• Accedi • Iscriviti gratis
  • 42 ufficiali presso MINISTERO DELLA DIFESA

    Concorsi pubblici, per titoli ed esami, per la nomina di quarantadue ufficiali in servizio permanente nei ruoli speciali dei vari Corpi della Marina militare, anno 2019.

    Occupazione: 
    Luogo: 
    Posti disponibili: 
    42
    Scadenza: 
    03/01/2019
    Attenzione, concorso scaduto!
    Tipo: 
    Cittadinanza: 

    Categorie correlate

    Requisiti: 
    4

    c) concorso per il reclutamento di 6 (sei) Ufficiali in servizio permanente nel ruolo speciale del
    Corpo di Commissariato Militare Marittimo, con riserva di 1 (uno) posto a favore del coniuge e
    dei figli superstiti ovvero dei parenti in linea collaterale di secondo grado se unici superstiti, del
    personale delle Forze Armate e delle Forze di Polizia deceduto in servizio e per causa di servizio e
    di 3 (tre) posti a favore degli appartenenti al ruolo dei Marescialli;
    d) concorso per il reclutamento di 2 (due) Ufficiali in servizio permanente nel ruolo speciale del
    Corpo delle Capitanerie di Porto, con riserva di 1 (uno) posto a favore del coniuge e dei figli
    superstiti ovvero dei parenti in linea collaterale di secondo grado se unici superstiti, del personale
    delle Forze Armate e delle Forze di Polizia deceduto in servizio e per causa di servizio e di 1 (uno)
    posto a favore degli appartenenti al ruolo dei Marescialli.
    2. In ciascuno dei concorsi di cui al precedente comma 1 i posti riservati eventualmente non ricoperti
    per insufficienza di riservatari idonei potranno essere devoluti alle altre categorie di concorrenti di
    cui al successivo art. 2, secondo l’ordine della relativa graduatoria di merito.
    3. In ciascuno dei concorsi di cui al precedente comma 1, i vincitori saranno nominati Guardiamarina in
    servizio permanente a eccezione di quelli provenienti dalla categoria degli Ufficiali in Ferma
    Prefissata di cui al successivo art. 2, comma 1, lettera b) e degli Ufficiali inferiori delle Forze di
    Completamento di cui al successivo art. 2, comma 1, lettera c) i quali saranno nominati Ufficiali in
    servizio permanente del rispettivo ruolo speciale con il grado rivestito alla data di scadenza del
    termine per la presentazione delle domande e iscritti in ruolo -al superamento del corso applicativo di
    cui al successivo art. 16- dopo l’ultimo dei pari grado dello stesso ruolo.
    Resta impregiudicata per l’Amministrazione la facoltà, esercitabile in qualunque momento, di
    revocare il presente bando di concorso, variare il numero dei posti, modificare, annullare, sospendere
    o rinviare lo svolgimento delle attività previste dai concorsi o l’ammissione al corso applicativo dei
    vincitori, in ragione di esigenze attualmente non valutabili né prevedibili, ovvero in applicazione di
    leggi di bilancio dello Stato o finanziarie o di disposizioni di contenimento della spesa pubblica. In
    tal caso, ove necessario, l’Amministrazione della Difesa ne darà immediata comunicazione nel sito
    www.persomil.difesa.it, che avrà valore di notifica a tutti gli effetti e per gli interessati, nonché nel
    portale dei concorsi on-line del Ministero della Difesa. In ogni caso la stessa Amministrazione
    provvederà a formalizzare la citata comunicazione mediante avviso pubblicato nella Gazzetta
    Ufficiale - 4^ serie speciale.
    4. Nel caso in cui l’Amministrazione eserciti la potestà di auto-organizzazione prevista dal comma
    precedente, non sarà dovuto alcun rimborso pecuniario ai candidati circa eventuali spese dagli stessi
    sostenute per la partecipazione alle selezioni concorsuali.
    5. La Direzione Generale si riserva altresì la facoltà, nel caso di eventi avversi di carattere eccezionale
    che impediscano oggettivamente a un rilevante numero di candidati di presentarsi nei tempi e nei
    giorni previsti per l’espletamento delle prove concorsuali, di prevedere sessioni di recupero delle
    prove stesse. In tal caso, sarà dato avviso pubblicato nel portale dei concorsi on-line di cui al
    successivo art. 3 e nei siti internet www.persomil.difesa.it, www.marina.difesa.it, definendone le
    modalità. Il citato avviso avrà valore di notifica a tutti gli effetti, per tutti gli interessati.


