65 allievo ufficiale presso MINISTERO DELLA DIFESA

Occupazione: 
Luogo: 
Posti disponibili: 
65
Scadenza: 
17/01/2019
Attenzione, concorso scaduto!
Tipo: 
Cittadinanza: 
Contratto: 
Titolo di studio: 

Concorsi pubblici, per titoli ed esami, per il reclutamento di complessivi sessantacinque Ufficiali in servizio permanente nei ruoli speciali delle Armi di fanteria, cavalleria, artiglieria, genio, trasmissioni, dell'Arma dei trasporti e materiali, del Corpo sanitario e del Corpo di Commissariato dell'Esercito (anno 2018).

Requisiti: 
a) essere in possesso della cittadinanza italiana; b) non aver superato i limiti di età indicati al precedente comma 1. Eventuali aumenti dei limiti di età previsti dalle vigenti disposizioni di legge per l’ammissione ai pubblici impieghi non trovano applicazione; c) essere in possesso di un diploma di istruzione secondaria di secondo grado di durata quinquennale che consenta l'iscrizione ai corsi universitari, ovvero di un titolo di studio di durata quadriennale, integrato dal corso annuale previsto per l'ammissione ai corsi universitari dall'art. 1 della legge 11 dicembre 1969, n. 910 e successive modificazioni e integrazioni. Per i titoli di studio conseguiti all’estero è richiesta idonea certificazione di equipollenza o di equivalenza rilasciata dalle competenti autorità ai sensi della normativa vigente. Il candidato che non sia ancora in possesso del provvedimento di equipollenza o equivalenza dovrà dichiarare nella domanda di partecipazione di aver presentato la relativa richiesta; d) godere dei diritti civili e politici; e) non essere stati destituiti, dispensati o dichiarati decaduti dall’impiego presso una Pubblica Amministrazione, licenziati dal lavoro alle dipendenze di Pubbliche Amministrazioni a seguito di procedimento disciplinare ovvero prosciolti, d’autorità o d’ufficio, da precedente arruolamento volontario nelle Forze Armate o di Polizia per motivi disciplinari o di inattitudine alla vita militare, a esclusione dei proscioglimenti per inidoneità psico-fisica; f) non essere stati condannati per delitti non colposi, anche con sentenza di applicazione di pena su richiesta, a pena condizionalmente sospesa o con decreto penale di condanna, ovvero non essere in atto imputati in procedimenti penali per delitti non colposi. Ogni variazione della posizione giudiziaria che intervenga fino al conseguimento della nomina a Ufficiale in servizio permanente deve essere segnalata con immediatezza con le modalità indicate nel successivo art. 5, comma 3; g) non essere stati sottoposti a misure di prevenzione; h) avere tenuto condotta incensurabile; i) non aver tenuto comportamenti nei confronti delle istituzioni democratiche che non diano sicuro affidamento di scrupolosa fedeltà alla Costituzione repubblicana e alle ragioni di sicurezza dello Stato; j) non aver riportato sanzioni disciplinari di stato nel quinquennio antecedente alla data di scadenza del termine per la presentazione della domanda di partecipazione al concorso.
Dove va spedita la domanda: 
Domanda telematica
Contatta l'ente: 
www.esercito.difesa.it
Prove d'esame: 
Al termine degli accertamenti sanitari i concorrenti giudicati idonei e, con riserva, quelli di cui al precedente art. 13, comma 9 e 10 saranno sottoposti, dalla commissione per l’accertamento attitudinale a verifica dell’idoneità attitudinale tenendo conto degli esiti del colloquio psico attitudinale integrato e dei relativi test/questionario. Detta verifica, intesa a valutare le qualità attitudinali e caratteriologiche necessarie per il reclutamento in qualità di Ufficiale del ruolo speciale in servizio permanente verterà sulle seguenti aree di indagine: a) area dell’adattabilità al contesto militare; b) area relazionale (dimensione interpersonale); c) area del lavoro (dimensione produttiva/gestionale); d) area emozionale (dimensione intrapersonale), secondo le modalità indicate nella “Direttiva tecnica per l’accertamento dei requisiti di personalità e attitudinali per il reclutamento del personale militare e per l’ammissione alle Scuole Militari dell’Esercito” dello Stato Maggiore dell’Esercito. 2. Il giudizio espresso dalla commissione che, adeguatamente motivato, dovrà essere comunicato per iscritto seduta stante agli interessati, è definitivo. Pertanto i concorrenti giudicati inidonei saranno esclusi dal concorso. Il giudizio di idoneità non comporterà attribuzione di alcun punteggio. 3. I verbali dell’accertamento attitudinale, insieme a quelli delle prove di efficienza fisica e degli accertamenti sanitari saranno disponibili presso il Centro di Selezione e Reclutamento Nazionale dell’Esercito - SM - Ufficio Reclutamento e Concorsi, entro tre giorni dalla data di conclusione degli stessi.

Concorsipubblici.com consiglia

Vuoi avere notifiche dei prossimi concorsi?
Registrati gratuitamente