tecnico elaborazione dati presso UNIVERSITA' DI FIRENZE

Occupazione: 
Luogo: 
Posti disponibili: 
2
Scadenza: 
08/11/2018
Tipo: 
Cittadinanza: 
Contratto: 
Titolo di studio: 

Concorso pubblico, per titoli ed esami, per la copertura di un posto di categoria D, a tempo indeterminato e pieno, area tecnica, tecnico-scientifica ed elaborazione dati, per il Dipartimento di chimica «Ugo Schiff» - Progetto dipartimenti universitari di eccellenza.

Requisiti: 
3 ACCERTATO che sussiste la copertura finanziaria per l’assunzione di n. 1 unità di personale di categoria D, posizione economica D1; VALUTATO che le graduatorie attualmente vigenti non sono attinenti al profilo richiesto per la presente procedura concorsuale; VISTA la nota prot. 96484 del 12 giugno 2018 indirizzata al Dipartimento della Funzione Pubblica, Ufficio Personale della Pubblica Amministrazione, Servizio mobilità, con la quale questo Ateneo, ai sensi dell’art. 34bis del D.Lgs. n. 165/2001, ha comunicato la disponibilità alla copertura di n. 1 (uno) posto di categoria D posizione economica D1, dell’area tecnica, tecnico scientifica ed elaborazione dati per le esigenze deliberate dal Consiglio di Amministrazione nella seduta del 30 marzo 2018 CONSIDERATO l’esito negativo della suddetta procedura di mobilità presso il Dipartimento della Funzione Pubblica; VISTO il bando emanato con Decreto Dirigenziale n. 1089, prot. n. 109289 del 3 luglio 2018, con il quale questa Amministrazione ha provveduto ad attivare la procedura di mobilità ai sensi dell’art. 30, comma 2 bis, del D.Lgs. n. 165/2001; CONSIDERATO nessuna istanza valida è stata presentata per la sopra citata procedura di mobilità e che, pertanto, il posto da bandire rimane pari a n. 1 (uno); DECRETA Art. 1 – Indizione È indetto un concorso pubblico per titoli ed esami per la copertura di n. 1 (uno) posto di categoria D posizione economica D1, dell’area tecnica, tecnico scientifica ed elaborazione dati, con contratto di lavoro subordinato a tempo indeterminato e pieno da assegnare al Dipartimento di Chimica “Ugo Schiff” - Progetto Dipartimenti universitari di eccellenza -. L’Amministrazione garantisce pari opportunità tra uomini e donne per l’accesso al lavoro ed il trattamento sul lavoro. Il presente bando sarà pubblicato sull’Albo Ufficiale dell’Università degli Studi di Firenze, sul sito internet di Ateneo all’indirizzo: http://www.unifi.it/vp-2839-personale-tecnico-e-amministrativo- concorsi-pubblici.html, nonché, per estratto, sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana – IV serie speciale “Concorsi ed esami”. Art. 2 – Requisiti per l’ammissione 1. Per l’ammissione al concorso è richiesto il possesso dei seguenti requisiti: a) cittadinanza comunitaria. Saranno ammessi a partecipare anche: - i familiari di cittadini comunitari non aventi la cittadinanza di uno stato membro dell’U.E. che siano titolari del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente; - i titolari dello status di rifugiato o di persona altrimenti bisognosa di protezione internazionale, ovvero dello status di protezione sussidiaria ai sensi del D. Lgs n. 251/2007; 4 - i familiari non comunitari del titolare dello status di protezione sussidiaria presenti sul territorio nazionale che individualmente non hanno diritto a tale status, ai sensi dell’art. 22 commi 2 e 3 del D.Lgs n. 251/2007; - i cittadini non comunitari in possesso di uno dei titoli di soggiorno previsti dalla vigente disciplina in materia di immigrazione che consenta la stipulazione del contratto di lavoro subordinato a tempo indeterminato presso la pubblica Amministrazione; b) godimento dei diritti politici; c) possesso di uno dei seguenti titoli di studio: Laurea ai sensi del D.M. 509/1999 e del D.M. 270/2004 in: › 01 o L-2 Biotecnologie › 12 o L-13 Scienze Biologiche › 21 o L-27 Scienze e tecnologie chimiche › 25 o L-30 Scienze e tecnologie fisiche › 26 o L-31 Scienze e Tecnologie informatiche › 10 o L-9 Ingegneria industriale › 24 o L-29 Scienze e tecnologie farmaceutiche ed equivalenti. Laurea specialistica, conseguita ai sensi del D.M. 509/1999 in una delle seguenti classi: › 6/S Biologia › 8/S Biotecnologie Industriali › 