    Art. 2
    Requisiti di partecipazione
    1. Ai concorsi, di cui al precedente art. 1, possono partecipare concorrenti di entrambi i sessi
    appartenenti alle sottonotate categorie:
    a) per il Corpo di appartenenza, gli Ufficiali di Complemento della Marina Militare in congedo che
    hanno completato senza demerito diciotto mesi di servizio in ferma biennale di cui all’art. 1005
    del decreto legislativo 15 marzo 2010, n. 66. In particolare, gli Ufficiali di Complemento
    appartenenti ai soppressi Corpi del Genio Navale e delle Armi Navali possono presentare
    domanda per il Corpo del Genio della Marina, rispettivamente, per la specialità genio navale e per la specialità armi navali. Tali Ufficiali non devono aver riportato un giudizio di inidoneità
    all’avanzamento al grado superiore;
    b) a scelta per uno solo dei concorsi di cui al precedente art. 1, comma 1, gli Ufficiali in Ferma
    Prefissata che, alla data di scadenza del termine per la presentazione delle domande indicato nel
    successivo art. 4, abbiano completato un anno di servizio in tale posizione, compreso il periodo di
    formazione;
    c) a scelta per uno solo dei concorsi di cui al precedente art. 1, comma 1, gli Ufficiali inferiori della
    Marina facenti parte delle Forze di Completamento, per essere stati richiamati per esigenze
    correlate con le missioni internazionali ovvero impegnati in attività addestrative operative e
    logistiche sia sul territorio nazionale sia all’estero.
    Non rientrano, pertanto, in tale categoria gli Ufficiali di Complemento che siano stati richiamati, a
    mente dell’art. 1255 del decreto legislativo 15 marzo 2010, n. 66, per addestramento finalizzato
    all’avanzamento nel congedo;
    d) i Sottufficiali appartenenti al ruolo dei Marescialli della Marina Militare appartenenti alle
    categorie, specialità e abilitazioni, che consentono la partecipazione ai rispettivi concorsi riportate
    nell’allegato A, che costituisce parte integrante del presente bando.
    Detto personale deve aver svolto, alla data di scadenza del termine di presentazione delle
    domande, almeno 4 anni e 6 mesi di servizio nel ruolo di appartenenza, se reclutato ai sensi
    dell’art. 679, comma 1, lettera a) del decreto legislativo 15 marzo 2010, n. 66, ovvero aver svolto
    2 anni e 6 mesi di servizio nel ruolo di provenienza, se reclutato ai sensi dell’art. 679, comma 1,
    lettera b) del predetto decreto legislativo.
    Detto personale, inoltre, deve aver espletato per almeno un anno incarichi di comando a livello di
    plotone o corrispondente ovvero incarichi previsti per la specializzazione o categoria di
    appartenenza, riportando qualifiche non inferiori a “nella media”, e non aver riportato un giudizio
    di inidoneità all’avanzamento al grado superiore nell’ultimo anno;
    e) a scelta per uno solo dei concorsi di cui al precedente art. 1, comma 1, i Sottufficiali appartenenti
    al ruolo dei Sergenti della Marina Militare che, alla data di scadenza del termine per la
    presentazione delle domande di partecipazione, abbiano almeno tre anni di permanenza in detto
    ruolo, riportando qualifiche non inferiori a “nella media” e che non abbiano riportato un giudizio
    di non idoneità all’avanzamento al grado superiore nell’ultimo anno di servizio. In particolare, per
    la partecipazione al Corpo del Genio della Marina –specialità infrastrutture- i concorrenti devono
    essere in possesso dell’abilitazione di assistente tecnico del genio (“atg”);
    f) per il Corpo di appartenenza, i frequentatori dei corsi normali dell’Accademia Navale che non
    abbiano completato il secondo o il terzo anno del previsto ciclo formativo, purché idonei in
    attitudine militare, nonché i frequentatori dei corsi normali delle accademie militari iscritti ai corsi
    universitari quinquennali a ciclo unico che hanno superato gli esami del terzo anno e sono idonei
    in attitudine militare;
    g) gli idonei non vincitori di precedenti concorsi per la nomina a Sottotenente di Vascello in servizio
    permanente dei ruoli normali corrispondenti a quelli speciali per i quali sono indetti i concorsi di
    cui al precedente art. 1, comma 1 che, se in servizio, non hanno riportato un giudizio di inidoneità
    all’avanzamento al grado superiore nell’ultimo anno;
    h) a scelta per uno solo dei concorsi di cui al precedente art. 1, comma 1, i volontari in servizio
    permanente della Marina Militare che, alla data di scadenza del termine per la presentazione delle
    domande di partecipazione, abbiano almeno cinque anni di permanenza in detto ruolo, riportando
    qualifiche non inferiori a “nella media” e che non abbiano riportato un giudizio di non idoneità
    all’avanzamento al grado superiore nell’ultimo anno di servizio. In particolare, per la
    partecipazione al Corpo del Genio della Marina -specialità infrastrutture- i concorrenti devono
    essere in possesso dell’abilitazione di assistente tecnico del genio (“atg”).
    Dove va spedita la domanda: 
    Qualora l’avaria del sistema informatico centrale per la presentazione delle domande on-line
    Contatta l'ente: 
    Centro di Selezione della Marina militare, al Ministero
    della difesa - direzione generale per il Personale militare - I
    Reparto - 1ª Divisione reclutamento ufficiali e sottufficiali - 2ª
    Sezione - viale dell'Esercito n. 180/186 - 00143 Roma, entro il terzo
    giorno dalla conclusione degli accertamenti di tutti i concorrenti.