40 Medico anestesista, medico cardiologo presso AZIENDA TUTELA DELLA SALUTE SARDEGNA

Luogo: 
Posti disponibili: 
40
Scadenza: 
25/10/2018
Attenzione, concorso scaduto!
Tipo: 
Cittadinanza: 
Contratto: 
Titolo di studio: 

Concorsi pubblici, per titoli ed esami, per la copertura a tempo indeterminato di quaranta posti di dirigente medico di varie discipline.

Requisiti: 
1 SCADENZA PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE : 25/10/2018 AVVISO DI CONCORSO In esecuzione della determinazione del Direttore della Struttura Complessa Ricerca e Selezione delle Risorse Umane n. 7050 del 17/08/2018 , ai sensi del DPR n. 483/97, è indetto concorso pubblico, per titoli ed esami, per la copertura di: N. 13 POSTI DI DIRIGENTE MEDICO DISCIPLINA CARDIOLOGIA Si raccomanda agli interessati l’utilizzo esclusivo dei fac-simili, allegati al presente bando, della domanda di partecipazione e del curriculum formativo professionale. ART.1 REQUISITI GENERALI E SPECIFICI DI AMMISSIONE Possono partecipare al concorso coloro che, alla data di scadenza del termine stabilito dal presente bando per la presentazione della domanda, siano in possesso dei requisiti di ammissione di seguito elencati : REQUISITI GENERALI 1. cittadinanza italiana, salve le equiparazioni stabilite dalle leggi vigenti, o cittadinanza di uno dei paesi dell'Unione Europea; cittadinanza italiana, salve le equiparazioni stabilite dalle leggi vigenti, o cittadinanza di uno dei Paesi dell’Unione Europea. Possono partecipare anche i cittadini degli Stati membri dell’Unione Europea e i loro familiari non aventi la cittadinanza di uno Stato membro che siano titolari del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente; i cittadini di Paesi terzi che siano titolari del permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo o che siano titolari dello status di rifugiato ovvero dello status di protezione sussidiaria (art. 38, commi 1 e 3-bis del D.Lgs. n. 164/2001 come modificato dall’art. 7 comma 1, L. 06/08/2013). I cittadini degli Stati membri dell’Unione Europea e degli altri Stati devono possedere i seguenti requisiti: - godere dei diritti civili e politici anche negli stati di appartenenza o di provenienza - essere in possesso, fatta eccezione della titolarità della cittadinanza italiana, di tutti gli altri requisiti previsti per i cittadini della Repubblica Italiana - avere un’adeguata conoscenza della lingua italiana 2. godimento dei diritti civili e politici. Non possono accedere agli impieghi coloro che sono stati esclusi dall'elettorato politico attivo; 3. non essere stati destituiti o dispensati dall'impiego presso una pubblica amministrazione per aver conseguito l'impiego stesso mediante la produzione di documenti falsi o viziati da invalidità non sanabile; 4. assenza di condanne penali che comportino l’interdizione dai pubblici uffici o di condanne che, se intercorse in costanza di rapporto di lavoro, possano determinare il licenziamento ai sensi di quanto previsto dai Contratti Collettivi Nazionali di riferimento e dalla normativa vigente; 5. aver assolto agli obblighi di leva (per i soli candidati di sesso maschile nati prima del 31 dicembre 1985); 6. idoneità fisica all'impiego. L'accertamento dell'idoneità fisica all'impiego, con la osservanza delle norme in tema di categorie protette, viene effettuata a cura dell'Azienda prima dell'immissione in servizio. La partecipazione al concorso non è soggetta a limiti d’età ai sensi dell’art. 3, comma 6, della L. del 15.05.1997, n. 127; a norma dell’art. 7 e dell’art. 61 del D. Lgs. n. 29 /93 e della L.125/1991 è garantita parità e pari opportunità tra uomini e donne per l’accesso al lavoro ed al relativo trattamento sul lavoro. REQUISITI SPECIFICI Ai sensi degli artt. 24, 56 del DPR 483/97 e art.8, punto 1 - lettera b) del D. Lgs n. 254 del 28.07.2000 sono requisiti specifici di ammissione il possesso di: 1. Laurea magistrale in medicina e chirurgia (LM41) o titolo