2 amministrativo presso COMUNE DI ALATRI

Occupazione: 
Luogo: 
Posti disponibili: 
2
Scadenza: 
07/02/2019
Tipo: 
Cittadinanza: 
Contratto: 
Titolo di studio: 

Concorso pubblico, per soli esami, per la copertura, a tempo indeterminato e pieno, di due posti di istruttore amministrativo contabile, categoria C1.

Requisiti: 
Al concorso in oggetto possono partecipare tutti coloro che siano in possesso dei seguenti requisiti: 1) cittadinanza italiana o di altro Stato appartenente all’Unione europea. Possono partecipare inoltre le seguenti categorie di cui all’art. 38 del D. Lgs. 165/01: 1 Istruttore amministrativo contabile C1 ✓ familiari di cittadini dell’unione europea non aventi la cittadinanza di uno stato membro che siano titolari del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente ✓ i titolari del permesso di soggiorno CE per soggiorno di lungo periodo ✓ titolari dello status di rifugiato ovvero dello status di protezione sussidiaria 2) età non inferiore ai 18 anni compiuti alla scadenza del presente bando e non superiore all’età prevista dalle norme vigenti in materia di collocamento a riposo; 3) godimento dei diritti civili e politici; 4) idoneità fisica all’impiego: l’Amministrazione ha la facoltà di sottoporre il personale assunto a visita medica di controllo i vincitori di concorso in base alla normativa vigente. 5) posizione regolare nei confronti dell’obbligo di leva (solo per i candidati di sesso maschile nati entro il 31.12.1985 ai sensi dell’art. 1 Legge 23.08.2004 n. 226); 6) non essere stato destituito o dispensato o dichiarato decaduto dal pubblico impiego secondo quanto previsto dalla normativa vigente; 7) non avere riportato condanne penali e non avere procedimenti penali pendenti che impediscano, ai sensi delle vigenti disposizioni in materia, la costituzione del rapporto di lavoro con la pubblica amministrazione o che comportino l’impossibilità a ricoprire il posto di Istruttore amministrativo contabile; 8) non aver subito licenziamento disciplinare o per giusta causa dall’impiego presso una pubblica amministrazione; 9) non essere stato dichiarato interdetto, o sottoposto a misure che escludono – secondo la normativa vigente – la costituzione del rapporto di impiego con la pubblica amministrazione; 10) conoscenza dell’uso delle apparecchiature e delle applicazioni informatiche più diffuse e utilizzabili in ragione del profilo professionale da ricoprire; 11) conoscenza scolastica della lingua inglese (art. 37 D. Lgs.165/2001, come modificato dall’art.7 del D. Lgs. n.75/2017). Il titolo di studio necessario per partecipare alla selezione è il Diploma di Scuola secondaria di 2° grado. I candidati in possesso di un titolo di studio conseguito all’estero sono ammessi alle prove concorsuali, purché il titolo sia stato riconosciuto equivalente ad uno dei titoli sopra indicati nei modi previsti dalla legge o sia stato riconosciuto equivalente con decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri, ai sensi dell’articolo 38, comma 3, del decreto legislativo n. 165 del 30 marzo 2001. Nel caso in cui il titolo conseguito all’estero sia stato riconosciuto equivalente, il candidato dovrà dimostrare l’equivalenza stessa mediante l’inoltro del provvedimento che la riconosce, da inviare al Comune di Alatri a mezzo posta elettronica certificata entro e non oltre lo stesso termine previsto per la presentazione della domanda di partecipazione al concorso. Nel caso in cui l’equivalenza del titolo straniero non sia stata ancora dichiarata, il candidato sarà ammesso con riserva alle prove di concorso, purché sia attivata la procedura per l’emanazione del decreto di cui al citato articolo 38, comma 3, del decreto legislativo n. 165 del 30 marzo 2001. In questo caso, il candidato dovrà dimostrare l’avvio della procedura inviandone prova a mezzo posta elettronica certificata (protocollo.comunealatri@pec.it) entro e non oltre lo stesso termine previsto per la presentazione della domanda di partecipazione al concorso. Tutti i requisiti di cui sopra devono essere posseduti alla data di scadenza del termine stabilito nel presente bando per la presentazione delle domande di ammissione. I cittadini non italiani, ai fini dell’accesso ai posti della pubblica amministrazione, devono inoltre possedere i seguenti requisiti: ✓ godimento dei diritti civili e politici degli Stati di appartenenza e di provenienza; ✓ tutti gli altri requisiti previsti per i cittadini della Repubblica; ✓ avere un’adeguata conoscenza della lingua italiana. La mancanza dei requisiti previsti comporta in qualunque momento l’esclusione dalla selezione e, anche sopravvenuta successivamente alla formazione della graduatoria, è causa di decadenza dalla stessa. L’accertamento dell’assenza dei requisiti, che avevano determinato la collocazione del candidato in graduatoria, non inficia la validità della stessa.
