• Accedi • Iscriviti gratis
  • collaboratore amministrativo presso COMUNE DI GALLIPOLI

    Concorso pubblico, per esami, per la copertura di un posto di collaboratore amministrativo, categoria B3, a tempo pieno ed indeterminato, riservato alle categorie protette di cui all'articolo 1 della legge n. 68/1999.

    Luogo: 
    Posti disponibili: 
    1
    Scadenza: 
    22/11/2018
    Attenzione, concorso scaduto!
    Tipo: 
    Cittadinanza: 
    Titolo di studio: 
    Requisiti: 
    Possono partecipare al concorso coloro che, alla data di scadenza per la presentazione della domanda,
    siano in possesso dei seguenti requisiti:
    a. cittadinanza italiana o di uno Stato dell’Unione Europea, fatte salve le equiparazioni stabilite
    dalle leggi vigenti o cittadinanza di uno dei paesi dell’Unione Europea (D.P.C.M. 7 febbraio
    1994, n. 174);
    b. età anagrafica non inferiore ad anni 18 (diciotto); c. godimento dei diritti civili e politici;
    d. appartenenza alle categorie protette di cui all’art. 1, comma 1, della legge n. 68/1999;
    e. iscrizione nell’elenco di cui all’art. 8 della legge n. 68/1999 presso un Centro provinciale per
    l’impiego;
    f. idoneità psico-fisica all’espletamento delle mansioni da svolgere, salva la tutela prevista dalla
    legge n. 104/1992 e smi. Ai sensi della legge 28 marzo 1991, n. 120 si precisa che, per le
    particolari mansioni cui è preposto il profilo professionale in oggetto, la condizione di privo
    della vista di cui alla legge n. 68/1999 è da considerarsi inidoneità fisica specifica al posto
    messo a concorso. Si specifica inoltre che, dovendo il vincitore essere adibito a mansioni
    prevalenti di predisposizione di atti e documenti amministrativi mediante l’utilizzo di
    strumenti informatici, è considerata condizione di inidoneità fisica al posto messo a concorso,
    quella di soggetto che non possa essere adibito a mansioni che comportino l’utilizzo intensivo
    (superiore a venti ore settimanali) del computer. L’accertamento del possesso dei requisiti
    fisici è effettuato dal competente Servizio Sanitario dell’A.S.L. oppure dal Medico competente
    opportunamente nominato dall’Amministrazione Comunale ai sensi del D. Lgs. n. 81/2008, al
    termine della procedura selettiva ai fini dell’effettiva assunzione in servizio;
    g. non essere stato licenziato o destituito dall’impiego presso una pubblica amministrazione a
    seguito di provvedimento disciplinare o dispensato dalla stessa per persistente insufficiente
    rendimento o dichiarato decaduto da un impiego pubblico ai sensi della normativa vigente;
    h. assenza di condanne penali per uno dei reati contemplati dalla legge in materia di accesso al
    rapporto di pubblico impiego, salvo riabilitazione;
    i. non essere stato interdetto dai pubblici uffici in base a sentenza passata in giudicato;
    j. regolare posizione nei riguardi degli obblighi di leva militare (solo per i candidati di sesso
    maschile);
    k. possesso del diploma di scuola media superiore;
    l. adeguata conoscenza della lingua italiana se cittadino di uno degli stati membri dell’Unione
    Europea;
    m. conoscenza della lingua inglese;
    n. conoscenza ed utilizzazione delle apparecchiature e delle applicazioni informatiche più diffuse.
    I requisiti richiesti devono essere posseduti alla data di scadenza prevista per la presentazione della
    domanda e devono essere dichiarati ai sensi del D.P.R. n. 445/2000. L’Amministrazione si riserva la
    facoltà di verificare il possesso dei requisiti dichiarati.
    La mancanza di uno dei requisiti richiesti comporta l’esclusione del candidato dalla procedura
    concorsuale. Qualora sia accertata la carenza di uno dei requisiti prescritti, l’esclusione può avvenire in
    qualunque momento della procedura, anche successivamente all’assunzione in ruolo presso questo
    ente.
    Dove va spedita la domanda: 
    La domanda, corredata della documentazione richiesta, dovrà essere indirizzata al Comune di
    Gallipoli – Sezione Risorse Umane sito in Gallipoli alla via Pavia, e fatta pervenire con le seguenti
    modalità:
    - tramite raccomandata A/R in busta chiusa recante l’indicazione “Concorso pubblico per esami
    per la copertura di un posto a tempo pieno e indeterminato di collaboratore amministrativo –
    categoria B3 riservato alle categorie protette art. 1 legge n. 68/1999”;
    - consegna a mano, direttamente all’ufficio protocollo del Comune, anche senza busta;
    - tramite PEC all’indirizzo: risorseumane.comunegallipoli@pec.rupar.puglia.it
    Contatta l'ente: 
    Per i requisiti richiesti si rinvia al bando disponibile sul sito
    istituzionale www.comune.gallipoli.le.it → Amministrazione
    trasparente → Bandi di concorso e nell'albo pretorio on-line
    dell'ente, ove saranno pubblicate tutte le comunicazioni inerenti al
    concorso. Punti di contatto per informazioni e/o chiarimenti: e-mail:
    emanuele.boellis@comune.gallipoli.le.it - tel. 0833/275532-53.
    Prove d'esame: 
    5

