5 istruttore direttivo amministrativo presso COMUNE DI BRESCIA

Luogo: 
Posti disponibili: 
5
Scadenza: 
21/12/2018
Tipo: 
Cittadinanza: 
Contratto: 

Concorso pubblico, per esami, per la copertura di cinque posti di istruttore direttivo amministrativo, categoria D, a tempo indeterminato.

Requisiti: 
a) essere in possesso di uno dei seguenti titoli di studio di cui al D.M. 270/2004 e le corrispondenti lauree di cui all’ordinamento D.M. 509/99 o all’ordinamento previgente come da tabelle allegate al Decreto Interministeriale 9 luglio 2009:  lauree triennali classe L-14 (Scienze dei Servizi Giuridici) o classe L-36 (Scienze Politiche e delle Relazioni Internazionali) o classe L-18 (Scienze dell’Economia e della Gestione Aziendale) o classe L-16 (Scienze dell’Amministrazione e dell’Organizzazione) o classe L-33 (Scienze Economiche) o classe L-41 (Scienze Statistiche) o classe L-9 (Ingegneria industriale);  lauree magistrali appartenenti alle classi LM-56 (Scienze dell’Economia) o LM-77 (Scienze economico-aziendali) o LM-16 (Finanza) o LMG/01 (Giurisprudenza) o LM/63 (Scienze delle Pubbliche Amministrazioni o LM-82 (Scienze Statistiche) o LM-52 (Relazioni Internazionali) o LM-83 (Scienze Statistiche attuariali e finanziarie).o LM-31 (Ingegneria Gestionale) o LM 62 (Scienze della Politica). I candidati in possesso di titolo di studio conseguito all’estero possono chiedere l’ammissione con riserva in attesa del riconoscimento di equivalenza del titolo di studio, dichiarando espressamente nella domanda di partecipazione di aver avviato l’iter procedurale previsto dall’art. 38 del D.Lgs n. 165/2001; la richiesta di equivalenza deve essere rivolta al Dipartimento della Funzione Pubblica U.P.P.A. Servizio Reclutamento, Corso Vittorio Emanuele II n. 116, 00186 ROMA entro la data di scadenza del bando. Il Decreto di riconoscimento del titolo deve essere posseduto e prodotto entro la data di approvazione della graduatoria finale di merito. b) essere in possesso della cittadinanza italiana (sono equiparati ai cittadini italiani gli italiani non appartenenti alla Repubblica) o della cittadinanza di uno degli stati membri dell’Unione Europea. Possono partecipare anche i familiari dei cittadini degli Stati membri dell’Unione Europea non aventi la cittadinanza di uno Stato membro che siano titolari del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente e i cittadini di Paesi terzi che siano titolari del permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo o che siano titolari dello status di rifugiato ovvero dello status di protezione sussidiaria; I cittadini stranieri devono possedere, ai fini dell'accesso ai posti della Pubblica Amministrazione, i seguenti ulteriori requisiti: - godere dei diritti civili e politici negli stati di appartenenza; - essere in possesso, fatta eccezione della titolarità della cittadinanza italiana, di tutti gli altri requisiti previsti per i cittadini della Repubblica; - avere adeguata conoscenza della lingua italiana; c) avere un’età non inferiore agli anni 18 e non superiore all’età costituente il limite per il collocamento a riposo; d) non avere riportato condanne penali e non avere procedimenti penali in corso che impediscano, ai sensi delle vigenti disposizioni di legge in materia, la costituzione del rapporto di impiego con la Pubblica Amministrazione; e) essere in possesso, per quanto se ne è a conoscenza, dell’idoneità fisica all’impiego. L’Amministrazione sottoporrà a visita medica i vincitori del concorso, ai sensi della normativa vigente, al fine di verificare l’idoneità alle mansioni proprie dell’Istruttore Direttivo Amministrativo; f) non essere stati destituiti o dispensati dall'impiego presso una Pubblica Amministrazione per persistente insufficiente rendimento o né essere stati licenziati a seguito di procedimento disciplinare, ovvero non essere stati dichiarati decaduti per aver prodotto documenti falsi o viziati da invalidità non sanabile; g) avere il godimento dei diritti civili e politici e, pertanto, non essere esclusi dall'elettorato politico attivo. h) essere in regola nei confronti degli obblighi di leva militare (solo per i candidati di sesso maschile nati entro il 31/12/1985).
