• Accedi • Iscriviti gratis
  • 1 dirigente presso UNIVERSITA' DI TORINO

    Procedura di selezione, per esami, per la copertura di un posto di dirigente di seconda fascia, a tempo indeterminato, per le esigenze della direzione personale.

    Occupazione: 
    Luogo: 
    Posti disponibili: 
    1
    Scadenza: 
    22/11/2018
    Attenzione, concorso scaduto!
    Tipo: 
    concorso
    Cittadinanza: 
    Italiana
    Contratto: 
    tempo indeterminato
    Titolo di studio: 

    Categorie correlate

    Requisiti: 
    Per l'ammissione alla selezione è richiesto il possesso dei seguenti requisiti generali:
    A) Laurea Magistrale (LM) conseguita secondo le modalità di cui al D.M. 22. l 0.2004 n. 270 ovvero Laurea
    Specialistica (LS) conseguita secondo le modalità di cui al D.M. 509/99 ovvero Diploma di Laurea
    conseguito secondo l'ordinamento previgente al D.M. 509/99 (vecchio ordinamento).
    Il titolo di studio conseguito all'estero deve aver ottenuto, entro la data di scadenza del termine utile· per la
    presentazione delle domande di partecipazione alla selezione, la necessaria equipollenza ai titoli italiani
    rilasciata dalle competenti autorità. ·
    In mancanza del provvedimento di equipollenza potrà essere dichiarata in domanda l'avvenuta presentazione
    della richiesta di equivalenza alla Presidenza del Consiglio dei Ministri - Dipartimento della Funzione
    Pubblica ai sensi dell'art. 38 del Decreto Legislativo 165/2001
    (http://www.funzionepubblica.gov.it/articolo/dipa1iimento/22-02-2016/modulo-la-richiesta-dellequivalenza-
    del-titolo-di-studio-stranieri).
    In quest'ultimo caso i candidati saranno ammessi al concorso con riserva, fermo restando che la suddetta
    equivalenza dovrà obbligatoriamente essere posseduta al momento dell'assunzione.
    B) Cittadinanza italiana (sono equiparati ai cittadini italiani gli italiani non appartenenti alla Repubblica)
    ovvero cittadinanza di altro Stato membro dell'Unione Europea o loro familiari non aventi la cittadinanza di
    uno Stato membro purché siano titolari del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente, nonchè
    cittadini di Paesi terzi che siano titolari del permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo o
    che siano titolari dello status di rifugiato ovvero dello status di protezione sussidiaria.
    C) Godimento dei diritti politici.
    I candidati cittadini degli Stati membri dell'Unione Europea devono godere dei diritti civili e politici anche
    negli Stati di appartenenza o di provenienza ed avere adeguata conoscenza della lingua italiana.
    D) Idoneità fisica all'impiego.
    L'Amministrazione ha facoltà di sottoporre a visita medica di controllo i vincitori di concorso, in base alla
    normativa vigente.
    E) Posizione regolare riguardo agli obblighi di leva per i nati fino al 1985.
    F) Di non essere stati esclusi dall'elettorato politico attivo e di non essere stati destituiti o dispensati
    dall'impiego presso una pubblica amministrazione per persistente insufficiente rendimento, ovvero non siano
    stati dichiarati decaduti da altro impiego statale ai sensi dell'art. 127, lettera D, del testo unico l 0.1.1957 n.3.
    Per l'ammissione alla selezione, oltre al possesso dei suddetti requisiti generali, è inoltre richiesto il possesso
    di uno dei seguenti requisiti specifici:
    I) essere dipendenti di ruolo delle Università o altre pubbliche amministrazioni, muniti del titolo di studio
    di cui all'art. 2 punto A) del bando, e aver compiuto almeno cinque anni di servizio o, se in possesso del
    dottorato di ricerca o del diploma di specializzazione conseguito presso le scuole di specializzazione
    individuate con decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri, di concerto con il Ministro
    dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca, almeno tre anni di servizio, svolti in posizioni funzionali
    per l'accesso alle quali è richiesto il possesso di Laurea, Laurea Magistrale, Laurea Specialistica o
    Diploma di Laurea. Per i dipendenti delle amministrazioni statali e dell'Università degli Studi di Torino
    4 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO
    reclutati a seguito di corso-concorso, bandito dalla Scuola Superiore della Pubblica Amministrazione o
    dall'Università degli Studi di Torino, il periodo di servizio è ridotto a quattro anni;
    2) essere in possesso della qualifica di dirigente in enti e strutture pubbliche non ricomprese nel campo di
    applicazione dell'articolo I, comma 2, del D. Lgs. n. 165/2001, muniti del titolo di studio di cui all'art. 2
    punto A) del bando e aver svolto per almeno due anni le funzioni dirigenziali;
    3) aver ricoperto incarichi dirigenziali o equiparati in amministrazioni pubbliche per un periodo non
    inferiore a cinque anni, purché muniti del titolo di studio di cui all'art. 2 punto A) del bando;
    4) essere cittadini italiani, muniti del titolo di studio di cui all'art. 2 punto A) del bando, e aver maturato,
    con servizio continuativo per almeno quattro anni presso enti od organismi internazionali, esperienze
    lavorative in posizioni funzionali apicali per l'accesso alle quali è richiesto il possesso di Laurea, Laurea
    Magistrale, Laurea Specialistica o Diploma di Laurea.
    Il possesso dei requisiti specifici di cui ai precedenti punti l ), 2), 3) e 4) devono essere debitamente
    dettagliati e documentati secondo le modalità indicate al successivo art. 3.
    Tutti gli incarichi dirigenziali o equiparati sopra richiamati, devono essere stati conferiti con provvedimento