Dove va spedita la domanda: 
Gli interessati alla selezione dovranno presentare, entro il termine perentorio del giorno 11 febbraio 2019 esclusivamente via internet, la domanda di ammissione compilando l’apposito modulo elettronico disponibile sul sito del Comune di Alatri
Contatta l'ente: 
Il Responsabile del Procedimento è il Dott. Marco Turriziani - Responsabile del Settore- tel. 0775/448323 - email: marco.turriziani@comune.alatri.fr.it. Si indicano i riferimenti del Servizio personale: tel. 0775 448343 - email: ufficio.personale@comune.alatri.fr.it.
Prove d'esame: 
3 Gli estremi della ricevuta di versamento dovranno essere inseriti nella domanda di partecipazione di cui al successivo art. 3. La suddetta quota di partecipazione alla selezione non è in alcun caso rimborsabile. Art. 3 – Domanda di partecipazione Il presente avviso è pubblicato sul sito internet del Comune di Alatri all’indirizzo www.comune.alatri.it- sezione Amministrazione Trasparente – sottosezione Concorsi - e per estratto, sulla Gazzetta Ufficiale 4^ Serie Speciale – Concorsi n. 02 del 08.01.2019. Gli interessati alla selezione dovranno presentare, entro il termine perentorio del giorno 11 febbraio 2019 esclusivamente via internet, la domanda di ammissione compilando l’apposito modulo elettronico disponibile sul sito del Comune di Alatri, all’indirizzo www.concorsicomunealatri.it. La data di trasmissione della domanda via internet è stabilita e comprovata da apposita ricevuta elettronica rilasciata dal sistema al termine della registrazione. L’Amministrazione si riserva di effettuare controlli a campione sulla veridicità delle dichiarazioni rese dal candidato mediante il sistema di iscrizione on-line. Qualora il controllo accerti la falsità del contenuto delle dichiarazioni il candidato sarà escluso dalla selezione, ferme restando le sanzioni penali previste dall’art.76 del Decreto del Presidente della Repubblica. n.445 del 28 dicembre 2000. Ogni e qualsiasi comunicazione ufficiale non espressamente prevista dal presente bando avverrà a mezzo posta elettronica certificata, in ossequio ai dettati del Codice dell’Amministrazione Digitale (CAD). All’atto della presentazione a sostenere la prova preselettiva, se necessaria, o le successive prove scritte, i candidati dovranno sottoscrivere una dichiarazione nella quale attestano, sotto la propria responsabilità, la veridicità di quanto indicato nel format telematico utilizzato per la trasmissione on line della domanda di partecipazione al concorso. Art. 4 – Ammissione/esclusione dei candidati alla selezione Ai fini dell’ammissibilità alla selezione di cui al presente avviso, tutte le domande pervenute entro i termini indicati saranno preliminarmente esaminate dal Servizio Personale del Comune di Alatri, fermo restando che tutti i candidati saranno ammessi alla selezione con riserva di verifica del possesso dei requisiti richiesti. Art. 5 - Commissione Esaminatrice Per l'espletamento del concorso di cui al presente bando sarà nominata, con successivo provvedimento dell'organo competente, una commissione esaminatrice. Alla commissione potranno essere aggregati membri aggiunti per l’accertamento del grado di conoscenza della lingua inglese, dell’uso delle apparecchiature e delle applicazioni informatiche più diffuse e degli aspetti gestionali previsti dalla prova orale. Art. 6 – Preselezione L’Amministrazione si riserva la facoltà di sottoporre i candidati a prova preselettiva, qualora il numero delle domande di concorso presentate risulti superiore a 80. La preselezione consisterà in un test costituito da quesiti a risposta multipla sulle materie d’esame ovvero di tipo attitudinale ovvero entrambi. Sono esentati dalla prova preselettiva i candidati con disabilità pari o superiore all’80% ai sensi del D.L. 90/2014 convertito nella L.114/2014. Alla successiva prova scritta saranno ammessi a partecipare i primi 30 classificati nella prova preselettiva, purchè abbiano conseguito il punteggio