1 posto dietista presso l'Azienda Provinciale per i Servizi Sanitari della Provincia Autonoma di Trento

Occupazione: 
Posti disponibili: 
1
Scadenza: 
21/01/2019
Tipo: 
Cittadinanza: 
Contratto: 
Titolo di studio: 

Concorso pubblico, per esami, e contestuale selezione pubblica, per esame, per la copertura di un posto di collaboratore professionale sanitario, dietista. (GU n.99 del 14-12-2018)

Requisiti: 
a) laurea triennale in Dietistica, appartenente alla classe delle lauree in professioni sanitarie tecniche L/SNT3 oppure diploma universitario di Dietista conseguito ai sensi dell'art. 6 comma 3, del D.Lgs. 30.12.1992, n. 502 e successive modifiche; ovvero uno dei seguenti titoli conseguiti in base al precedente ordinamento, riconosciuti equipollenti al diploma universitario (Decreto del Ministero della Sanità 27 luglio 2000 – Gazzetta Ufficiale n. 195 del 22 agosto 2000 e Decreto del Ministero della Salute 10 luglio 2002 – Gazzetta Ufficiale n. 178 del 31 luglio 2002): DIETISTA Corsi regionali di abilitazione istituiti in strutture del Servizio sanitario nazionale (decreto del Ministro della sanità del 3 dicembre 1982) ECONOMO DIETISTA decreto del Ministro della sanità 30 gennaio 1982, accompagnato da un attestato di tirocinio semestrale in dietologia presso le strutture del S.S.N. DIETOLOGIA E DIETETICA APPLICATA decreto del Presidente della Repubblica n. 162 del 10 marzo 1982 ECONOMIA E MERCEOLOGIA DEGLI ALIMENTI decreto del Presidente della Repubblica n. 1790 del 30 ottobre 1963, decreto del Presidente della Repubblica n. 162 del 10 marzo 1982, legge 11 novembre 1990, 341. DIETOLOGIA E DIETETICA APPLICATA legge 11 novembre 1990, 341. ovvero titolo conseguito all'estero riconosciuto equipollente a quello italiano con Decreto del Ministero della salute; b) dichiarazione di aver presentato istanza di iscrizione all’Albo dei Dietisti presso l’Ordine dei tecnici sanitari di radiologia medica e delle professioni sanitarie tecniche, della riabilitazione e della prevenzione (Ordine TSRM PSTRP). Al termine del perfezionamento della relativa iscrizione all’albo, il candidato dovrà comunicare all’Azienda l’esito della stessa.
Dove va spedita la domanda: 
Online - www.apss.tn.it - sezione CONCORSI – CONCORSI E SELEZIONI NUOVI – CC 13/18.
Contatta l'ente: 
Azienda Provinciale per i Servizi Sanitari Servizio Acquisizione e sviluppo Tel. 0461/904085-92-96. www.apss.tn.it
Prove d'esame: 
Preselezione. Le prove d'esame consistono in: a) una prova scritta vertente su uno o più dei seguenti argomenti: D.C.A.: cambiamenti della classificazione dal DMS IV TR al DSM 5 L’approccio multidisciplinare nella gestione dei D.C.A: ruolo del Dietista Trattamento cognitivo- comportamentale nei D.C.A. Supporto nutrizionale in D.C.A., indicazioni alla Nutrizione Artificiale Inquadramento clinico e metabolico della malattia infiammatoria cronica intestinale: trattamento nutrizionale Celiachia: Trattamento nutrizionale Approccio dietologico al paziente neoplastico: cause primarie di malnutrizione principali screening nutrizionali trattamenti nutrizionali Trattamento nutrizionale nella rialimentazione precoce del paziente sottoposto a intervento chirurgico dell’apparato digerente Nutrizione artificiale e integrazione: categorie di prodotti criteri di scelta modalità di somministrazione Disfagia: quali trattamenti nutrizionali Trattamento nutrizionale in alcune patologie croniche quali: I.R.C. diabete insulino- dipendente BCPO La ristorazione ospedaliera: tipologie di gestione e diverse preparazioni degli alimenti il dietetico ospedaliero: diete alberghiere e diete speciali La prova scritta potrà consistere in un tema oppure in un questionario. Il questionario potrà contenere: quesiti a risposta sintetica, quesiti a risposta multipla predeterminata oppure, combinando le due modalità, alcuni quesiti a risposta sintetica ed alcuni quesiti a risposta multipla predeterminata. La commissione predispone la prova secondo le modalità ritenute maggiormente funzionali alle proprie valutazioni, tenuto conto del numero dei candidati. c) una prova pratica consistente nella formulazione, su di un caso clinico simulato, di: - valutazione dietistica in paziente con sospetto D.C.A. - presa in carico nutrizionale di un paziente in relazione alle diverse patologie - indicazioni al cargiver per la nutrizione enterale domiciliare c) una prova orale di approfondimento delle materie oggetto delle prove scritta e pratica. La prova orale è volta altresì ad accertare l’attitudine e la professionalità del candidato con riferimento alle attività che è chiamato a svolgere; a tal fine la commissione terrà conto anche del curriculum vitae complessivo del candidato.

Concorsipubblici.com consiglia

Vuoi avere notifiche dei prossimi concorsi?
Registrati gratuitamente