    saranno sottoposti tutti i candidati con riserva di verificare il possesso dei requisiti previsti dal
    presente bando.
    Ai sensi dell’art. 25, comma 9, della legge n. 114/2014, non sono tenuti a sostenere la preselezione i
    candidati di cui all’art. 20, comma 2-bis, della legge n. 104/1992 (persona affetta da invalidità uguale o
    superiore all’80 per cento). Tale circostanza dovrà risultare da apposita certificazione attestante lo
    stato di invalidità allegata alla domanda di partecipazione.
    I candidati ammessi con riserva alla prova preselettiva, i cui nominativi saranno pubblicati sul sito
    istituzionale, dovranno presentarsi alla stessa muniti di un documento di riconoscimento in corso di
    validità senza ulteriori convocazioni. La mancata partecipazione, l’assenza o il ritardo alla preselezione
    costituisce rinuncia al concorso.
    La prova preselettiva consiste in un test a risposta multipla con quesiti di cultura generale, di natura
    teorica sulle materie fissate per le prove d’esame e basati sulla risoluzione di casi pratici. I test
    conterranno 30 quesiti con tre risposte per ciascuno di essi. Il candidato dovrà indicare la risposta
    esatta. Ad ogni risposta esatta è attribuito 1 (uno) punto. Ai fini dell’assegnazione del punteggio non si
    terrà conto dei quesiti senza risposta, per i quali non verrà assegnato alcun punteggio. Per ogni
    risposta errata verranno detratti 0,25 punti.
    In aggiunta ai candidati ammessi ai sensi dell’art. 25, comma 9, della legge n. 114/2014, saranno
    ammessi alle prove d’esame i candidati, in ordine di merito decrescente, in numero pari a venti volte i
    posti a bando, purché abbiano totalizzato un punteggio non inferiore a 21/30. In caso di pari merito al
    ventesimo posto, verranno ammessi tutti i candidati che avranno conseguito tale medesimo punteggio.
    In ogni caso, la prova preselettiva si intende non superata allorquando il candidato consegua un
    punteggio complessivo inferiore a 21/30.
    Nel caso in cui a seguito della verifica dei requisiti e dell’osservanza delle condizioni per l’ammissione
    alla selezione, da effettuare prima dell’espletamento delle prove d’esame, si dovessero escludere
    concorrenti collocati utilmente in graduatoria, si provvederà a recuperare, in pari numero, i candidati
    che seguono in graduatoria in ordine di merito (purché abbiano totalizzato un punteggio non inferiore
    a 21/30).
    Il punteggio conseguito alla prova preselettiva non concorre, in nessun caso, alla determinazione del
    punteggio complessivo finale.
    L’eventuale prova preselettiva avrà luogo nella data e nella sede che sarà comunicata esclusivamente
    mediante avviso pubblico sul sito istituzionale dell’Ente.

    7) PROVE D’ESAME.
    L’esame consisterà in una prova scritta ed una orale.
    Le prove d'esame per l'accesso dall'esterno alla qualifica in oggetto consistono in:
    a. una prima prova scritta consistente in un elaborato oppure in quesiti a risposta sintetica di
    natura teorica, nell’ambito delle materie d’esame;
    b. prova orale.

    A ciascuna prova saranno attribuiti fino ad un massimo di 30 (trenta) punti. Il punteggio conseguito in
    ciascuna di tali prove concorrerà alla determinazione del punteggio complessivo ai fini della
    graduatoria di merito finale.
    Alla prova orale saranno ammessi i candidati che avranno riportato in ciascuna prova scritta una
    votazione non inferiore a 21/30.
    Per l’ordine di svolgimento della prova orale la Commissione estrarrà una lettera a sorte oppure potrà
    individuare altro criterio che riterrà opportuno.

    Il diario e la sede delle prove d’esame (così come eventuali successive variazioni della data e/o del
    luogo di svolgimento delle stesse) saranno comunicate esclusivamente mediante avviso pubblicato
    all’Albo pretorio on-line e sul sito istituzionale dell’Ente (www.comune.gallipoli.le.it). Detta
    pubblicazione ha valore di notifica per gli interessati.

    Le prove d’esame verteranno sulle seguenti materie:
    - ordinamento degli Enti Locali,


    6

    - elementi di diritto amministrativo, con particolare riferimento al procedimento
    amministrativo e al diritto di accesso,
    - elementi di contabilità degli Enti locali e disciplina dei tributi locali,
    - normativa in materia di servizi demografici,
    - disciplina della gestione documentale e dell’attività di protocollazione (D. Lgs. n. 82/2005 e
    smi),
    - disciplina del lavoro pubblico (D. Lgs. n. 165/2001 e al D. Lgs. n. 150/2009 e smi),
    - nozioni di diritto penale limitatamente al Titolo II, Capo I del codice penale e codice di
    comportamento dei pubblici dipendenti.

    Durante la prova orale verrà verificata la conoscenza della lingua inglese nonché la competenza
    nell’utilizzo delle apparecchiature ed applicazioni informatiche più diffuse.
    I candidati ammessi alle prove d’esame del concorso, i cui nominativi saranno pubblicati
    esclusivamente sul sito istituzionale, dovranno presentarsi alla prova muniti di un documento di
    riconoscimento in corso di validità senza ulteriori convocazioni. Le prove d’esame del concorso
    saranno esperite anche qualora pervenga un’unica istanza.
    La mancata partecipazione, l’assenza o il ritardo alle prove d’esame costituisce rinuncia al concorso.