• Accedi • Iscriviti gratis
  • un posto di agente di polizia locale, categoria C1, a tempo pieno ed indeterminato, da assegnare al settore 1 - Servizio di polizia locale presso Comune di San Vittore Olona

    COMUNE DI SAN VITTORE OLONA CONCORSO Concorso pubblico, per soli esami, per la copertura di un posto di agente di polizia locale, categoria C1, a tempo pieno ed indeterminato, da assegnare al settore 1 - Servizio di polizia locale. (GU n.6 del 22-1-2019) E' indetto concorso pubblico, per soli esami, per la copertura di un posto a tempo pieno e indeterminato di agente di polizia locale, categoria C1, da assegnare al settore 1 - Servizio di polizia locale. Il bando e' pubblicato all'albo pretorio on line del Comune di

    Occupazione: 
    Luogo: 
    Posti disponibili: 
    1
    Scadenza: 
    21/02/2019
    Attenzione, concorso scaduto!
    Tipo: 
    Cittadinanza: 
    Titolo di studio: 
    Requisiti: 
    1. Cittadinanza italiana. Tale requisito non è richiesto per i soggetti appartenenti all’Unione
    Europea. Sono equiparati ai cittadini italiani, gli italiani non appartenenti alla Repubblica e coloro
    che sono dalla legge equiparati ai cittadini italiani.
    I cittadini degli stati membri dell’Unione Europea devono possedere i seguenti requisiti:
    Godere dei diritti civili e politici anche negli Stati di appartenenza e provenienza;
    Essere in possesso, fatta eccezione per la titolarità della cittadinanza italiana,di tutti gli altri
    requisiti previsti per i cittadini della Repubblica;
    Avere adeguata conoscenza della lingua italiana.
    2. Età non inferiore ai 18 anni e non superiore agli anni 50;
    3. Godimento dei diritti politici, tenuto conto anche di quelli di cui alla legge 18 gennaio 1992
    n. 16.
    4. Idoneità fisica alla mansione propria del profilo di Agente di Polizia Locale, ovvero immunità
    da qualsiasi malattia e indisposizione fisica che possa comunque ridurre il completo ed
    incondizionato espletamento del servizio di istituto. L'Amministrazione si riserva la facoltà di
    sottoporre a visita medica di controllo il vincitore del concorso in base alla normativa vigente (a).
    (a) Per idoneità fisica si intende il possesso di sana e robusta costituzione immune da
    imperfezioni fisiche pregiudizievoli allo svolgimento dei compiti di istituto (in particolare
    si richiedono: normalità del senso cromatico e luminoso; acutezza visiva; conservata
    capacità uditiva).
    5. Non avere riportato condanne penali e non avere procedimenti penali in corso che
    impediscano la costituzione del rapporto di impiego con la pubblica amministrazione .
    6. Titolo di studio: Diploma di scuola media superiore (corso di studi di durata quinquennale).
    Per i titoli di studio conseguiti all’estero è richiesto il possesso, entro i termini di scadenza del
    presente bando, dell’apposito provvedimento di riconoscimento da parte delle autorità competenti.
    7. Essere in possesso della Patente di guida cat. “A” e “B”, oppure solo la Patente “B” se
    rilasciata prima del 26.04.1988.
    8. Assolvimento degli obblighi militari imposti dalla legge sul reclutamento (per i candidati di
    sesso maschile).
    Sono esclusi dal concorso, per incompatibilità nelle funzioni e nell’attribuzione della qualifica di
    AGENTE DI P.S., coloro che hanno acquisito lo status di “Obiettore di coscienza” ai sensi
    dell’art.15, comma 7 della legge 8.7.1998, n.230, salvo dichiarazione di rinuncia ai sensi del
    comma 7 ter , introdotto dalla legge 02/08/2007 n. 130, di modifica dell’art. 15 Legge 08/07/1998
    n. 230, o che hanno impedimenti derivanti da norme di legge o da scelte personali che limitino il
    porto o l’uso dell’arma in dotazione obbligatoria a tutti gli appartenenti al corpo di Polizia locale.
    La dichiarazione di rinuncia allo status di obiettore di coscienza ed il relativo
    perfezionamento della procedura devono essere posseduti alla data di scadenza del termine
    utile per la presentazione delle domande.
