• Accedi • Iscriviti gratis
  • 4 ortopedico presso ISTITUTO ORTOPEDICO RIZZOLI DI BOLOGNA

    Concorso pubblico, per titoli ed esami, congiunto tra l'Istituto ortopedico Rizzoli, l'Azienda USL di Bologna, l'Azienda ospedaliero-universitaria di Bologna - Policlinico S. Orsola-Malpighi e l'Azienda USl di Imola, per la copertura di quattro posti di dirigente medico nella disciplina di ortopedia e traumatologia.

    Occupazione: 
    Posti disponibili: 
    4
    Scadenza: 
    07/02/2019
    Attenzione, concorso scaduto!
    Tipo: 
    Cittadinanza: 
    Titolo di studio: 
    Requisiti: 
    a) LAUREA IN MEDICINA E CHIRURGIA
    b) SPECIALIZZAZIONE NELLA DISCIPLINA OGGETTO DEL CONCORSO
    Ai sensi del comma 2 dell’art. 56 del D.P.R. n. 483/97 il personale del ruolo sanitario in
    servizio di ruolo al 1°.2.98 è esentato dal requisito della specializzazione nella disciplina
    relativa al posto di ruolo già ricoperto alla predetta data per la partecipazione ai concorsi
    presso le U.S.L. e le Aziende Ospedaliere diverse da quella di appartenenza.
    Ai sensi dell'art. 15, comma 7, del D.Lgs. 502/92, così come modificato dall’art. 8 del
    D.Lgs. 254/00, la specializzazione nella disciplina può essere sostituita dalla
    specializzazione in una disciplina affine.
    Le discipline equipollenti sono quelle previste dal D.M. 30.1.98; le discipline affini sono
    quelle di cui al D.M. 31.1.98.
    Potranno presentare domanda anche gli specializzandi iscritti all’ultimo anno della
    scuola di specializzazione, che conseguano il relativo titolo entro il 30/6/2019, purché
    alla data di assunzione in servizio siano in possesso del diploma di specializzazione
    richiesto. Tali candidati verranno ammessi “con riserva” che sarà sciolta
    successivamente al conseguimento della specializzazione e prima della instaurazione
    del rapporto di lavoro.

    c) ISCRIZIONE ALL'ALBO PROFESSIONALE DELL'ORDINE DEI MEDICI - CHIRURGHI
    È consentita la partecipazione a coloro che risultino iscritti al corrispondente Albo
    professionale di uno dei Paesi dell’Unione Europea, fermo restando l’obbligo
    dell’iscrizione all’Albo in Italia prima dell’assunzione in servizio. All'atto dell'assunzione
    del vincitore, l'iscrizione dovrà essere attestata da certificato in data non anteriore a sei
    mesi, da cui risulti comunque una data di iscrizione non successiva alla scadenza del
    bando.
    Dove va spedita la domanda: 
    • trasmesse a mezzo del servizio postale tramite raccomandata con ricevuta di ritorno al
    seguente indirizzo: Istituto Ortopedico Rizzoli - SUMAP – Ufficio Concorsi - via Gramsci n.
    12 - 40121 Bologna. Le domande si considerano prodotte in tempo utile anche se spedite
    a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento entro il termine indicato. A tal fine fa
    fede il timbro a data dell'Ufficio Postale accettante.
    ovvero
    • presentate direttamente presso l’Ufficio Concorsi – via Gramsci n. 12 – Bologna - dal
    lunedì al venerdì dalle ore 9 alle ore 12. Si precisa che gli operatori non sono abilitati al
    controllo circa la regolarità della domanda. All'atto della presentazione diretta della
    domanda all’Ufficio Concorsi sarà rilasciata apposita ricevuta.
    ovvero
    • trasmesse tramite l’utilizzo della Posta Elettronica Certificata (PEC) personale del
    candidato all’indirizzo personale.concorsi@pec.ausl.bologna.it
    Contatta l'ente: 
    ’Ufficio Concorsi dell’Istituto Ortopedico Rizzoli – via Gramsci n. 12 -
    Bologna (tel. 051/6079935 –- 051/6079936 dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle ore 12. –
    posta elettronica concorsiln@ior.it).
    Prove d'esame: 
    Prova scritta: relazione su caso clinico simulato o su argomenti inerenti alla disciplina
    messa a concorso o soluzione di una serie di quesiti a risposta sintetica inerenti alla
    disciplina stessa.
    Prova pratica: su tecniche e manualità peculiari della disciplina messa a concorso. Per le
    discipline dell’area chirurgica la prova, in relazione anche al numero dei candidati, si svolge
    su cadavere o materiale anatomico in sala autoptica, ovvero con altra modalità a giudizio
    insindacabile della commissione. La prova pratica deve comunque essere anche illustrata
    schematicamente per iscritto.
    Prova orale: sulle materie inerenti alla disciplina a concorso nonché sui compiti connessi
    alla funzione da conferire.