equipollente o titolo equiparato ai sensi del DM 9/07/2009 del Ministero dell'istruzione, dell'università e della ricerca; 2. iscrizione all’albo dell’ordine dei medici; 3. specializzazione nella disciplina a concorso ovvero in disciplina riconosciuta equipollente ai sensi della normativa regolamentare concernente i requisiti d’accesso al 2° livello dirigenziale del personale del SSN contenuta nel D. M. Sanità 30.01.98 ovvero in disciplina riconosciuta affine dal D.M. Sanità 31.01.98. Ai sensi dell’art. 56, comma 2 del citato DPR i dirigenti medici, in servizio di ruolo alla data di entrata in vigore del DPR 483/97, sono esentati dal requisito della specializzazione nella disciplina relativa al posto di ruolo ricoperto alla predetta data. (Nella certificazione relativa alla specializzazione deve essere indicato: • la data di immatricolazione (con indicazione del giorno, mese, anno); • la durata il luogo e la data del conseguimento. Il titolo di studio conseguito all’estero deve aver ottenuto la necessaria equipollenza ai diplomi italiani rilasciata dalle competenti autorità (indicare estremi del Decreto Ministeriale di riconoscimento) entro la data di scadenza del termine utile per la presentazione delle domande di partecipazione al concorso.
Dove va spedita la domanda: 
3 Ai fini dell'ammissione al concorso, il candidato deve presentare domanda di partecipazione, datata e firmata, utilizzando esclusivamente lo schema di domanda allegato al presente bando, compilando lo stesso in ogni sua parte. Ai sensi dell’art. 39 del DPR 445/2000 la sottoscrizione delle domande di partecipazione alla presente procedura selettiva non è soggetta ad autenticazione. Nella domanda di partecipazione devono essere obbligatoriamente indicati i sottoelencati elementi: • il cognome e il nome; • la data e il luogo di nascita; • codice fiscale; • la residenza (con l’esatta indicazione del numero di codice di avviamento postale e l’eventuale numero telefonico); • indirizzo email; • indirizzo PEC; • possesso della cittadinanza italiana, fatte salve le equiparazioni previste dalle leggi vigenti, ovvero cittadinanza di uno degli stati membri dell’Unione Europea di cui all'art. 1 del presente bando; • il Comune nelle cui liste elettorali sono iscritti ovvero i motivi della non iscrizione o della cancellazione dalle liste medesime; • di non essere a conoscenza di essere sottoposto a procedimenti penali; • di non aver riportato condanne penali (in caso contrario indicare le condanne penali anche qualora sia intervenuta l’estinzione della pena o sia stato concesso il perdono giudiziale, la sospensione condizionale della pena, o sia stato accordato il beneficio della non menzione nel certificato generale del Casellario Giudiziale); • posizione nei riguardi degli obblighi militari; • il possesso dei requisiti specifici di ammissione di cui all’art. 1; • gli eventuali servizi prestati alle dipendenze di Pubbliche Amministrazioni e le cause di risoluzione dei precedenti rapporti di pubblico impiego; • che nei precedenti rapporti di lavoro con PP.AA. non vi è stato recesso per giusta causa ai sensi del CCNL vigente; • i titoli che danno diritto ad usufruire della preferenza all’assunzione (art. 5 comma 4 D.P.R. 487/94); • il domicilio presso il quale deve, ad ogni effetto, essergli fatta pervenire ogni necessaria comunicazione e l’impegno a far conoscere le successive eventuali variazioni di recapito. Nel caso in cui si indichi il proprio indirizzo PEC quale domicilio eletto, ogni comunicazione afferente al concorso verrà trasmessa al candidato al predetto indirizzo PEC, In caso di mancata indicazione vale, ad ogni effetto, la residenza di cui al precedente punto del presente articolo; • se cittadini degli Stati membri dell’unione europea, di avere adeguata conoscenza della lingua italiana e di godere dei diritti civili e politici anche negli stati di provenienza ovvero i motivi del mancato godimento e di essere in possesso, fatta