    formale dell'organo competente in base a quanto previsto dagli ordinamenti· dell'Amministrazione o
    dell'Ente al quale il candidato appartiene.
    Per esercizio di funzioni e incarichi dirigenziali, si· intende lo svolgimento di attività di direzione di strutture
    organizzative complesse, di programmazione, di coordinamento e controllo delle attività degli uffici
    sottoposti, di organizzazione e gestione autonoma del personale e delle risorse strumentali ed economiche, di
    definizione degli obiettivi e standard di prestazione e qualità delle attività delle strutture sottordinate,
    nell'ambito di finalità ed obiettivi generali stabiliti dai dirigenti di uffici dirigenziali di livello superiore o
    dagli organi di governo dell'Amministrazione di appartenenza del candidato.
    I requisiti prescritti debbono essere posseduti alla data di scadenza del termine utile per la presentazione
    delle domande di ammissione alla selezione.
    I candidati sono ammessi con riserva alla selezione.
    Il possesso dei suddetti requisiti di partecipazione alla selezione sarà accertato dalla Commissione
    giudicatrice in fase preliminare.
    L'Amministrazione può disporre in ogni momento, con provvedimento motivato, l'esclusione dalla selezione
    per difetto dei requisiti prescritti.
    Dove va spedita la domanda: 
    Per partecipare alla selezione, il candidato deve compilare la domanda mediante la procedura telematica
    Contatta l'ente: 
    Per ulteriori informazioni gli interessati potranno rivolgersi
    all'area programmazione organico e reclutamento - reclutamento
    personale tecnico-amministrativo - via Po n. 31 - Torino - tel.
    011.670.2767/2769/2771 dal lunedi' al venerdi' dalle 9,00 alle 11,00
    e il martedi' e il giovedi' anche nel pomeriggio, dalle 14,00 alle
    15,30, e-mail: concorsi@unito.it
    Prove d'esame: 
    Gli esami consisteranno in due prove scritte (che potranno eventualmente svolgersi attraverso l'utilizzo di un
    persona! computer ed un colloquio:
    Prima prova scritta: a contenuto teorico, consisterà nella predisposizione di un elaborato volto ad accertare
    le conoscenze delle tematiche richieste per l'esercizio del ruolo e indicate nell'art. 1 del presente bando.
    Seconda prova scritta: a contenuto pratico, consisterà nella risoluzione di un caso e sarà diretta ad accertare
    l'attitudine del candidato alla soluzione corretta, sotto il profilo della legittimità, della economicità,
    dell'efficienza e dell'efficacia e sotto il profilo organizzativo-gestionale di questioni cçmnesse alle fqnzioni
    dirigenziali da svolgere per l'esercizio del ruolo e indicate nell'art. 1 del presente bando.
    Il colloquio di tipo interdisciplinare sarà inerente gli ambiti e le funzioni indicati nell'art. 1 del presente
    bando e mirerà ad accertare le conoscenze tecniche e le qualità attitudinali ad elevato impatto manageriale
    necessarie all'attività richiesta.
    Nell'ambito del colloquio è altresì accertata la conoscenza dell'uso del persona! computer e dei software
    applicativi più diffusi, nonchè la conoscenza da parte del candidato delle problematiche e delle potenzialità
    connesse all'uso degli strumenti informatici in relazione ai processi comunicativi in rete, all'organizzazione e
    gestiqne delle risorse e al miglioramento dell'efficienza degli uffici e dei servizi.
    Sarà verificata la conoscenza della lingua inglese.
    Il diario delle prove scritte, del colloquio e ogni ulteriore informazione relativa alla selezione sarà
    pubblicato dal 17 DICEMBRE 2018 all'Albo Ufficiale di questo Ateneo e sarà altresì disponibile sul sito
    web www.unito.it al percorso: "Università e lavoro - Opportunità ed esperienze di Lavoro - Per lavorare
    come Tecnico Amministrativo e Dirigente- Selezioni a tempo indeterminato".
    La pubblicazione ali' Albo Ufficiale del diario delle prove di esame ha valore di notifica ai sensi di legge, i
    candidati sono tenuti a presentarsi alle prove senza ulteriore preavviso.
    L'assenza del candidato alle prove di esame sarà considerata come rinuncia, qualunque ne sia la causa.
    Per l'espletamento delle prove scritte, i candidati potranno portare con sé dizionari e i testi di legge non
    commentati. Il loro utilizzo è comunque subordinato alle disposizioni che la Commissione Giudicatrice
    stabilirà all'inizio delle prove.
    La Commissione renderà noto in sede di esame il giorno in cui gli esiti delle prove saranno pubblicati
    all'Albo Ufficiale di Ateneo e consultabili sul sito web www.unito.it al percorso: "Università e lavoro -
    Opportunità ed esperienze di Lavoro - Per lavorare come Tecnico Amministrativo e Dirigente - Selezioni a
    tempo indeterminato". ·
    Tale comunicazione individuerà i candidati ammessi al colloquio, che dovranno presentarsi, senza bisogno di
    altro preavviso, il giorno stabilito nel diario.
    I voti di ciascuna prova sono espressi in trentesimi.
    Per essere ammessi al colloquio i candidati dovranno superare ciascuna prova scritta con una votazione non
    inferiore a 24/30. Il colloquio si intende superato con una votazione minima di 24/30.
    8 Le sedute della Commissione Giudicatrice, durante lo svolgimento del colloquio, sono pubbliche.
    La votazione complessiva é determinata dalla somma dei voti riportati nelle prove scritte e del voto
    conseguito nel colloquio.
    Per essere ammessi a sostenere le prove, i candidati dovranno essere muniti di un valido documento di
    riconoscimento.