• Accedi • Iscriviti gratis
  • operaio specializzato presso COMUNE DI VILLANOVA D'ASTI

    Concorso pubblico, per titoli ed esami, per la copertura di un posto di collaboratore/operaio specializzato, categoria B3, a tempo pieno ed indeterminato, settore manutentivo e necroforo, messo notificatore.

    Occupazione: 
    Luogo: 
    Posti disponibili: 
    1
    Scadenza: 
    15/11/2018
    Attenzione, concorso scaduto!
    Tipo: 
    concorso
    Cittadinanza: 
    Italiana
    Contratto: 
    tempo indeterminato
    Titolo di studio: 
    Requisiti: 
    Sono ammessi a partecipare alla selezione gli aspiranti, dell'uno o dell'altro sesso, in possesso dei seguenti requisiti:
    1. cittadinanza italiana o di altro Stato appartenente all'Unione Europea (e i loro familiari non
    aventi la cittadinanza di uno stato membro che siano titolari del diritto di soggiorno) o del diritto di soggiorno permanente o appartenente a Paesi terzi che siano titolari del permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo o che siano titolari dello status di rifugiato ovvero dello status di protezione sussidiaria, così come previsto dalla Legge comunitaria
    97/2013; 2. adeguata conoscenza della lingua italiana (come previsto dal D.P.C.M. 174/94 e dal DPR
    752/76); 3. iscrizione alle liste elettorali, ovvero per cittadini degli Stati membri dell'Unione Europea o dei
    soggetti di cui all'art. 38, comma 1, D.lgs.165/2001, il godimento dei diritti civili e politici degli
    stati di appartenenza o di provenienza; 4. non aver riportato condanne penali o altre misure che escludano dalla nomina o siano causa di
    destituzione da impieghi presso le Pubbliche Amministrazioni; non essere stati destituiti,
    dispensati o dichiarati decaduti dall'impiego presso le Pubbliche Amministrazioni; 5. non essere stati dichiarati decaduti o licenziati da impiego pubblico per aver conseguito
    l'impiego mediante la produzione di documenti falsi o viziati da invalidità non sanabile; 6. per i concorrenti di sesso maschile, essere in posizione regolare nei confronti dell'obbligo di
    leva obbligatoria per le persone di sesso maschile aventi titolo fino al 31/12/2004; 7. età non inferiore agli anni 18; 8. possesso del titolo di studio di scuola media secondaria di primo grado con l'indicazione
    dell'Istituto e della data in cui il titolo stesso è stato conseguito e della votazione riportata.
    Per i titoli conseguiti all'estero è richiesto il riconoscimento di equipollenza ai sensi della vigente normativa in materia o dichiarazione di equivalenza, ai fini del concorso in parola, ai sensi dell'art. 38 del D.Lgs. n. 165/2001. Tale equivalenza dovrà risultare da idonea certificazione rilasciata dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, Dipartimento per la Funzione Pubblica; (l'equipollenza del titolo di studio conseguito all'estero dovrà essere comprovata allegando, alla domanda di partecipazione al concorso, dichiarazione resa con le modalità di cui al D.P.R. 28.12.2000, n. 445, attestante il riconoscimento da parte dell'autorità competente tradotta in lingua italiana. Il candidato, in luogo della predetta dichiarazione, potrà produrre la documentazione in originale o copia autentica. L'autenticità dei documenti stessi può essere attestata mediante dichiarazioni sostitutive ai sensi dell'art.
    19 del D.P.R. 28.12.2000, n.445); 9. aver almeno 24 mesi di esperienza lavorativa, opportunamente documentati, anche a
    tempo determinato presso o in favore di:
    una pubblica amministrazione (Regione, Provincia, Comune, ...) nell'area:
    . tecnico -manutentiva;
    . servizio notificazione
    servizi cimiteriali;
    OPPURE a imprese iscritte alla camera di commercio che svolgono attività in uno di questi
    servizi:
    . manutenzione del verde;
    manutenzioni strade, edili o impiantistica; servizi cimiteriali
    OPPURE o direttamente come imprenditore agricolo e/o coltivatore diretto a titolo principale;
    OPPURE O combinazione dei precedenti requisiti tale da consentire il raggiungimento cumulativo
    di 24 mesi; il requisito deve essere comprovato con attestazione sottoscritta dalla società - impresa - ente pubblico indicando nel dettaglio il periodo e le mansioni svolte, nonché la regolare assunzione; 10. di aver acquisito uno dei seguenti patentini e/o specializzazioni:
    a. autorizzazione all'acquisto e all'impiego di prodotti fitosanitari (rif. D.M. 22.01.2014 e
    D.G.R. 44-645 del 24.11.2014); b. attestato di abilitazione all'uso delle macchine movimento terra (rif. D.Lgs. 81/08 e
    Accordo Conferenza Stato-Regioni del 22.02.2012); attestato di idoneità alla conduzione di piattaforme di lavoro mobili elevabili (rif. D.Lgs.