salva la titolarità della cittadinanza italiana, di tutti gli altri requisiti previsti per i cittadini italiani; • I candidati portatori di handicap dovranno indicare nella domanda di partecipazione gli ausili necessari, in relazione al proprio handicap, per sostenere le prove d’esame nonché l’eventuale necessità di tempi aggiuntivi per l’espletamento delle prove stesse (art. 20 legge 104/92). • di accordare ai sensi del D.Lgs. 196/03 ed in base alla vigente normativa nazionale e comunitaria in materia di trattamento dati personali/sensibili (Regolamento Europeo 679/2016) il consenso affinchè i propri dati possano essere trattati ed essere oggetto di comunicazione a terzi al fine di provvedere agli adempimenti di obblighi di legge. ART.4 INVIO DELLE DOMANDE Le domande di partecipazione al concorso, redatte in carta semplice e utilizzando il fac-simile allegato al presente bando, dovranno essere inviate al Direttore S.C. Ricerca e Selezione delle Risorse Umane - Via Piero della Francesca, 1 – Lo• Consegna a mano, entro la data stabilita dall’avviso, presso Ufficio Protocollo sito al piano terra dello stabile sito in Via Piero della Francesca, 1 – Loc. Su Planu – 09047 Selargius (Ca). • Mediante Posta Elettronica Certificata (P.E.C.)all’indirizzo: bandiricercaselez.risumane@pec.atssardegna.it
Contatta l'ente: 
Per ulteriori informazioni rivolgersi alla struttura complessa ricerca e selezione delle risorse umane, tel. 070/9384331.
Prove d'esame: 
6 Sezione del fac-simile del curriculum da utilizzare per dichiarare la conformità all’originale delle copie di ciascuna delle pubblicazioni allegate alla domanda con l’indicazione per ciascun lavoro del titolo. Le pubblicazioni, edite a stampa, per essere oggetto di valutazione devono essere sempre allegate in originale o in copia secondo la forma sopraindicata. Si rammenta che i lavori devono essere presentatievidenziando il proprio nome. Attività di formazione e aggiornamento: Il possesso degli attestati di partecipazione all’attività formativa, utilizzando l’apposita sezione del curriculum, deve essere dichiarato elencando per ciascun evento tutti gli estremi necessari al fine di permettere una corretta valutazione degli stessi, in particolare: • tipologia dell’evento (indicare correttamente se corso, congresso, seminario etc); • titolo dell’evento; • in qualità di (partecipante/ relatore) • ente organizzatore • attività formativa effettuata con modalita’ ECM; • data • per complessivi giorni • per complessive ore • esame/test finale Attività varie Le attività relative a borse di studio, contratti di ricerca, dottorati di ricerca (non ancora conclusi e per i quali non è stato ancora conseguito il titolo), attività di volontario presso strutture pubbliche, nonche’ attività di docenza sono da dichiarare, ai fini della valutazione, nelle apposite sezioni del fac-simile del curriculum allegato al presente bando. ART.7 PUNTEGGI E GRADUATORIA La Commissione dispone, complessivamente, di 100 punti di cui: • punti 20 per i titoli • punti 80 per le prove d’esame. • I punti (80) per la valutazione delle prove d’esame sono così ripartiti: • 30 punti per la prova scritta; • 30 punti per la prova pratica; • 20 punti per la prova orale; I punti (20) per la valutazione dei titoli sono così ripartiti: • 10 punti per i titoli di carriera; • 3 punti per i titoli accademici e di studio; • 3 punti per le pubblicazioni e titoli scientifici; • 4 punti per il curriculum formativo e professionale. Per la valutazione dei titoli, autocertificati attraverso l’esclusivo l’utilizzo del fac-simile del curriculum formativo e professionale allegato al presente bando, la commissione esaminatrice si atterrà ai principi stabiliti dall’art. 11 e 27 del DPR 483/97 (Regolamento recante la disciplina concorsuale per il personale dirigenziale del SSN), dal DPR 445/00 (Testo unico delle disposizioni legislative e regolamenti in materia di documentazione amministrativa) , nonché dai criteri generali stabiliti dal presente bando di concorso. 