istruttore tecnico presso PROVINCIA DI BERGAMO

Occupazione: 
Luogo: 
Posti disponibili: 
1
Scadenza: 
07/02/2019
Tipo: 
Cittadinanza: 
Contratto: 

Selezione pubblica, per soli esami, per la copertura, a tempo pieno ed indeterminato, di un posto di istruttore tecnico, categoria C, con mansioni di vigilanza stradale, da assegnare al Settore viabilita', edilizia, trasporti e gestione del territorio, servizio progettazione e manutenzione viabilita', con riserva ai volontari delle Forze armate.

Requisiti: 
 Diploma di Istituto Tecnico del Settore Tecnologico, o corrispondente Diploma del previgente ordinamento; oppure, anche nel caso in cui il candidato non sia in possesso del diploma indicato,  Laurea Magistrale (DM 270/2004) appartenente alle classi: LM-4 Architettura e Ingegneria Edile-Architettura LM-23 Ingegneria civile LM-24 Ingegneria dei sistemi edilizi LM-35 Ingegneria per l'ambiente e il territorio LM-48 Pianificazione territoriale Urbanistica e ambientale (LM-31) Laurea Specialistica o Diploma di Laurea del vecchio ordinamento equiparata da leggi e/o specifici decreti ministeriali, oppure  Laurea (DM 270/2004) delle classi: L-17 Scienze dell'architettura L-23 Scienze e tecniche dell'edilizia L-7 Ingegneria civile e ambientale o Laurea ex DM 509/99 equiparata da leggi e/o specifici decreti ministeriali, oppure ulteriori titoli ad essi equiparati, di cui al D.I. del 09/07/2009 (GU n.233 del 7/10/2009), o ad essi equipollenti, riconosciuti tali da leggi e/o specifici decreti ministeriali.
Dove va spedita la domanda: 
La domanda di ammissione alla selezione deve essere presentata esclusivamente, a pena di esclusione, mediante iscrizione on-line
Contatta l'ente: 
Per eventuali informazioni o chiarimenti inerenti la procedura di selezione, gli interessati possono contattare l’Ufficio Unico Concorsi, che risponde al tel. 035/387.411, nei seguenti orari:  mattina: da lunedì a venerdì, dalle ore 10.30 alle ore 12.00;  pomeriggio: da lunedì a giovedì, dalle 15,00 alle 16,00;
Prove d'esame: 
8 Prova preselettiva La Provincia, secondo i criteri previsti dal vigente Regolamento sull’Ordinamento dei Servizi, qualora il numero di candidati superi le 100 unità, prima dell’espletamento delle prove concorsuali, si riserva la facoltà di sottoporre i candidati ad una prova preselettiva, consistente nella somministrazione di 30 test a risposta multipla sulle materie oggetto delle prove d’esame, anche integrate con argomenti di cultura generale. I candidati sono tenuti a rispondere a tutti i quesiti, a pena di esclusione dalla preselezione, in un tempo massimo di 45 minuti; per ciascuna risposta esatta è assegnato un punteggio di 1 punto (punti massimi riconosciuti 30/30); in esito alla prova preselettiva, saranno ammessi alle prove d’esame i candidati che avranno ottenuto un punteggio pari o superiore a 21/30. Il punteggio conseguito nella prova preselettiva non concorre alla formazione del voto finale di merito. L’elenco dei candidati che hanno superato la preselezione, con l’indicazione del punteggio riportato, sarà pubblicato sul sito web della Provincia di Bergamo, nella sezione Concorsi, e all’Albo Pretorio, prima dello svolgimento delle prove d’esame; detta pubblicazione avrà valore di notifica a tutti gli effetti di legge e non sarà seguita da altre forme di comunicazione ai candidati. Per quanto previsto dall’art.20 comma 2-bis della legge 104/1992, i candidati con invalidità uguale o superiore all’80% non sono tenuti a partecipare alle eventuali prove preselettive. Prove d’esame Le prove d’esame saranno così articolate:  una prova scritta, consistente alternativamente in quesiti a risposta multipla, oppure nella redazione di un elaborato, ovvero quesiti a risposta sintetica sulle materie oggetto di esame, finalizzata all'accertamento delle conoscenze richieste dal profilo professionale. Punti massimi riconosciuti: 30/30; la prova si intende superata con una votazione di almeno 21/30; • una prova teorico/pratica, consistente, alternativamente, nella redazione di un atto e/o provvedimento di carattere tecnico/amministrativo, di una relazione tecnica, computazione della spesa, schemi di atti o provvedimenti, studi di fattibilità, analisi e soluzione di casi concreti relativi alle mansioni previste per il profilo da assumere, eventualmente preceduti da un breve commento in ordine ai profili normativi e/o organizzativi ad esso afferenti. Punti massimi riconosciuti: 30/30. La prova si intende superata con una votazione di almeno 21/30. Per l’effettuazione delle prove scritte non è consentito l’utilizzo in aula di alcun tipo di appunto, scritto, libro, pubblicazione, né di altra documentazione; è inoltre vietato l’uso di apparecchi, quali telefoni cellulari, calcolatrici, ecc.; il candidato che viola le presenti disposizioni sarà escluso dal concorso. Per essere ammessi alla prova orale è necessario aver ottenuto un punteggio di almeno 21/30 in entrambe le prove scritta e teorico/pratica; pertanto, la Commissione procederà con la valutazione della prima prova scritta e, solo qualora il candidato abbia ottenuto la valutazione di almeno 21/30, procederà con l’esame della prova teorico/pratica; la votazione delle prove scritte verrà determinata dalla media dei punteggi ottenuti nelle stesse, come sopra specificato. L’elenco dei candidati che hanno superato entrambe le prove scritte, con indicazione del punteggio riportato, sarà pubblicato sul sito web della Provincia di Bergamo, nella sezione Concorsi, e all’Albo Pretorio, prima dello svolgimento della prova orale; detta pubblicazione avrà valore di notifica a tutti gli effetti di legge e non sarà seguita da altre forme di comunicazione ai candidati.  Prova orale, consistente in un colloquio individuale sulle materie delle prove scritte, finalizzata ad accertare la preparazione e la professionalità dei candidati, nonché l’attitudine a ricoprire il posto. In sede di prova orale si procederà altresì a verificare la conoscenza dei candidati in ordine alla lingua inglese, nonché all’uso delle apparecchiature e delle applicazioni informatiche più diffuse (ad esempio, ricerca file e gestione delle cartelle; utilizzo di editor di testi, Word o similare, per la battitura di un testo, la formattazione, impostazione o modifica, anche con inserimento di immagini, stampa e salvataggio; impostazione di un foglio di calcolo con Excel o programma similare; utilizzo di internet per l’effettuazione di ricerche, utilizzo della posta elettronica). Punti massimi riconosciuti: 30/30. La prova si intende superata con una votazione di almeno 21/30.

Concorsipubblici.com consiglia

Vuoi avere notifiche dei prossimi concorsi?
Registrati gratuitamente