giorno di compimento del ventiseiesimo anno di eta'. Coloro che hanno gia' prestato servizio militare obbligatorio o volontario possono partecipare al concorso se non hanno superato il giorno di compimento del ventottesimo anno di eta', qualunque grado rivestono; e) essere riconosciuti in possesso dell'idoneita' psico-fisica e attitudinale al servizio militare incondizionato per l'impiego negli incarichi relativi al grado nonche' nelle categorie e specialita' di assegnazione previste nel ruolo marescialli delle Forze armate. Tale idoneita' sara' verificata nell'ambito dell'accertamento dell'idoneita' psico-fisica e attitudinale e delle prove di verifica dell'efficienza fisica; f) avere, se minorenni, il consenso dei genitori o del genitore esercente la potesta' o del tutore a contrarre l'arruolamento volontario nelle Forze armate; g) non essere stati destituiti, dispensati o dichiarati decaduti dall'impiego in una pubblica amministrazione, licenziati dal lavoro alle dipendenze di pubbliche amministrazioni a seguito di procedimento disciplinare, ovvero prosciolti, d'autorita' o d'ufficio, da precedente arruolamento nelle Forze armate o di polizia, a esclusione dei proscioglimenti per inidoneita' psico-fisica; h) non essere stati condannati per delitti non colposi, anche con sentenza di applicazione della pena su richiesta, a pena condizionalmente sospesa o con decreto penale di condanna, ovvero non essere in atto imputati in procedimenti penali per delitti non colposi; i) non essere sottoposti a misure di prevenzione; l) aver tenuto condotta incensurabile; m) non aver tenuto comportamenti nei confronti delle istituzioni democratiche che non diano sicuro affidamento di scrupolosa fedelta' alla Costituzione repubblicana e alle ragioni di sicurezza dello Stato; n) aver riportato esito negativo agli accertamenti diagnostici per l'abuso di alcool, per l'uso, anche saltuario od occasionale, di sostanze stupefacenti, nonche' per l'utilizzo di sostanze psicotrope a scopo non terapeutico. Tale requisito verra' verificato nell'ambito dell'accertamento dell'idoneita' psico-fisica.
Dove va spedita la domanda: 
www.difesa.it oppure https://concorsi.difesa.it
Contatta l'ente: 
Ministero della difesa - Direzione generale per il personale militare - Ufficio relazioni con il pubblico - viale dell'Esercito n. 186 - 00143 Roma - tel. 06/517051012 (mail: urp@persomil.difesa.it). www.difesa.it
Prove d'esame: 
Il concorso di cui al precedente art. 1, comma 1, lettera a) prevede l'espletamento delle seguenti fasi: a) prova per la verifica delle qualita' culturali e intellettive; b) prova per la verifica della conoscenza della lingua inglese; c) prove di verifica dell'efficienza fisica; d) accertamento dell'idoneita' psico-fisica; e) accertamento dell'idoneita' attitudinale; f) tirocinio; g) valutazione dei titoli di merito. 2. Il concorso di cui al precedente art. 1, comma 1, lettera b) prevede l'espletamento delle seguenti fasi: a) prova per la verifica delle qualita' culturali e intellettive; b) accertamento dell'idoneita' psico-fisica; c) accertamento dell'idoneita' attitudinale; d) prove di verifica dell'efficienza fisica; e) prova scritta di selezione per il reclutamento delle professioni sanitarie; f) valutazione dei titoli di merito. --- Il concorso di cui al precedente art. 1, comma 1, lettera c) prevede l'espletamento delle seguenti fasi: a) prova per la verifica delle qualita' culturali e intellettive; b) accertamento dell'idoneita' psico-fisica; c) prova scritta di selezione per il reclutamento delle professioni sanitarie; d) tirocinio; e) valutazione dei titoli di merito.

Concorsipubblici.com consiglia

Vuoi avere notifiche dei prossimi concorsi?
Registrati gratuitamente