ingegnere civile presso AZIENDA SANITARIA LOCALE DELLA PROVINCIA DI BRINDISI

Occupazione: 
Luogo: 
Posti disponibili: 
1
Scadenza: 
14/03/2019
Attenzione, concorso scaduto!
Tipo: 
Cittadinanza: 
Contratto: 
Titolo di studio: 

Concorso pubblico, per titoli ed esami, per la copertura di un posto di dirigente ingegnere civile

Requisiti: 
Possesso di uno fra i titoli di studio indicati alle seguenti lettere , purché rilasciati da istituzioni accademiche statali oppure legalmente riconosciute dallo Stato: a1) Diploma di Laurea conseguito ai sensi del vecchio ordinamento universitario in Ingegneria Civile o Ingegneria Edile o Ingegneria per l’ambiente ed il Territorio o altro Diploma di Laurea equipollente; a2) Laurea specialistica (D.M. 509/1999) equiparata, ai sensi del D.M. 9 luglio 2009, ad uno dei titoli di studio indicati alla lettera a1); a3) Laurea Magistrale (D.M. 270/2004) equiparata, ai sensi del D.M. 9 luglio 2009 , ad uno dei titoli di studio indicati alla lettera a1) ; b) - Servizio effettivo da almeno cinque anni, corrispondente alla medesima professionalità relativa al presente bando, in enti del Servizio Sanitario Nazionale nella posizione funzionale di settimo e ottavo livello (o categorie attualmente equivalenti), ovvero in qualifiche funzionali di settimo, ottavo e nono livello (o categorie attualmente equivalenti) di altre pubbliche amministrazioni; - Ai sensi dell’art. 26, c. 1, D.lgs . n. 165/2001 e s.m.i., la partecipazione al concorso pubblico è altresì consentita ai candidati in possesso di esperienze lavorative , di durata almeno quinquennale con rapporto libero-professionale o di attività coordinata e continuativa presso enti o pubbliche amministrazioni - ovvero attività documentate, complessivamente per un periodo non inferiore a cinque anni, presso studi professionali privati, società o istituti di ricerca, aventi contenuto analogo a quello previsto per il profilo a selezione; c) Abilitazione all’esercizio professionale; d) Iscrizione al relativo albo professionale. L’iscrizione al corrispondente albo professionale di uno dei Paesi dell’Unione europea consente la partecipazione al concorso, fermo restando l’obbligo dell’iscrizione all’albo in Italia prima dell’assunzione in servizio. Tutti i requisiti prescritti devono essere posseduti alla data di scadenza del termine stabilito per la presentazione delle domande di partecipazione alla presente selezione, nonché permanere sino al momento dell’assunzione. Il difetto anche di uno solo di tali requisiti , comporterà la non ammissione e/o esclusione dalla procedura. La falsità delle dichiarazioni rese al fine dell’ammi ssione al concorso comporterà la decadenza dell’interessato dall’assunzione che fosse eventualmente disposta. Vengono garantite le pari opportunità tra uomini e donne per l’acce sso al lavoro ai sensi del D.lgs . 198/2006 e dell’art. 57, D.lgs. 165/2001 e ss.mm.ii.
Dove va spedita la domanda: 
La domanda sarà presentata secondo le seguenti modalità: 1- consegnata direttamente all’Ufficio Protocollo dell’Azienda Sanitaria Locale Brindisi, via Napoli n. 8, 72100 Brindisi, esclusivamente nell’orario di apertura al pubblico; 2- a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento, indirizzata all’Azienda Sanitaria Locale Brindisi, - Area Gestione del Personale - U.O.S. Assunzi oni e Concorsi - via Napoli n. 8, 72100 Brindisi; 3- a mezzo posta elettronica certificata (PEC) personale del candidato , al seguente indirizzo: protocollo.asl.brindisi@pec.rupar.puglia.it,
Contatta l'ente: 
Per ulteriori informazioni gli interessati potranno prendere visione del bando al sito internet Sezione Concorsi e Avvisi Portale Salute Regione Puglia Asl Brindisi, oppure potranno rivolgersi all'Area gestione del personale, sita in Brindisi, alla via Napoli n. 8 - tel. 0831/536718 - 536725 - 536173 dalle ore 10,00 alle ore 12,00 dei giorni di lunedi', mercoledi' e venerdi'.
Prove d'esame: 
I titoli saranno valutati dall’apposita Commissione Esaminatrice, nominata con le modalità previste dall’art. 63 DPR 483/1997, ai sensi di quanto disposto dagli artt. 11 - 20 - 22 - 23 e 65 del DPR 483/1997. Secondo quanto previsto dall’art. 64 DPR 483/1997, le prove di esame saranno le seguenti:  Prova scritta: relazione su argomenti scientifici relativi alle materie inerenti al profilo messo a concorso o soluzione di una serie di quesiti a risposta sintetica inerenti alle materie stesse.  Prova pratica: esame e parere scritto su di un progetto o impianto. Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 5 del 17-1-2019  Prova orale: colloquio sulle materie delle prov e precedenti. Il superamento di ciascuna delle previste prove scritta e pratica è subordinato al raggiungimento di una valutazione di sufficienza espressa in termini numerici di almeno 21/30. Il superamento della prova orale è subordinato al raggiungimento di una valutazione di sufficienza, espressa in termini numerici, di almeno 14/20.

Concorsipubblici.com consiglia

Vuoi avere notifiche dei prossimi concorsi?
Registrati gratuitamente