• Accedi • Iscriviti gratis
  • 1 posto poliziotto municipale presso Comune di Magnago

    Concorso pubblico, per titoli ed esami, per la copertura di un posto di agente di polizia locale, categoria C1, a tempo pieno ed indeterminato. (GU n.7 del 25-01-2019)

    Occupazione: 
    Luogo: 
    Posti disponibili: 
    1
    Scadenza: 
    24/02/2019
    Attenzione, concorso scaduto!
    Tipo: 
    concorso
    Cittadinanza: 
    Europea
    Contratto: 
    tempo indeterminato
    Titolo di studio: 
    Requisiti: 
    1. Cittadinanza italiana o di uno stato membro dell’Unione Europea. Ai sensi
    dell’art.3 del D.P.C.M. 7 febbraio 1994, n.174, i cittadini degli stati membri
    dell’Unione Europea devono possedere, ai fini dell’accesso ai posti della
    pubblica amministrazione i seguenti requisiti:
    a) godere dei diritti civili e politici anche negli stati di provenienza o di
    appartenenza;
    b) essere in possesso, fatta eccezione della titolarità della cittadinanza
    italiana, di tutti gli altri requisiti previsti per i cittadini della Repubblica Italia;
    c) avere adeguata conoscenza della lingua italiana. Sono equiparati ai
    cittadini italiani, gli italiani non appartenenti alla Repubblica che possono
    accedere all’impiego a parità di requisiti, purché abbiano un’adeguata
    conoscenza della lingua italiana da accertare nel corso dello svolgimento delle
    prove;
    2. Età non inferiore agli anni 18;
    3. Godimento dei diritti civili e politici;
    4. Idoneità fisica all’impiego, salvo la facoltà dell’Amministrazione di procedere a
    visita di controllo prima dell’accesso all’impiego, in base alla normativa vigente;
    5. Essere in possesso dei requisiti richiesti dall’art. 5 comma 2 della L. 7 marzo
    1986 n. 65 per il conferimento della qualifica di Agente di Pubblica Sicurezza e
    precisamente:
    - Godimento dei diritti civili e politici;
    - Non avere subito condanna, anche non definitiva, a pena di detentiva per
    delitto non colposo o non essere stato sottoposto a misura di prevenzione di
    cui al D.Lgs. 159/2011;
    - Non essere stato espulso dalla Forze Armate o dai Corpi militarmente
    organizzati o destituito dai pubblici uffici;
    6. Diploma di Scuola media superiore. In caso di titoli conseguiti all’estero, redatti
    in lingua straniera, devono essere completati da traduzione in lingua italiana
    certificata conforme al testo straniero redatto dalla competente rappresentanza
    diplomatica o consolare, ovvero da un traduttore ufficiale, e devono essere
    riconosciuti equipollenti ad uno dei titoli di studio previsti per la partecipazione
    al concorso, in base ad accordi internazionali o ai sensi del D.Lgs. 115/92,
    ovvero con le modalità di cui all’art. 332 del T.U. 1592/33;
    7. Posizione regolare nei riguardi degli obblighi di leva (per i candidati di sesso
    maschile nati entro il 31/12/1985); sono esclusi dal concorso, per incompatibilità
    nelle funzioni e nell’attribuzione della qualifica di Agente di P.S., coloro che
    abbiano svolto il servizio sostitutivo civile in qualità di “obiettori di coscienza”
    ai sensi dell’art. 15 comma 7 della Legge n.230/98, salvo dichiarazione di
    rinuncia ai sensi dell’art. 15 comma 7bis, introdotto dalla L. 130/2007;
    8. Disponibilità incondizionata al porto d’armi e all’uso dell’arma d’ordinanza;
    9. Adeguata conoscenza della lingua inglese;
    10. Conoscenza dell’uso delle apparecchiature e delle applicazioni informatiche più
    diffuse;
    11. Patente A e B in corso di validità;
    12. Non essere stato destituito o dispensato dall’impiego presso una Pubblica
    Amministrazione o dichiarato decaduto da altro impiego statale;
    13. Non aver riportato condanne penali e non essere stati interdetti o sottoposti a
    misure che escludono, secondo le leggi vigenti, dalla nomina agli impieghi
    presso gli Enti Locali. Si precisa che ai sensi della Legge n. 475/1999 la
    sentenza prevista dall’art.444 del Codice di Procedura Penale (c.d.
    patteggiamento) è equiparata a condanna;
    14. Di accettare incondizionatamente le norme contenute nel presente bando di
    concorso e nel regolamento sull’ordinamento degli uffici e dei servizi vigente
    nel Comune di Magnago.
    Dove va spedita la domanda: 
    COMUNE DI MAGNAGO – PIAZZA ITALIA 1 – 20020 MAGNAGO (MI)
    PEC info@pec.comune.magnago.mi.it
    Contatta l'ente: 
    Ufficio personale al n. 0331658305.
    www.comune.magnago.mi.it
    Prove d'esame: 
    L’elenco dei candidati ammessi alla preselezione verrà pubblicato nel sito internet del
    Comune di Magnago all’indirizzo www.comune.magnago.mi.it entro le ore 18,00 del
    giorno 15/03/2019.
    ---
    La prova scritta riguarda le seguenti materie:
    1. Elementi di diritto amministrativo, con particolare riguardo all’ordinamento
    degli enti locali (D.Lgs. 267/2000 e smi e Legge 241/90 e smi)
    2. Elementi di diritto e procedura civile;
    3. Elementi di diritto e procedura penale;
    4. Codice della strada
    5. T.U. leggi P.S.;
    6. Vigilanza ed illeciti in materia di edilizia ed urbanistica;
    7. Vigilanza ed illeciti in materia ambientale;
    8. Vigilanza ed illeciti in materia commerciale su aree pubbliche e private;
    9. Normativa nazionale e regionale della Polizia Locale;
    10. Nozioni sul Codice dei contratti pubblici (D.Lgs. 50/2016 e smi);
    11. Norme in materia di anticorruzione, trasparenza e privacy (Legge 190/2012 –
    D.Lgs. 33/2013 – D.Lgs. 39/2013 – D.Lgs. 196/2003 – DPR 445/2000 e loro
    successive modifiche ed integrazioni);
    12. Diritti e doveri dei dipendenti comunali con particolare riferimento al codice
    disciplinare;
    ---
    2 PROVA SCRITTA

    Verifica della capacità operativa tecnico/pratica relativa alle materie della 1 prova
    scritta consistente nella redazione di un elaborato o di un atto amministrativo relativo al
    posto messo a concorso.
    ---
    PROVA ORALE
    La prova orale verterà sulle materie oggetto della prova scritta.
    Ai sensi dell’art. 37 del D.Lgs. 165/2001 è previsto l’accertamento della conoscenza e
    l’idoneità all’uso di apparecchiature e applicazioni informatiche più diffuse; è previsto
    altresì l’accertamento della conoscenza della lingua inglese.