1 posto istruttore amministrativo presso Comune di Caponago

Occupazione: 
Posti disponibili: 
1
Scadenza: 
10/03/2019
Attenzione, concorso scaduto!
Tipo: 
Cittadinanza: 
Contratto: 
Titolo di studio: 

Concorso pubblico, per esami, per la copertura di un posto di istruttore amministrativo, aiuto bibliotecario, categoria C1, a tempo pieno ed indeterminato, presso l'area amministrativa, servizi culturali/biblioteca, riservato ai militari delle Forze armate. (GU n.11 del 08-02-2019)

Requisiti: 
a) cittadinanza italiana (sono equiparati gli italiani non residenti nella Repubblica e iscritti all’A.IR.E.) o cittadinanza di uno dei Paesi dell’Unione Europea ai sensi dell’art. 38 del D.Lgs. 165/2001. Ai sensi dell’art. 7 della L. 97/2013 sono ammessi anche i familiari di cittadini dell’Unione Europea, anche se cittadini di stati terzi, che siano titolari del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente e i cittadini di paesi terzi che siano titolari del permesso di soggiorno UE per soggiornanti di lungo periodo o che siano titolari dello status di rifugiato ovvero dello status di protezione sussidiaria. I cittadini dell’Unione Europea e di Paesi terzi devono peraltro possedere, oltre ai requisiti in elencazione nel presente bando, i seguenti: - godere dei diritti civili e politici anche negli Stati di appartenenza e provenienza; - essere in possesso, fatta eccezione per la titolarità della cittadinanza italiana, di tutti gli altri requisiti previsti per i cittadini della Repubblica; - avere adeguata conoscenza della lingua italiana; tale conoscenza sarà accertata attraverso la prova orale; b) 18 anni compiuti alla data di scadenza del presente bando; c) idoneità fisica all’impiego e quindi alle mansioni proprie del profilo professionale da rivestire (l’Amministrazione ha facoltà di sottoporre a visita medica il vincitore dell’avviso pubblico); d) titolo di studio: diploma di maturità (quinquennio o riconosciuto equipollente per disposizione di legge). Per i cittadini degli Stati U.E. e per coloro che hanno conseguito il titolo di studio all’estero è richiesta la dichiarazione di equipollenza risultante da idonea certificazione rilasciata dalle competenti autorità e presentata dal candidato; e) godimento dei diritti civili e politici. candidati degli stati membri dell’Unione Europea devono dichiarare il godimento dei diritti civili e politici anche negli stati di appartenenza o provenienza, nonché di avere adeguata conoscenza della lingua italiana; f) non aver riportato provvedimenti di destituzione o dispensa dall’impiego presso una pubblica amministrazione per persistente insufficiente rendimento ovvero siano stati dichiarati decaduti da un impiego statale ai sensi dell’art. 127, 1° comma, lett. d) del testo unico delle disposizioni concernenti lo statuto degli impiegati civili dello Stato approvato con D.P.R. n. 3 del 10/01/1957; g) godimento del diritto di elettorato politico attivo, in Italia o nello stato di appartenenza h) non aver riportato condanne penali e non avere procedimenti penali pendenti che impediscano, ai sensi delle vigenti disposizioni in materia, la costituzione del rapporto d’impiego con la Pubblica Amministrazione; i) posizione regolare nei confronti dell’obbligo di leva per i candidati di sesso maschile nati entro il 31/12/1985 ai sensi dell’art. 1, Legge 23/08/2004, n. 226; j) conoscenza dell’uso delle apparecchiature e delle applicazioni informatiche più diffuse e della lingua inglese; k) patente di guida categoria B in corso di validità e disponibilità a guidare i mezzi dell’Ente. Requisiti aggiuntivi per chi intende avvalersi della riserva prevista per: 1) Forze Armate: essere volontari in ferma breve e ferma prefissata delle Forze armate congedati senza demerito ovvero durante il periodo di rafferma, essere volontari in servizio permanente ai sensi dell’art. 1014 comma 1 del d.lgs. 66/2010, essere ufficiali di complemento in ferma biennale o ufficiali in ferma prefissata che hanno completato senza demerito la ferma contratta, ai sensi dell’art. 678 comma 9 del d.lgs. 66/2010.
Dove va spedita la domanda: 
Comune di Caponago Via Roma, 40 PEC comune.caponago@legalmail.it
Contatta l'ente: 
U.O. Risorse Umane del Comune di Caponago – Dott. Sebastiano Carnazzo - telefono 02 959698210 – 207 – mail: finanziaria@comune.caponago.mb.it. www.comune.caponago.mb.it
Prove d'esame: 
La selezione dei candidati sarà effettuata da una apposita Commissione esaminatrice e avverrà sulla base di: - una preselezione (che potrà essere effettuata a discrezione della Commissione se le domande pervenute sono superiori a 35), consistente in domande a risposta multipla relative alle materie previste per la prova scritta: punti massimi riconosciuti: 30/30. Conseguono l’ammissione alle prove scritte coloro che hanno conseguito una valutazione di almeno 21/30. Il punteggio conseguito nella preselezione non costituisce elemento di valutazione nel proseguo della selezione e, pertanto, non verrà sommato a quello delle altre prove d’esame. - una prima prova scritta che consisterà nella redazione di uno o più elaborati oppure in una serie di quesiti a risposta multipla, relativi alle materie previste per la prova orale; - una seconda prova scritta che consisterà nella redazione di un atto amministrativo relativo alle materie previste per la prova orale. - una prova orale, tesa, inoltre, ad accertare un’adeguata conoscenza della lingua inglese e delle conoscenze informatiche da parte del candidato, che verterà sulle seguenti materie: • Nozioni di diritto amministrativo con particolare riferimento al procedimento amministrativo e agli atti amministrativi; • Ordinamento degli Enti Locali; • Legislazione in materia di trattamento dei dati personali; • Disciplina dei contratti nella Pubblica Amministrazione; • Normativa in materia di Anticorruzione e Trasparenza; • Norme generali in materia di pubblico impiego, con particolare riguardo ai processi di riforma nonché alle responsabilità, doveri, diritti, codice di comportamento e sanzioni disciplinari; • Nozioni di diritto penale con riguardo ai reati contro la Pubblica Amministrazione; • Normativa statale in materia di beni culturali e diritti d’autore; • Normativa in materia di funzioni, organizzazione e competenze degli enti locali nell’ambito della cultura; • Legislazione regionale in materia di biblioteche e sistemi bibliotecari; • Gestione informatica del prestito; • Elementi di biblioteconomia, bibliografia, classificazione, soggettazione e descrizione;

Concorsipubblici.com consiglia

Vuoi avere notifiche dei prossimi concorsi?
Registrati gratuitamente