Dove va spedita la domanda: 
esclusivamente per via telematica tramite piattaforma informatica
Contatta l'ente: 
Per informazioni rivolgersi all'ufficio assunzioni del Comune di Brescia (tel. 0302978314-7-8).
Prove d'esame: 
Settore Risorse Umane - Servizio Contrattazione Decentrata, Relazioni Sindacali e Assunzioni – Ufficio Assunzioni - Piazza della Loggia, 3 - 25121 Brescia - Tel. 030.2978314 Fax 030.297.8313 email assunzioni@comune.brescia.it – PEC assunzioni@pec.comune.brescia.it P.IVA e C.F. 00761890177 Pagina 7 l’Ufficio Assunzioni potrà richiedere ai candidati di regolarizzare e/o integrare la domanda; i candidati che non provvederanno a regolarizzare la loro posizione entro il termine che gli sarà assegnato, verranno esclusi dal concorso. Oltre al mancato possesso dei requisiti previsti per l’accesso o la mancata regolarizzazione/integrazione della domanda nel termine assegnato, costituiscono motivo di esclusione dal concorso:  la presentazione o spedizione della domanda oltre la scadenza prevista dal bando;  la trasmissione della domanda con modalità non conformi a quelle indicata all’art. 5 del presente bando;  la mancata sottoscrizione della domanda;  la mancata presentazione della fotocopia di un documento di identità personale. L’esclusione dal concorso, con l’indicazione dei motivi dell’esclusione, sarà tempestivamente comunicata ai candidati interessati a mezzo raccomandata con ricevuta di ritorno o tramite posta elettronica certificata. Al fine di garantire un tempestivo e funzionale svolgimento della procedura concorsuale, la verifica dell’ammissibilità al concorso potrà essere effettuata dopo l’esito finale della seconda prova scritta, al fine di limitarla ai soli concorrenti che superano tale prova e, pertanto, in tale caso, tutti i candidati saranno considerati ammessi con riserva al concorso. L’accertamento del possesso dei requisiti prescritti e la verifica delle dichiarazioni rese dai candidati può comunque essere effettuato dall’Amministrazione in qualsiasi momento della procedura concorsuale e, in caso di esito negativo, il Responsabile del Settore Risorse Umane può disporre l’esclusione dal concorso o la decadenza dall’assunzione eventualmente intervenuta riservandosi altresì di inoltrare denuncia all’Autorità Giudiziaria per falsa dichiarazione. ART. 8 – SVOLGIMENTO DEL CONCORSO La selezione dei candidati sarà effettuata da una apposita Commissione esaminatrice nominata dal Responsabile del Settore Risorse Umane e avverrà sulla base di: - due prove scritte a contenuto teorico-pratico volte a verificare la capacità dei candidati ad esprimere nozioni teoriche e valutazioni astratte applicate a casi concreti 1. la PRIMA PROVA SCRITTA consisterà nella somministrazione di una serie di quesiti a risposta multipla riferiti a tutti gli argomenti indicati al successivo art. 9, compresi quindi l’accertamento della conoscenza della lingua inglese e delle applicazioni informatiche maggiormente utilizzate negli uffici comunali; 2. la SECONDA PROVA SCRITTA consisterà nella stesura, commentata, di un atto amministrativo, oppure in una serie di quesiti ai quali dovrà essere data una Settore Risorse Umane - Servizio Contrattazione Decentrata, Relazioni Sindacali e Assunzioni – Ufficio Assunzioni - Piazza della Loggia, 3 - 25121 Brescia - Tel. 030.2978314 Fax 030.297.8313 email assunzioni@comune.brescia.it – PEC assunzioni@pec.comune.brescia.it P.IVA e C.F. 00761890177 Pagina 8 risposta sintetica sugli argomenti di cui ai punti da 1 a 8 indicati al successivo art. 9. - una prova orale consistente in un colloquio individuale finalizzato a valutare il livello di conoscenza degli argomenti delle prove d’esame di cui ai punti da 1 a 8 del successivo art. 9.

Concorsipubblici.com consiglia

Vuoi avere notifiche dei prossimi concorsi?
Registrati gratuitamente