• Accedi • Iscriviti gratis
  • infermiere presso AZIENDA PUBBLICA DI SERVIZI ALLA PERSONA UMBERTO I DI PORDENONE

    Concorso pubblico, per titoli ed esami, per la copertura di tre posti di collaboratore professionale infermiere, categoria C.

    Occupazione: 
    Posti disponibili: 
    1
    Scadenza: 
    07/03/2019
    Attenzione, concorso scaduto!
    Tipo: 
    Cittadinanza: 
    Titolo di studio: 
    Requisiti: 
    1. età non inferiore ad anni 18 e non superiore a quella prevista dalla normativa vigente per il collocamento a riposo;
    2. essere cittadino italiano : (sono equiparati gli italiani non appartenenti alla Repubblica) ovvero essere cittadino di uno degli
    Stati membri dell’Unione Europea ovvero essere familiare di cittadino di uno degli Stati membri dell’Unione Europea non avente
    la cittadinanza di uno Stato membro, purché titolare del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente; oppure essere
    cittadino di Paesi terzi (extracomunitari) purché titolare del permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo o titolare
    dello status di rifugiato ovvero dello status di protezione sussidiaria; i cittadini dell’Unione Europea e di Paesi terzi devono
    peraltro godere dei diritti civili e politici negli Stati di appartenenza o di provenienza, avere adeguata conoscenza della lingua
    italiana, essere in possesso, fatta eccezione della titolarità della cittadinanza italiana, di tutti gli altri requisiti previsti per i cittadini
    della repubblica.
    3. godimento dei diritti civili e politici;
    4. non aver riportato condanne penali, né avere procedimenti penali in corso che, ai sensi delle vigenti disposizioni di legge,
    vietino la costituzione del rapporto di impiego con la Pubblica Amministrazione;
    5. titolo di studio: laurea in “infermieristica” classe L/SNT1,
    oppure
    diploma universitario di Infermiere conseguito ai sensi dell’art. 6, comma 3, del D.Lgs. 30 dicembre 1992, n. 502 e successive
    modificazioni,
    oppure
    diploma o attestato conseguito in base al precedente ordinamento, riconosciuto equipollente, ai sensi della Legge 42/1999, al
    diploma universitario (Decreto del Ministero della Sanità 27 luglio 2000 – Gazzetta Ufficiale n. 191 del 17 agosto 2000),
    oppure
    titolo conseguito all’estero riconosciuto equipollente a quello italiano con Decreto del Ministero della Salute (il decreto deve
    essere allegato alla domanda anche in formato digitale nella sezione “Allegati” al termine della compilazione del modulo);
    (il candidato in possesso del titolo di studio che sia stato rilasciato da un Paese dell’Unione Europea, sarà ammesso, purché il
    titolo suddetto sia stato equiparato con Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri ai sensi dell’art. 38, comma 3, del
    D.Lgs. 165/2001; il candidato sarà ammesso con riserva alle prove di concorso qualora tale decreto non sia stato ancora
    emanato, ma esistano i presupposti per l’attivazione della procedura medesima; nel caso di titoli di studio conseguiti all’estero,
    redatti in lingua straniera, debbono essere completati da una traduzione in lingua italiana certificata conforme al testo straniero
    redatto dalla competente rappresentanza diplomatica o consolare, ovvero da un traduttore ufficiale, e devono essere
    riconosciuti equipollenti ad uno dei titoli di studio previsti per la partecipazione al concorso - alla data di scadenza del termine
    ultimo per la presentazione delle domande di ammissione al concorso - in base ad accordi internazionali, o ai sensi del D.Lgs.
    27.01.1992, n. 115, ovvero con le modalità di cui all’art. 332 del Testo Unico 31 agosto 1933 n. 1592);
    6. iscrizione all’Albo professionale degli infermieri; (l’iscrizione al corrispondente Albo professionale di uno dei Paesi
    dell’Unione Europea o di Paesi terzi, consente la partecipazione al concorso, fermo restando l’obbligo dell’iscrizione all’Albo in
    Italia, prima dell’assunzione in servizio);
    7. assolvimento degli obblighi militari imposti dalla legge sul reclutamento (per i candidati di sesso maschile nati entro il
    31.12.1985);
    8. conoscenza della lingua italiana, adeguata alla posizione funzionale da conferire (che verrà accertata dalla Commissione
    esaminatrice contestualmente alla valutazione delle prove d’esame).
    Dove va spedita la domanda: 
    Per essere ammessi gli interessati dovranno far pervenire la domanda, debitamente sottoscritta entro il termine perentorio ed
    improrogabile delle ore 12:00 del giorno 07/03/2019 a pena di esclusione, redatta su apposito modulo ALLEGATO 1 al presente
    bando (oppure seguendo lo schema delle dichiarazioni contenute nel predetto modulo), indirizzata all’ Azienda Pubblica di Servizi
    alla Persona “Umberto I” – Via Revedole 88 – 33170 PORDENONE
    1) presentazione diretta all’Ufficio Protocollo dell’Azienda presso la sede di Casa Serena in Via Revedole 88 – 33170
    Pordenone (dal quale verrà rilasciata ricevuta) nelle ore di apertura al pubblico (dal lunedì al venerdì dalle 8,30 alle 12,30
    e i pomeriggi di lunedì e giovedì dalle 14,30 alle 16,30);

    2) trasmissione a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento indirizzata alla sede dell’ASP “Umberto I” – Via Revedole
    88 – 33170 PORDENONE; per le domande inoltrate con questa modalità, la data di spedizione è stabilita e comprovata dal
    timbro e data dell’ufficio postale accettante; sulla busta contenente la domanda dovrà essere apposta la dicitura:
    “CONTIENE DOMANDA DI AMMISSIONE AL CONCORSO PUBBLICO PER TITOLI ED ESAMI DI COLLABORATORE
    PROFESSIONALE INFERMIERE”;
    .
    3) trasmissione mediante PEC dalla casella di posta elettronica certificata di cui è titolare il candidato esclusivamente alla
    casella di posta elettronica certificata dell’Azienda: asp.umbertoprimo@certgov.fvg.it,
    Contatta l'ente: 
    Per informazioni rivolgersi all'ufficio risorse umane dell'ASP
    Umberto I di Pordenone (PN) - tel. 0434 41221.
    Bando e domanda di partecipazione sono disponibili sul sito:
    www.aspumbertoprimo.it
    Prove d'esame: 
    La valutazione delle prove e dei titoli avviene secondo i seguenti punteggi massimi loro attribuibili:

    ➢ prove d’esame: 30/30 per ogni prova d’esame (scritta, pratica, orale).

    ➢ titoli di merito: 10/30
    • punti 3,5 per titoli di studio (o culturali)
    • punti 4 per titoli di servizio
    • punti 2,5 per titoli vari

    Il punteggio massimo attribuibile per i titoli non potrà comunque essere complessivamente superiore a 10/30.