• Accedi • Iscriviti gratis
  • podologo presso ESTAR

    Concorso pubblico unificato, per titoli ed esami, per la copertura di un posto di collaboratore professionale sanitario, personale della riabilitazione, podologo, categoria D.

    Occupazione: 
    Luogo: 
    Posti disponibili: 
    1
    Scadenza: 
    14/02/2019
    Attenzione, concorso scaduto!
    Tipo: 
    Cittadinanza: 
    Titolo di studio: 

    Categorie correlate

    Requisiti: 
    1. Cittadinanza italiana o di uno degli stati membri dell’Unione Europea.
    Ai sensi dell’art. 38 D. Lgs. 165/2001 e s.m.i. possono, altresì, partecipare:
    – i cittadini degli Stati membri dell'Unione Europea e i loro familiari non aventi la cittadinanza di
    uno Stato membro che siano titolari del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno
    permanente;
    – i cittadini di Paesi terzi che siano titolari del permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo
    periodo o che siano titolari dello status di rifugiato ovvero dello status di protezione sussidiaria;
    2. Idoneità fisica all’impiego. L'accertamento della idoneità fisica all'impiego - con la osservanza delle
    norme in tema di categorie protette - é effettuato, a cura dell'Unità sanitaria locale o dell'azienda
    ospedaliera, prima dell'immissione in servizio.
    3. laurea triennale, ovvero diploma universitario, conseguito ai sensi dell'articolo 6, comma 3, del
    decreto legislativo 30 dicembre 1992, n. 502, e successive modificazioni, ovvero i diplomi e attestati
    conseguiti in base al precedente ordinamento, riconosciuti equipollenti/equiparati, ai sensi delle
    vigenti disposizioni, al diploma universitario ai fini dell'esercizio dell'attività professionale e
    dell'accesso ai pubblici uffici
    4. Laurea di primo livello in Podologia, (Classe L/SNT2 Professioni Sanitarie della Riabilitazione);
    vver
    Diploma Universitario di Podologo di cui al D.M. Sanità n. 666 del 14.09.1994, conseguito ai sensi
    dell’art. 6, comma 3 del D.Lgs.502/1992 e s.m.i.;
    vver
    Diploma o attestato conseguito in base al precedente ordinamento, riconosciuto equipollente ai
    sensi del D.M. Sanità 27.07.2000 al Diploma Universitario di Podologo ai fini dell’esercizio
    professionale e dell’accesso ai pubblici uffici.
    Dove va spedita la domanda: 
    Le domande di partecipazione alla selezione, dovranno essere presentate esclusivamente in
    forma telematica
    Contatta l'ente: 
    Per chiarimenti ed informazioni i candidati potranno rivolgersi
    all'ufficio concorsi di Estar dal lunedi' al venerdi' dalle ore 10,00
    alle ore 12,00 ai seguenti numeri di telefono 055/3799444,
    050/8662627, 0577/769529 o tramite e-mail all'indirizzo
    concorsionline@estar.toscana.it
    Prove d'esame: 
    Ai sensi dell’art.43 del DPR 220/2001, le prove di esame, cui la Commissione sottoporrà gli aspiranti,
    sono le seguenti:

    A) Prova scritta: Svolgimento di un tema o soluzione di quesiti a risposta sintetica o multipla sui
    seguenti argomenti:


    • conduzione dell’esame obiettivo del piede, terapia e riabilitazione nelle aree delle ipercheratosi, delle patologie
    ungueali, del piede doloroso, delle verruche del piede, delle ulcerazioni, con particolare riferimento alle patologie del
    piede in pazienti affetti da malattie a rischio come il diabete; nella elaborazione di programmi di terapia,
    medicazione, riabilitazione, oltre a prevenzione primaria e secondaria ed educazione sanitaria; nel settore degli
    ausili, ortesi e calzature, la capacità di integrare le specifiche competenze del profilo all’interno di una équipe
    multiprofessionale

    B) Prova pratica: esecuzione di tecniche specifiche o predisposizione di atti connessi alla
    qualificazione professionale richiesta ed in particolare sui seguenti argomenti:
    • tecniche e modalità di intervento specifiche nei diversi contesti patologici; la competenza nella conduzione
    dell’esame obiettivo del piede, nelle diverse metodologie di medicazione e bendaggio, nella attuazione dei
    programmi di terapia, prevenzione, educazione sanitaria, la competenza nel settore degli ausili, ortesi e calzature,
    nonché delle principali tecniche di scarico delle lesioni

    C) Prova orale: vertente sulle materie oggetto delle prove scritta e pratica. Ai sensi degli artt. 3 –
    comma 5 – e 43 – comma 2 – del DPR 220/2001, nel corso della prova orale saranno valutate le
    conoscenze informatiche e la conoscenza della lingua Inglese.

    La durata delle singole prove e le modalità di svolgimento delle stesse sono stabilite dalla Commissione,
    con l’osservanza delle norme e secondo le modalità di cui agli artt. 7 – 9 e seguenti del DPR 220/2001.
    Il superamento della prova scritta è subordinato al raggiungimento di una valutazione di sufficienza
    espressa in termini numerici di almeno 21/30. Il superamento delle successive prove pratica ed orale è
    subordinato al raggiungimento in ciascuna di esse di una valutazione di sufficienza espressa in termini
    numerico di almeno 14/20.