• Accedi • Iscriviti gratis
  • medico urologo presso AZIENDA SOCIO-SANITARIA TERRITORIALE GRANDE OSPEDALE METROPOLITANO NIGUARDA DI MILANO

    Concorso pubblico, per titoli ed esami, per la copertura di un posto di dirigente medico disciplina di urologia, da assegnare alla S.C. urologia.

    Occupazione: 
    Luogo: 
    Posti disponibili: 
    1
    Scadenza: 
    25/10/2018
    Attenzione, concorso scaduto!
    Tipo: 
    Cittadinanza: 
    Titolo di studio: 
    Requisiti: 
    a) cittadinanza italiana, fatte salve le equiparazioni stabilite dalle leggi vigenti,
    ovvero
    cittadinanza di uno dei Paesi dell’Unione Europea
    ovvero
    cittadinanza di paese non comunitario unitamente a regolare carta/permesso di soggiorno in Italia e
    passaporto in corso di validità o altro documento equipollente;
    b) idoneità psico-fisica all’impiego;
    l’accertamento dell’idoneità psico-fisica all’impiego, con l’osservanza delle norme in tema di categorie
    protette, è effettuata a cura di questa Azienda prima dell’immissione in servizio.

    Non possono accedere al posto a concorso coloro che siano stati esclusi dall’elettorato attivo nonché coloro
    che siano stati dispensati dall’impiego presso Pubbliche Amministrazioni per aver conseguito l’impiego
    mediante produzione di documenti falsi o viziati da invalidità non sanabile.

    Requisiti specifici:

     laurea in medicina e chirurgia.
     specializzazione nella disciplina oggetto del concorso o in disciplina equipollente prevista dal D.M.
    30.01.1998. Il personale in servizio di ruolo presso le Aziende del Servizio Sanitario Nazionale con
    inquadramento nella qualifica e disciplina messa a concorso, al 01.02.98 data di entrata in vigore del
    D.P.R. 483 del 10.12.97, è esentato dal requisito della specializzazione nella stessa disciplina ai fini
    dell’ammissione e partecipazione ai concorsi presso le Aziende Ospedaliere diverse da quella di
    appartenenza (art. 56 del D.P.R. 483/97).
     iscrizione all'albo dell’Ordine dei Medici-Chirurghi o al corrispondente albo di uno dei Paesi dell’Unione
    Europea. E’ comunque fatto salvo l’obbligo dell’iscrizione all’Albo Professionale in Italia prima
    dell’assunzione in servizio.

    I titoli di studio conseguiti all’estero saranno considerati utili purché riconosciuti equipollenti ad uno dei titoli di
    studio italiani dagli organi competenti ai sensi della normativa vigente in materia. A tal fine nella domanda di
    partecipazione al concorso dovranno essere indicati, a pena di esclusione, gli estremi del provvedimento di
    riconoscimento dell’equipollenza. Le equipollenze devono sussistere alla data di scadenza del bando.


    Tutti i suddetti requisiti devono essere posseduti alla data di presentazione della domanda.
    Dove va spedita la domanda: 
    La domanda di partecipazione al concorso dovrà essere ESCLUSIVAMENTE PRODOTTA TRAMITE
    PROCEDURA TELEMATICA
    Contatta l'ente: 
    -
    Prove d'esame: 
    ASST Grande Ospedale Metropolitano Niguarda, piazza Ospedale Maggiore, 3 – 20162 Milano – C.F. e P.I. 09315660960


    L’ammissione/non ammissione alla presente procedura verrà comunicata ai candidati iscritti
    mediante pubblicazione sul sito internet aziendale www.ospedaleniguarda.it – lavora con noi –
    concorsi.
    Tale pubblicazione è da intendersi a tutti gli effetti quale notifica ufficiale ai candidati.


    6. VALUTAZIONE TITOLI E PROVE:

    La commissione dispone complessivamente, a’ sensi dell’art. 27 del D.P.R. 10.12.1997, n. 483, di 100 punti
    così ripartiti:
    a) 20 punti per i titoli;
    b) 80 punti per le prove d’esame.

    I punti per le prove d’esame sono così ripartiti:
    a) 30 punti per la prova scritta;
    b) 30 punti per la prova pratica;
    c) 20 punti per la prova orale.

