• Accedi • Iscriviti gratis
  • allievi medicina generale presso MINISTERO DELLA SALUTE

    Concorso per l'ammissione ai corsi di formazione specifica in medicina generale triennio 2018/2021.

    Occupazione: 
    Luogo: 
    Posti disponibili: 
    1
    Scadenza: 
    08/11/2018
    Attenzione, concorso scaduto!
    Tipo: 
    concorso
    Cittadinanza: 
    Italiana
    Contratto: 
    tempo indeterminato
    Titolo di studio: 

    Categorie correlate

    Requisiti: 
    1. Per l’ammissione al concorso il candidato deve soddisfare uno dei seguenti requisiti:
    a) essere cittadino italiano;
    b) essere cittadino di uno degli Stati membri dell’Unione Europea;
    c) essere cittadino non comunitario, in possesso di un diritto di soggiorno o di un diritto di
    soggiorno permanente (entrambi in corso di validità), essendo familiare di un cittadino
    comunitario (art. 38, comma 1, del D.Lgs. n. 165/2001 e smi);
    d) essere cittadino non comunitario con permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo
    periodo in corso di validità (art. 38, comma 3bis, del D. Lgs. n. 165/2001 e smi);
    e) essere cittadino non comunitario titolare dello status di rifugiato in corso di validità (art. 38,
    comma 3bis, del D. Lgs. n. 165/2001 e smi);
    f) essere cittadino non comunitario titolare dello status di protezione sussidiaria in corso di
    validità (art. 38, comma 3bis, del D. Lgs. n. 165/2001 e smi).
    2. Per l’ammissione al concorso, il candidato che soddisfa uno dei requisiti di cui al punto 1,
    deve, altresì, essere in possesso:
    a) del diploma di laurea in medicina e chirurgia;
    nonché dei seguenti requisiti:
    b) abilitazione dell’esercizio della professione in Italia;
    c) iscrizione all’albo dei medici chirurghi di un ordine provinciale dei medici chirurghi e degli
    odontoiatri della Repubblica Italiana.
    3. I requisiti di cui ai punti 1. e 2. lett a) del presente articolo devono essere posseduti dal
    candidato alla data di scadenza del termine utile per la presentazione della domanda di
    ammissione al concorso come previsto dall’art. 5 del Decreto Ministeriale del 7 marzo 2006.
    4. I requisiti di cui al comma 2 lettere b) e c) devono essere posseduti, pena la non ammissione
    al corso stesso, entro l’inizio ufficiale del corso che avverrà nel mese di marzo 2019, come
    previsto dall’articolo 1, comma 1, lettera a) del Decreto Ministeriale del 7 giugno 2017.
    L’iscrizione al corrispondente albo professionale di uno dei Paesi dell’Unione Europea
    consente la partecipazione alla selezione, fermo restando l’obbligo di regolarizzare il requisito
    descritto al punto 2. lett. c), prima della data di inizio ufficiale del Corso.
    Dove va spedita la domanda: 
    La domanda di partecipazione dovrà essere compilata ed inoltrata esclusivamente in via telematica
    Contatta l'ente: 
    Sito internet: http://bura.regione.abruzzo.it
    http://burweb.regione.basilicata.it/bur/ricercaBollettini.zul_-
    www.regione.basilicata.it
    http://burc.regione.calabria.it/eBurcWeb/publicContent/home/index.ifa
    ce#3.PARTETERZA
    Prove d'esame: 
    1. I candidati ammessi al concorso dovranno sostenere una prova scritta consistente nella
    soluzione di 100 quesiti a scelta multipla su argomenti di medicina clinica. Ciascuna domanda
    ammette una sola risposta esatta.
    2. La prova ha la durata di due ore.
    3. La prova si svolgerà nel giorno e nell’ora, unici su tutto il territorio nazionale, stabiliti dal
    Ministero della Salute. Il giorno e l’ora di svolgimento della prova saranno comunicati, almeno
    30 giorni prima della prova stessa, mediante avviso pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della
    Repubblica italiana – 4^ serie speciale “Concorsi ed esami”. Tale avviso sarà altresì
    pubblicato nel Bollettino Ufficiale della Regione Campania, affisso presso gli Ordini provinciali
    dei medici chirurghi e degli odontoiatri della Regione
    4. Del luogo e dell’ora di convocazione dei candidati, sarà data comunicazione ai candidati stessi
    a mezzo avviso pubblicato nel Bollettino Ufficiale della Regione
    5. Qualora i candidati ammessi al concorso siano in numero maggiore di 250 saranno costituite
    più commissioni. In tal caso i candidati saranno assegnati a ciascuna commissione, fino al
    raggiungimento del numero massimo di 250 candidati per commissione, in base alla località di
    residenza, ovvero in ordine alfabetico, ovvero in base ad altro criterio obiettivo stabilito dalla
    Regione.
    6. L’assenza dalla prova d’esame sarà considerata come rinuncia al concorso, quale sia il motivo
    dell’assenza al momento in cui è dichiarata aperta la prova e pur se essa non dipenda dalla
    volontà dei singoli concorrenti.
    7. I questionari sono inviati dal Ministero della Salute, tramite la Regione o Provincia autonoma,
    a ciascuna commissione, in plico sigillato; il plico deve essere aperto il giorno ed all’ora fissati
    dal Ministero della Salute per la prova d’esame.