    9. Essere in possesso dei requisiti previsti dall’art. 5, comma 2, della Legge n. 65/86, per
    ottenere la qualifica di agente di pubblica sicurezza:
    • godimento dei diritti civili e politici;
    • non aver subito condanna a pena detentiva per delitto non colposo o non essere stato
    sottoposto a misura di prevenzione;
    • non essere stato sottoposto a misure di prevenzione;
    • non essere stato espulso dalle Forze armate o dai Corpi militarmente organizzati;
    • non essere stati ammessi a prestare servizio civile ai sensi della legge 8/7/1998, n. 230;
    Sono esclusi, per incompatibilità nelle funzioni e nell’attribuzione della qualifica di Agente di
    P.S. coloro che hanno impedimenti derivanti da norme di legge o da scelte personali che
    limitino il porto o l’uso dell’arma in dotazione obbligatoria a tutti gli appartenenti al Corpo di
    Polizia Locale. Devono, inoltre:
    • non trovarsi in nessuna condizione di fatto o di diritto che impedisca di prestare servizio
    armato;
    • non trovarsi in nessuna condizione di fatto o di diritto che impedisca di utilizzare qualsiasi
    veicolo.
    10. Conoscenza di una lingua straniera (inglese – francese - spagnolo ) a scelta del candidato da
    segnalare nella domanda.
    Dove va spedita la domanda: 
    - tramite raccomandata con avviso di ricevimento, indicando sulla busta il mittente e la dicitura
    “Contiene domanda per concorso pubblico per esami per l’assunzione a tempo indeterminato di
    n. 1 agente di polizia locale, categoria C, posizione economica C.1” . La raccomandata deve
    tassativamente pervenire al Comune entro e non oltre la data di scadenza del bando;
    oppure
    - presentata direttamente al protocollo del Comune di San Vittore Olona, via Europa n. 23, nei
    seguenti orari: lunedì – mercoledì - venerdì : dalle ore 9.00 alle ore 12.00; giovedì dalle ore
    16.00 alle ore 18.00;
    oppure
    - in modalità telematica all’indirizzo di posta certificata
    comune.sanvittoreolona@pec.regione.lombardia.it utilizzando esclusivamente una casella di
    posta elettronica certificata di proprietà del candidato a pena nullità. La domanda e gli eventuali
    allegati devono essere in formato pdf.
    Contatta l'ente: 
    Per ulteriori informazioni: servizio personale, tel. 0331 488920.
    Prove d'esame: 
    L’elenco dei candidati ammessi alle prove verrà affisso all’Albo Pretorio online sul sito dell ’Ente
    entro il giorno 8 marzo 2019 e alla sezione “Concorsi e appalti” del sito dell’Amministrazione
    http://www.sanvittoreolona.org.
    I candidati ammessi dovranno presentarsi al concorso muniti di valido documento di
    riconoscimento.
    Le date delle prove d’esame sono le seguenti:
    - eventuale preselezione: 15 marzo 2013 ore 9,00
    - prima prova scritta: 19 marzo ore 9,00
    - seconda prova scritta: 19 marzo ore 14,00
    - prova orale: 21 marzo ore 9,00
    I candidati dovranno presentarsi presso la Sede che verrà comunicata contestualmente alla
    pubblicazione dell’elenco dei candidati ammessi alle prove.
    Prima prova scritta: redazione di un tema, o risoluzione di uno o più quesiti, anche a risposta
    multipla (test), sulle seguenti materie:
    - Ordinamento delle autonomie locali, T.U.E.L. 267/2000
    - Nozioni di diritto costituzionale, amministrativo, penale e procedura penale con particolare
    riferimento alle norme attinenti la polizia giudiziaria;
    - Codice della Strada e relativo regolamento e leggi complementari;
    - Polizia giudiziaria e funzioni ausiliarie di pubblica sicurezza;
    - Servizi di polizia stradale;
    - Rilievo tecnico giuridico degli incidenti stradali;
    - Normativa in materia di sanzioni amministrative;
    - Modifiche del sistema penale – L. 689/81
    - Normativa nazionale e regionale in materia di polizia locale;
    - Nozioni di legislazione di pubblica sicurezza , commercio in sede fissa e su aree pubbliche,
    pubblici esercizi per la somministrazione di alimenti e bevande;
    - Seconda prova scritta e/o pratica: redazione di un di un atto amministrativo o risoluzione
    di uno o più quesiti, anche a risposta multipla, riguardanti le materie della prima prova
    scritta.
    Prova orale: colloquio tendente ad accertare la conoscenza delle materie citate.
    I voti saranno espressi in trentesimi e conseguono l’ammissione alla prova successiva dei candidati
    che abbiano riportato una votazione di almeno 21/30 in entrambe le prove scritte.
    La prova orale si intende superata se il candidato riporterà una votazione di almeno 21/30.
    La votazione complessiva risulterà dalla somma della media dei voti delle prove scritte e della
    votazione della prova orale.