7 La commissione esaminatrice, nella prima riunione preliminare, potrà integrare o valorizzare ulteriormente i suddetti criteri generali con specifiche attività sia professionali che di studio ritenute rilevanti al fine di evidenziare il livello di qualificazione acquisito nell’arco dell’intera carriera. La Commissione esaminatrice sarà nominata secondo le modalità previste dagli artt. 5 e 6 del DPR 483/97. Le operazioni di sorteggio sono pubbliche e avranno luogo presso il Servizio S. C. Ricerca e Selezione delle Risorse Umane - Via Piero della Francesca, 1 - 2° piano - Selargius , con inizio alle ore 10,00 del primo lunedì successivo alla scadenza del termine per al presentazione delle domande di partecipazione al concorso di cui al presente bando e ove necessario, ogni lunedì successivo fino al compimento delle operazioni. La commissione sarà composta in conformità a quanto previsto dall’art. 25 del DPR 483/1997. Saranno applicate le disposizioni previste dall’art. 57 comma 1 D.Lgs. 165/01 come modificato dalla L. 215/12 (garanzia pari opportunità fra uomini e donne in seno alle commissioni). VALUTAZIONE DEL SERVIZIO PRESTATO ALL’ESTERO O PRESSO ORGANISMI INTERNAZIONALI (ART. 23 DEL DPR 483/97) Il servizio prestato all’estero dai cittadini degli stati membro dell’ Unione Europea nelle istituzioni e fondazioni sanitarie pubbliche e private senza scopo di lucro, sarà equiparabile a quello prestato dal personale del ruolo sanitario e valutato con i punteggi previsti per il corrispondente servizio di ruolo prestato nel territorio nazionale, se riconosciuto ai sensi della legge 10 luglio 1960 n. 735 Detto riconoscimento potrà essere richiesto e quindi rilasciato: - dal Ministero della salute, per i cittadini che risiedono in una regione a Statuto speciale, in una Provincia Autonoma (escluso la Regione Autonoma Valle d’Aosta) o all’estero (iscrizione albo AIRE). - alla Regione di residenza, per coloro che risiedono nelle regioni a Statuto ordinario(D.Lgs.n.112/1998). Con le medesime modalità, ai fini della valutazione del titolo, dovrà essere richiesto il riconoscimento del servizio prestato presso organismi internazionali. Pertanto, per la valutazione dei periodi di servizio prestati all’estero o presso organismi internazionali, gli stessi devono aver ottenuto, entro la data di scadenza per la presentazione delle domande di partecipazione al concorso, il necessario riconoscimento rilasciato dalle competenti autorità ai sensi delle normativa vigente (indicare estremi del provvedimento di riconoscimento con l’indicazione della data di inizio e dell’eventuale cessazione, eventuali interruzioni del rapporto di impiego, i motivi di cessazione, il profilo professionale e la disciplina di inquadramento). Infine, così come stabilito all’art. 8 comma 2) del DPR 483/97 si riportano, di seguito, i titoli valutabili ed i punteggi massimi agli stessi attribuibili singolarmente e per categoria di titoli. TITOLI DI CARRIERA (MAX PUNTI 10) Nella valutazione dei titoli di carriera saranno applicate le disposizioni contenute nell’art. 27 punto 4 del DPR 483/97; verranno inoltre applicate le norme generali contenute negli artt. 20 21 - 22 del DPR 483/97. TITOLI ACCADEMICI E DI STUDIO (max punti 3) Nella valutazione dei titoli accademici e di studio saranno applicate le disposizioni contenute nell’art. 27 comma 5 del DPR 483/97; saranno inoltre valutati i seguenti ulteriori titoli, attinenti la posizione da conferire: • Master Universitario di primo livello punti 0.200 • Master Universitario di secondo livello punti 0.300 • Titolo di Dottore di ricerca punti 0.600 Il Diploma di specializzazione richiesto quale requisito di accesso al concorso verrà valutato secondo quanto indicato all’art. 27 comma 7 del DPR 483/97. PUBBLICAZIONI (max punti 3)

Concorsipubblici.com consiglia

Vuoi avere notifiche dei prossimi concorsi?
Registrati gratuitamente