20/S Fisica › 23/S Informatica › 32/S Ingegneria Elettronica › 62/S Scienze Chimiche › 14/S Farmacia e Farmacia Industriale › 61/S Scienza e Ingegneria dei Materiali ed equivalenti. Laurea magistrale conseguita ai sensi del D.M. 270/2004 in una delle seguenti classi: › LM-6 Biologia › LM-8 Biotecnologie Industriali › LM-17 Fisica › LM-18 Informatica › LM-29 Ingegneria Elettronica › LM-54 Scienze Chimiche › LM-13 Farmacia e Farmacia Industriale › LM-53 Scienza e Ingegneria dei Materiali ed equivalenti. Diploma di laurea conseguito ai sensi della normativa previgente al D.M. 509/1999 equivalente o equiparato alle classi delle lauree DM 509/1999 e alle classi delle lauree DM 270/2004 sopra indicate, ai fini della partecipazione ai pubblici concorsi ai sensi del decreto del Ministero dell’istruzione, dell’Università e della ricerca del 9 luglio 2009 reperibile all’indirizzo: http://attiministeriali.miur.it/anno-2009/luglio/di-09072009.aspx. Diploma delle scuole dirette a fini speciali istituite ai sensi del DPR 10 marzo 1982, n. 162, riconosciuto al termine di un corso di durata triennale, o diploma universitario istituito ai sensi della legge 19 novembre 1990, n. 341, della medesima durata, equiparato ad una delle suddette lauree universitarie conseguite ai sensi ai sensi del D.M. 270/2004 e del D.M. 509/1999, secondo le tabelle di equiparazione di cui al di cui al Decreto Interministeriale 11 novembre 2011, o diploma delle scuole superiori abilitate ai sensi del regolamento adottato con D.M. 10 gennaio 2002, n. 38, a rilasciare titoli equipollenti ai diplomi di laurea triennali conseguiti presso le università ai sensi del D.M. 270/2004 e del D.M. 509/1999.Per il titolo di studio conseguito all’estero il candidato dovrà indicare gli estremi del decreto di equivalenza del predetto titolo, emesso dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento della Funzione Pubblica. In alternativa dovrà dichiarare di aver provveduto alla richiesta del medesimo secondo quanto stabilito dall’art. 38 del D.Lgs. 165/2001: (sito web di riferimento: http://www.funzionepubblica.gov.it/articolo/dipartimento/22-02-2016/modulo-la-richiesta- dellequivalenza-del-titolo-di-studio-stranieri) In quest’ultimo caso non si potrà procedere all’assunzione del vincitore che non risulti in possesso del provvedimento di equivalenza. d) età non inferiore agli anni diciotto; e) posizione regolare in relazione agli obblighi di leva per i nati fino all’anno 1985; f) non essere stato destituito, dispensato da precedente impiego presso una pubblica Amministrazione per persistente insufficiente rendimento ovvero non essere stato dichiarato decaduto da altro impiego statale ai sensi dell’art. 127 lettera d) del Testo Unico 10 gennaio 1957, n. 3, per aver conseguito l’impiego mediante la produzione di documenti falsi o viziati da invalidità non sanabile, ovvero non essere cessato dal servizio a seguito di licenziamento disciplinare; g) di non aver riportato condanne penali in Italia o all’estero e di non essere destinatario di provvedimenti che riguardano l’applicazione di misure di prevenzione, di decisioni civili e di provvedimenti amministrativi iscritti nel casellario giudiziale ai sensi della vigente normativa; h) di non essere a conoscenza di essere sottoposto a procedimenti penali pendenti. 2. I candidati di cittadinanza diversa da quella italiana devono possedere i seguenti requisiti: a) godere dei diritti politici anche negli stati di appartenenza o di provenienza; b) essere in possesso di un titolo di studio dichiarato equivalente dalla competente autorità ai sensi dell’art. 38, comma 3, del D. Lgs 165/2001 seguendo la procedura di cui al precedente punto 1 lettera c). c) essere in possesso di tutti gli altri requisiti previsti per i cittadini italiani; d) avere adeguata conoscenza della lingua italiana. Tale conoscenza sarà accertata nel corso delle prove di esame. I requisiti prescritti (tranne l’equivalenza del titolo di studio straniero che dovrà essere posseduta al momento dell’assunzione) debbono essere posseduti alla data di scadenza del termine utile per la presentazione della domanda di partecipazione al concorso.