    81/08 e Accordo Conferenza Stato-Regioni del 22.02.2012); d. patente C e. idoneità al ruolo di messo notificatore acquisita con la partecipazione ad un corso di
    formazione svolto ai sensi dell'art. 1, comma 159, della Legge 22.12.2006, n. 296; 11. conoscenza dell'uso delle applicazioni informatiche più diffuse (secondo quanto previsto
    dall'art. 37 del D. Lgs. 165/2001); 12. patente di guida in corso di validità di tipo “B” o superiore; 13. idoneità fisica all'impiego e quindi alle mansioni proprie del profilo professionale da rivestire. 14. il possesso di ulteriori titoli di studio oltre quello richiesto per l'accesso, culturali e di
    qualificazione professionale ritenuti utili ai fini della valutazione; I concorrenti portatori di Handicap specificano nella domanda l'ausilio necessario, in relazione al proprio handicap, nonché l'eventuale necessità di tempi aggiuntivi, ai sensi dell'art. 20 della legge 05.02.1992, n. 104;
    Tutti i requisiti prescritti devono essere posseduti alla data di scadenza del termine stabilito per la presentazione delle domande di partecipazione. Il possesso dei requisiti psicofisici di cui sopra è accertato prima dell'assunzione dal medico competente. Per difetto dei requisiti di ammissione, l'amministrazione può disporre in ogni momento l'esclusione dal concorso. L'amministrazione comunale si riserva la facoltà di accertare, d'ufficio, la veridicità delle dichiarazioni rese, fermo restando quanto previsto dal D.P.R. 445/2000 in merito alle sanzioni penali in caso di dichiarazioni mendaci; qualora dal controllo emerga la non veridicità del contenuto delle dichiarazioni, il dichiarante decadrà dall'assunzione.
    Non possono accedere all'impiego coloro che siano stati destituiti o dispensati dall'impiego presso una Pubblica Amministrazione ovvero licenziati per persistente insufficiente rendimento o a seguito dell'accertamento che l'impiego venne conseguito mediante la produzione di documenti falsi o comunque con mezzi fraudolenti.
    Dove va spedita la domanda: 
    consegnata a mano all'Ufficio Protocollo nei seguenti giorni:
    DAL LUNEDI' AL VENERDI' dalle ore 8,30 alle ore 13
    • SABATO dalle ore 9,00 alle ore 12,00
    • MARTEDI' dalle ore 17,00 alle ore 18,00
    • GIOVEDI' dalle ore 15,00 alle 18,00 spedita, a mezzo del servizio postale, mediante raccomandata con ricevuta di ritorno all'indirizzo del Comune di Villanova d'Asti - Piazza IV Novembre 11 - 14019 VILLANOVA
    D'ASTI - AT o inviata via PEC all'indirizzo villanova.dasti@cert.ruparpiemonte.it
    Contatta l'ente: 
    Per informazioni ufficio personale: tel. 0141/946085 - fax
    0141/946230 - e-mail villanova.dasti@cert.ruparpiemonte.it
    Riferimento: Daniela Barbero.
    Prove d'esame: 
    Gli esami consisteranno in due prove pratiche, una prova scritta ed in una prova orale. La conoscenza della lingua italiana in relazione all'attività da svolgere verrà verificata dalla Commissione che svolgerà i colloqui tesi a valutare le attitudini e le capacità personali.
    Le prove pratiche attitudinali verteranno su: - esperimento pratico inteso ad accertare il possesso delle cognizioni tecniche e professionali necessarie per lo svolgimento delle mansioni proprie del profilo, anche con l'impiego di macchine operatrici e materiali;(15 PUNTI) - accertamento della conoscenza dell'uso delle apparecchiature tipiche delle mansioni da svolgere più diffuse. (15 PUNTI) - il punteggio finale è determinato dalla sommatoria delle due prove precedenti con un minimo di 10,5 per ciascuna prova
    La prova scritta, che potrà consistere anche in quesiti a risposta multipla chiusi o aperti verterà su una o più delle seguenti materie: - nozioni sull'ordinamento e il funzionamento degli Enti locali; - nozioni relative alla notifica degli atti; - diritti e doveri dei dipendenti pubblici;
    La prova orale verterà su una o più delle seguenti materie: - nozioni sull'ordinamento e il funzionamento degli Enti locali; - norme riguardanti le norme antinfortunistiche e di sicurezza e salute dei lavoratori sul luogo di lavoro; - diritti e doveri dei pubblici dipendenti; - procedure per l'esecuzione delle notifiche (artt. 137 e ss. c.p.c., 148 e ss. c.p.p., Legge 890/1982). - conoscenza delle apparecchiature informatiche più diffuse
    Punteggio delle singole prove:
    b) punti 15 per ciascuna prova pratica; a) punti 30 per ciascuna prova scritta; c) punti 30 per ciascuna prova orale;
    d) punti 10 per i titoli. La Commissione stabilirà, prima dell'inizio delle prove, le modalità di espletamento delle stesse, in modo che siano uguali o analoghe per tutti i concorrenti.
    Tutti i concorrenti saranno posti in grado di utilizzare materiali e attrezzature dello stesso tipo e in pari condizioni operative. La Commissione, in sede di convocazione dei candidati ammessi, specificherà le modalità con le quali verrà effettuata la prova.