    I punti per la valutazione dei titoli sono così ripartiti fra le seguenti categorie:
    - titoli di carriera: max punti 10;
    - titoli accademici e di studio: max punti 3;
    - pubblicazioni e titoli scientifici: max punti 3;
    - curriculum formativo e professionale: max punti 4.

    A tal fine si precisa che la commissione esaminatrice:
    • valuterà esclusivamente le pubblicazioni relative al quinquennio antecedente al bando dichiarate nel
    format on-line e inviate all’Ufficio Concorsi in copia integrale con dichiarazione sostitutiva di atto di
    notorietà, anche contestuale alla domanda, ai sensi dell’art. 19 del D.P.R. 445/2000 che ne attesti la
    conformità all’originale. In alternativa le pubblicazioni possono essere prodotte in originale o copia
    autenticata ai sensi di legge. Le stesse devono essere edite a stampa, non manoscritte, nè dattiloscritte,
    nè poligrafate,
    • valuterà esclusivamente gli eventi formativi frequentati anche come docente o relatore nel quinquennio
    antecedente al bando, attinenti al profilo da ricoprire e successivi alla specializzazione.


    7. COMMISSIONE ESAMINATRICE, E PROVE D’ESAME:

    La commissione esaminatrice è nominata dal Direttore Generale dell’Azienda secondo la composizione
    prevista dall’art. 25 del D.P.R. 483 del 10.12.97.

    Il previsto sorteggio del componente della commissione (titolare e supplente) avrà luogo presso la
    Sala Riunioni della S.C. Risorse Umane e Relazioni Sindacali dell’ASST Grande Ospedale
    Metropolitano Niguarda - Piazza Ospedale Maggiore, 3 Milano – alle ore 11,00 del giorno successivo
    alla scadenza del termine per la presentazione delle domande.
    Qualora detto giorno sia sabato o festivo, la data del sorteggio è spostata al primo giorno successivo
    non festivo, nella medesima sede ed ora.
    In caso di indisponibilità di Commissari sorteggiati, la procedura di sorteggio verrà ripetuta ogni
    lunedì successivo con le stesse modalità sopra indicate e con pubblicizzazione sul sito internet
    aziendale.

    I titoli prodotti dai candidati saranno valutati dalla Commissione Esaminatrice.
    Il dettaglio della valutazione dei titoli di carriera ed accademici-studio è disposto dall’art. 27; i criteri per la
    valutazione delle pubblicazioni e del curriculum sono previsti dall’art. 11 del D.P.R. 483/97.

    Gli esami di concorso consisteranno nelle prove previste dall'art. 26 del D.P.R. 483/97 e precisamente:





    prova scritta: relazione su caso clinico simulato o su argomenti inerenti alla disciplina messa a concorso o
    soluzione di una serie di quesiti a risposta sintetica inerenti alla disciplina stessa.

    prova pratica: su tecniche e manualità peculiari della disciplina messa a concorso; per le discipline dell’area
    chirurgica la prova, in relazione anche al numero dei candidati, si svolge su cadavere o materiale anatomico
    in sala autoptica, ovvero con altra modalità a giudizio insindacabile della commissione; la prova pratica deve
    comunque essere anche illustrata schematicamente per iscritto.

    prova orale: sulle materie inerenti alla disciplina a concorso nonché sui compiti connessi alla funzione da
    conferire.

    Il superamento delle previste prova scritta e prova pratica è subordinato al raggiungimento per ciascuna di
    esse, di una valutazione di sufficienza espressa in termini numerici di almeno 21/30.
    Il superamento della prova orale è subordinato al raggiungimento di una valutazione di sufficienza espressa
    in termini numerici di almeno 14/20.

    Il giorno, l’ora e la sede di svolgimento delle prove verranno comunicati ai candidati mediante
    pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana – 4^ Serie Speciale “Concorsi ed
    esami” e sul sito internet aziendale (www.ospedaleniguarda.it) non meno di 20 giorni prima dell’inizio
    delle prove medesime.

    I candidati dovranno presentarsi alle prove muniti di idoneo documento di riconoscimento.

    La mancata presentazione alle prove d’esame nei giorni ed orari stabiliti, qualunque ne sia la causa,
    equivarrà a rinuncia al concorso.