2 posti istruttore amministrativo presso Comune di Alpignano

Occupazione: 
Luogo: 
Posti disponibili: 
2
Scadenza: 
27/01/2019
Tipo: 
Cittadinanza: 
Contratto: 
Titolo di studio: 

Concorso pubblico, per esami, per la copertura di due posti di istruttore amministrativo, categoria C, a tempo pieno ed indeterminato, con riserva di un posto a favore dei volontari delle Forze armate. (GU n.102 del 28-12-2018)

Requisiti: 
1. cittadinanza italiana: sono equiparati ai cittadini italiani, gli italiani non appartenenti alla Repubblica per i quali tale equiparazione sia riconosciuta in virtù del Decreto del Presidente della Repubblica; - oppure cittadinanza di uno degli Stati membri dell'Unione Europea; - oppure cittadinanza di Stati non membri dell'Unione Europea: familiari di cittadini di Stati membri dell'Unione europea, non aventi la cittadinanza di uno Stato membro, purché titolari del diritto di soggiorno o del diritto soggettivo permanente, o cittadini di Paesi terzi purché titolari di permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo o titolari dello status di rifugiato ovvero dello status di protezione sussidiaria. I cittadini non italiani ai fini dell'accesso ai posti della Pubblica Amministrazione, devono essere in possesso dei seguenti ulteriori requisiti: a. godere dei diritti civili e politici negli Stati di appartenenza o provenienza (ad eccezione dei soggetti cittadini di Paesi terzi purché titolari di permesso di soggiorno dell'Unione Europea per soggiornanti di lungo periodo o titolari di status di rifugiato ovvero dello status di protezione sussidiaria); b. essere in possesso, fatta eccezione della titolarità della cittadinanza italiana, di tutti gli altri requisiti per i cittadini della Repubblica; c. avere adeguata conoscenza della lingua italiana; 2. godimento dei diritti civili e politici e il Comune di iscrizione nelle liste elettorali; 3. non essere esclusi dall'elettorato politico attivo; 4. età non inferiore ad anni 18 e non superiore a quella prevista dalle norme vigenti per il collocamento a riposo d'ufficio per raggiunti limiti di età; 5. idoneità fisica allo svolgimento continuativo ed incondizionato delle mansioni proprie dei posti messi a concorso. L'Amministrazione si riserva di accertare, mediante visita medica, l'idoneità fisica a ricoprire i posti di cui trattasi, ai sensi della normativa vigente; 6. non aver riportato condanne penali definitive o provvedimenti definitivi (legge 13.12.1999, n. 475) che impediscano, ai sensi delle vigenti disposizioni, la costituzione del rapporto di lavoro presso la Pubblica Amministrazione. Si precisa che, ai sensi della legge n. 475/99, la sentenza prevista dall'art. 444 del Codice di Procedura Penale (c.d. patteggiamento) è equiparata a condanna; 7. essere in posizione regolare nei confronti degli obblighi di leva e nei riguardi degli obblighi del servizio militare (solo per gli aspiranti cittadini italiani di sesso maschile nati entro il 31.12.1985, ai sensi dell'art. 1 della L. 23/8/2004, n. 226); 8. essere in possesso del seguente titolo di studio: diploma di maturità quinquennale di scuola secondaria superiore. 9. non essere stati destituiti o dispensati dall'impiego presso una Pubblica Amministrazione per persistente insufficiente rendimento, ovvero non essere stati dichiarati decaduti da un impiego statale, ai sensi dell'art. 127, primo comma, lettera d), del T.U. delle disposizioni concernenti lo statuto degli impiegati civili dello Stato, approvato con D.P.R. 10 gennaio 1957, n. 3; 10. conoscenza dell'uso delle apparecchiature e delle applicazioni informatiche più diffuse; 11. conoscenza della lingua inglese.
Dove va spedita la domanda: 
Online www.comune.alpignano.to.it Sezione “Amministrazione Trasparente”, sottosezione “Bandi di Concorso”.
Contatta l'ente: 
Ufficio Personale del Comune di Alpignano (tel. 011 – 96.666/20/55/56) o al seguente indirizzo email: personale@comune.alpignano.to.it www.comune.alpignano.to.it
Prove d'esame: 
Preselezione. PROVA SCRITTA a carattere teorico dottrinale La prova scritta a carattere teorico dottrinale potrà consistere, a giudizio della Commissione esaminatrice, nella redazione di un tema, di una relazione, di uno o più pareri, di uno o più quesiti a risposta sintetica, dalla redazione di schemi di atti amministrativi o tecnici ovvero da quesiti a risposta multipla, verterà sulle seguenti materie:  Ordinamento degli Enti Locali (Testo Unico n. 267/2000 e ss.mm.i.);  Nozioni di diritto amministrativo, con particolare riguardo al procedimento amministrativo, al diritto di accesso agli atti, alla responsabilità civile, amministrativa e contabile del pubblico dipendente soprattutto nelle materie attinenti i servizi demografici, statistici, elettorale ed istruzione;  Elementi di diritto penale, con particolare riferimento ai reati contro la Pubblica Amministrazione;  Disposizioni in materia di prevenzione della Corruzione e Trasparenza;  Disposizioni in materia di privacy;  D.lgs n. 50/2016 e ss.mm.i. (nuovo codice dei contratti pubblici) con particolare riferimento alle procedure di acquisto di beni, servizi, lavori e alla stipula dei contratti;  Disciplina del pubblico impiego (D.Lgs. 165/2001 e ss.mm.i.). --- PROVA ORALE La prova orale, per i candidati ammessi alla stessa, si svolgerà in un'aula aperta al pubblico e consisterà in un colloquio individuale sulle materie di esame previste dal bando di concorso per la prova scritta. Si procederà infine ad accertare la conoscenza della lingua inglese e della conoscenza delle applicazioni informatiche più diffuse.

Concorsipubblici.com consiglia

Vuoi avere notifiche dei prossimi concorsi?
Registrati gratuitamente