Dove va spedita la domanda: 
La domanda di ammissione al concorso, nonché i titoli e i documenti ritenuti utili per la selezione, devono essere presentati, a pena di esclusione, tramite l’applicativo informatico
Contatta l'ente: 
L’unità amministrativa di riferimento è l’Unità di Processo “Amministrazione del Personale Docente e Ricercatore”, il responsabile del procedimento amministrativo è la dott.ssa Lucia Malinconi, indirizzo e-mail: reclutamentodocenti@unifi.it; per informazioni contattare i seguenti numeri telefonici: 0552757/224-223-220-225.
Prove d'esame: 
9 Saranno valutate le attività di lavoro svolte presso Amministrazioni Universitarie, presso Pubbliche Amministrazioni e datori di lavoro privati, purché attinenti alle attività del posto messo a concorso, nonché il servizio militare, il servizio civile ed il servizio civile nazionale ai sensi della normativa vigente; III. Altri titoli fino ad un massimo di punti 10: Saranno valutati eventuali altri titoli non ricompresi nelle precedenti tipologie, purché attinenti alle attività del posto messo a concorso. Non saranno oggetto di valutazione i titoli che siano già considerati come requisito di ammissione alla presente procedura ai sensi del precedente art. 2 comma 1 lettera c). Le dichiarazioni riguardanti il possesso dei titoli dovranno contenere l’indicazione di tutti gli elementi necessari per l’attribuzione del relativo punteggio pena la non valutazione. La Commissione non procederà alla valutazione dei titoli ove non siano indicati tutti gli elementi e i dati necessari alla loro valutazione. L’Amministrazione procederà a idonei controlli sulla veridicità del contenuto delle dichiarazioni sostitutive. Eventuali pubblicazioni, per essere valutate, devono essere elencate analiticamente e allegate in formato PDF alla domanda on line. Qualora non sia possibile produrle in formato PDF, la copia o l’originale delle pubblicazioni dovrà essere consegnata o fatta pervenire all’Area Risorse Umane entro la data prevista per la prova scritta (per la consegna rivolgersi direttamente alle stanze nn. 70 e 72 del Rettorato, in Piazza San Marco n. 4 a Firenze nei seguenti orari: lunedì, mercoledì e venerdì dalle ore 9:00 alle ore 13:00; martedì e giovedì dalle ore 15:00 alle ore 16:30). Non saranno valutate pubblicazioni menzionate nella domanda di partecipazione e non recapitate entro il suddetto termine, altresì non saranno accettate pubblicazioni cartacee pervenute ma non già elencate nella domanda di partecipazione. Non saranno valutati allegati diversi dalle pubblicazioni. La valutazione dei titoli sarà effettuata per i candidati presenti e che abbiano sostenuto ambedue le prove scritte, dopo lo svolgimento delle prove e prima che si proceda alla correzione dei relativi elaborati. La valutazione dei titoli verrà resa nota prima dell’espletamento della prova orale, con pubblicazione sul sito di Ateneo all’indirizzo http://www.unifi.it/vp-2839-personale-tecnico-e-amministrativo- concorsi-pubblici.html. Art. 7 – Preselezione e prove d'esame In relazione al numero di domande pervenute, l’Amministrazione si riserva di sottoporre i candidati ad una preselezione, tramite una serie di quesiti a risposta multipla aventi per oggetto le materie delle prove concorsuali. Ai sensi del comma 2bis dell’art. 20 della legge n. 104/1992, aggiunto dalla legge n. 114/2014, “la persona (..) affetta da invalidità uguale o superiore all’80% non è tenuta a sostenere la prova preselettiva eventualmente prevista”. Il punteggio conseguito nella prova preselettiva non concorre alla formazione del voto finale di merito. Saranno ammessi a sostenere la prova scritta i candidati che, nella graduatoria di preselezione, siano 10 collocati entro i primi 10 posti e che abbiano conseguito una valutazione di almeno 21/30. Saranno altresì ammessi i candidati collocati ex aequo nell’ultima