di almeno 18/30. Tale numero potrà essere superiore in caso di candidati collocatisi ex-aequo all’ultimo posto utile in ordine di graduatoria. L’elenco formato in base ai risultati della prova preselettiva sarà valido esclusivamente al fine dell’ammissione alla prova scritta; il punteggio riportato nella prova preselettiva non sarà utile per la formazione della graduatoria finale di merito. Tale graduatoria sarà pubblicata sul relativo sito internet e tale forma di pubblicità costituisce notifica ad ogni effetto di legge. Sul sito www.comune.alatri.fr.it, almeno 20 giorni prima del suo svolgimento, sarà pubblicato il diario con il calendario della prova preselettiva e l’indicazione della sede e dell'ora in cui si svolgerà la suddetta prova. Art. 7 – Prove d’esame Le prove tenderanno ad accertare il possesso delle competenze richieste per lo svolgimento delle mansioni proprie della posizione da ricoprire, il grado di conoscenza delle materie oggetto d’esame, nonché eventualmente la capacità di risolvere casi concreti. Saranno effettuate due prove scritte – di cui una a carattere teorico-pratico e una prova orale sulla base della conoscenza dei seguenti argomenti: a. Nozioni di ordinamento finanziario e contabile degli Enti Locali (D. Lgs. 267/2000- D. Lgs. 118/2011- D.Lgs. 126/2014 e ss.mm.ii.); Istruttore amministrativo contabile C1 4 b. Ordinamento degli Enti Locali (D Lgs. 267/2000 e ss.mm. e ii.)- Procedimento amministrativo e diritto di accesso agli atti (L.241/1990 e ss.mm. e ii.) c. Norme in materia di anticorruzione e trasparenza (L. 190/2012 – D.Lgs. 33/2013 e ss.mm. e ii.); d. Elementi di diritto amministrativo e costituzionale (con particolare riferimento ad atti e provvedimenti amministrativi, principi che regolano l’attività amministrativa e il procedimento amministrativo, accesso agli atti, tutela della privacy); e. Codice Appalti pubblici (D.Lgs. 50/2016 e ss.mm.ii.) in relazione alla fornitura di beni e servizi; f. Elementi di disciplina del rapporto di lavoro nel pubblico impiego (con particolare riferimento al personale dipendente degli Enti Locali) e responsabilità del pubblico dipendente (D.Lgs. 165/2001 e s.m.i.); g. Codice di comportamento dipendenti pubblici (DPR 62/2013). Le prove sono tre e sono rivolte alla verifica del possesso di competenze che afferiscono allo specifico profilo professionale di Istruttore amministrativo contabile e consistono: I Prova scritta A contenuto teorico, volta ad accertare il possesso delle competenze afferenti al profilo professionale di Istruttore amministrativo contabile e consistente nello svolgimento di un elaborato ovvero nella risoluzione di quesiti a risposta sintetica aperta su una o più materie tra quelle elencate sopra; II Prova scritta Saranno ammessi alla 2 prova scritta i candidati che abbiano ottenuto almeno 21/30 nella 1 prova scritta. A contenuto teorico pratico: redazione di elaborati relativi a metodiche o procedure operative oggetto del concorso. Durante la prova di esame, è permesso consultare, qualora la commissione lo ritenga opportuno, testi di legge e di regolamento, codici e simili, tutto non commentato né annotato con massime giurisprudenziali. Prova orale Saranno ammessi alla prova orale i candidati che abbiano ottenuto almeno 21/30 distintamente in entrambe le prove scritte. La prova orale consisterà in un colloquio interdisciplinare sulle materie sopra elencate nonché su tematiche volte ad accertare l’idoneità culturale e professionale del candidato con riferimento ai contenuti tipici del profilo oggetto di concorso. In sede di prova orale verrà altresì accertata la conoscenza della lingua inglese e degli applicativi informatici più diffusi(word, excel, uso di posta elettronica, internet, ecc).L’accertamento della conoscenza della lingua inglese) e degli applicativi informatici consiste in un giudizio di idoneità e non comporta attribuzione di punteggio. Per la valutazione delle prove scritte ed orali, la Commissione avrà a disposizione un punteggio massimo di 30 punti. Le singole prove si intenderanno superate con un punteggio di almeno 21/30. I candidati dovranno presentarsi alle prove muniti di valido documento di riconoscimento; la mancata presentazione equivarrà a rinuncia al concorso, anche se la stessa fosse dipendente da causa di forza maggiore.

Concorsipubblici.com consiglia

Vuoi avere notifiche dei prossimi concorsi?
Registrati gratuitamente