posizione utile. L’elenco degli ammessi alla prima prova del procedimento concorsuale in oggetto sarà pubblicato sull’Albo Ufficiale di Ateneo e sul sito internet al seguente indirizzo: http://www.unifi.it/vp-2839- personale-tecnico-e-amministrativo-concorsi-pubblici.html. Sulla medesima pagina web sarà pubblicato l’elenco degli ammessi alle prove successive. Tali comunicazioni hanno valore di notifica a tutti gli effetti. Gli esami consisteranno in due prove scritte ed in una prova orale. Le predette prove sono volte ad accertare la preparazione dei candidati in relazione alle competenze teoriche e pratiche richieste dal profilo oggetto del presente bando. La PRIMA PROVA SCRITTA, a contenuto teorico, consisterà nello svolgimento di un tema oppure di un elaborato verterà su uno o più dei seguenti argomenti: determinazione strutturale a scala sub-micrometrica di sistemi complessi, con particolarmente riferimento alle tecniche di microscopia elettronica; basi teoriche delle tecniche di microscopia; principi di funzionamento della strumentazione per microscopia elettronica. La SECONDA PROVA SCRITTA a contenuto teorico pratico sarà volta ad accertare l’attitudine del candidato alla soluzione di problemi inerenti le attività da svolgere e verterà su uno o più dei seguenti argomenti: preparazione di campioni per la microscopia elettronica; esecuzione dell’esperimento; interpretazione dei dati di microscopia elettronica. La PROVA ORALE, che consisterà in un colloquio interdisciplinare, verterà sulle materie oggetto delle prove scritte e sulla verifica delle competenze di: Chimica Generale, Analitica, Organica e Chimica- Fisica nonché su elementi di legislazione universitaria di carattere generale e normativa interna dell’Ateneo Fiorentino. La regolamentazione specifica che riguarda l’Università degli Studi di Firenze è reperibile all’indirizzo: http://www.unifi.it/vp-2344-statuto-e-normativa.html#tecamm . Nell’ambito della prova orale saranno altresì accertate, eventualmente anche per il tramite di uno o più esperti aggiunti alla Commissione, la conoscenza della lingua inglese e dell’uso delle apparecchiature e delle applicazioni informatiche più diffuse. Per i candidati stranieri le prove di esame saranno altresì volte ad accertare la conoscenza della lingua italiana. L’esito delle prove scritte sarà comunicato ai candidati mediante avviso pubblicato sul sito web di Ateneo all’indirizzo http://www.unifi.it/vp-2839-personale-tecnico-e-amministrativo-concorsi- pubblici.html Sono ammessi alla prova orale solo i candidati che abbiano conseguito in ciascuna prova scritta una votazione di almeno 21 punti su 30. La prova orale si intende superata con una votazione di almeno 21 punti su 30. Al termine di ogni seduta dedicata alle prove orali, la Commissione esaminatrice forma l'elenco dei candidati esaminati, con l’indicazione dei voti da ciascuno riportati, che sarà affisso nella sede degli esami. La votazione finale è determinata sommando al punteggio riportato nella valutazione dei titoli, i voti conseguiti nelle prove scritte e nella prova orale. L’elenco degli ammessi, l’eventuale svolgimento della prova preselettiva, il calendario delle prove verranno comunicati entro il giorno 19 novembre 2018 tramite avviso pubblicato sul sito web di Ateneo all’indirizzo http://www.unifi.it/vp-2839-personale-tecnico-e-amministrativo-concorsi- pubblici.html dove verranno pubblicati anche la sede e gli orari di svolgimento delle prove. Tali comunicazioni avranno valore di notifica a tutti gli effetti. Per essere ammessi a sostenere le prove i candidati dovranno essere muniti di un documento di riconoscimento in corso di validità. L’assenza del candidato alle prove sarà considerata come rinuncia al concorso, qualunque ne sia la causa.

Concorsipubblici.com consiglia

Vuoi avere notifiche dei prossimi concorsi?
Registrati gratuitamente