• Accedi • Iscriviti gratis
  • psicomotricista presso ESTAR

    Concorso pubblico unificato, per titoli ed esami, per la copertura di un posto di collaboratore professionale sanitario, terapista della neuro e psicomotricita' dell'eta' evolutiva, categoria D, a tempo indeterminato.

    Requisiti: 
    Possono partecipare all’avviso coloro che sono in possesso dei seguenti requisiti:

    A) Cittadinanza italiana o di uno degli stati membri dell’Unione Europea.
    Ai sensi dell’art. 38 D. Lgs. 165/01 e s.m.i. possono, altresì, partecipare:
    – i cittadini degli Stati membri dell'Unione Europea e i loro familiari non aventi la cittadinanza
    di uno Stato membro che siano titolari del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno
    permanente;
    – i cittadini di Paesi terzi che siano titolari del permesso di soggiorno CE per soggiornanti di
    lungo periodo o che siano titolari dello status di rifugiato ovvero dello status di protezione
    sussidiaria.
    B) Idoneità fisica all’impiego. L’accertamento dell’idoneità fisica all’impiego – con l’osservanza
    delle norme in tema di categorie protette - è effettuato a cura dell’Azienda Ospedaliera o
    dell’Azienda Sanitaria Locale prima dell’immissione in servizio.
    C) Laurea I° livello di " Terapista della Neuro e Psicomotricità dell’Età Evolutiva " (classe lauree
    Professioni Sanitarie della Riabilitazione L/SNT/2)
    ovvero
    Diploma Universitario di Terapista della Neuro e Psicomotricità dell’Età Evolutiva conseguito
    ai sensi dell'art. 6, comma 3 del D.Lgs 30 Dicembre 1992 n.502 e ss.mm.ii.
    ovvero
    Diplomi conseguiti in base al precedente ordinamento e riconosciuti equipollenti e/o equiparati
    al diploma universitario ai fini dell'esercizio dell'attività professionale e dell'accesso ai pubblici
    uffici, ai sensi delle vigenti disposizioni del D.M.S. 27.07.2000 e successive modificazioni ed
    integrazioni.

    Il titolo di studio conseguito all’estero deve aver ottenuto, entro la data di scadenza del
    termine utile per la presentazione delle domande di partecipazione al presente
    concorso, il riconoscimento di equipollenza al titolo italiano rilasciato dalle competenti
    autorità.

    Tutti i requisiti devono essere posseduti alla data di scadenza del termine stabilito nel presente bando di
    concorso per la presentazione delle domande di ammissione.
    Non possono accedere all’impiego coloro che siano esclusi dall’elettorato attivo, nonché coloro che
    siano stati dispensati dall’impiego presso una pubblica amministrazione per aver conseguito l’impiego
    stesso mediante la produzione di documenti falsi o viziati da invalidità non sanabile.
    Dove va spedita la domanda: 
    Le domande di partecipazione alla selezione, dovranno essere presentate esclusivamente in
    forma telematica
    Contatta l'ente: 
    Per chiarimenti ed informazioni i candidati potranno rivolgersi
    all'ufficio concorsi di Estar dal lunedi' al venerdi' dalle ore 10,00
    alle ore 12,00 ai seguenti numeri di telefono 055/3799444,
    050/8662627, 0577/769529 o tramite e-mail all'indirizzo
    concorsionline@estar.toscana.it
    Prove d'esame: 
    Ai sensi dell’art. 43 del D.P.R. 220/2001, le prove d’esame, cui la Commissione sottoporrà gli
    aspiranti, sono le seguenti:

    • Prova scritta: svolgimento di un tema o soluzione di quesiti a risposta sintetica o multipla.
    La prova sarà mirata a valutare le conoscenze in materia di prevenzione, terapia e
    riabilitazione nelle aree della neuro-psicomotricità, della neuropsicologia e della
    psicopatologia dello sviluppo, con particolare riferimento alle strategie di valutazione e
    intervento terapeutico e riabilitativo precoce nei disturbi percettivo-motori, neurocognitivi e
    nei disturbi di simbolizzazione e di interazione del bambino fin dalla nascita e alle modalità di
    integrare le specifiche competenze nel profilo all’interno di una equipe multi professionale;
    • Prova pratica: esecuzione di tecniche specifiche o predisposizione di atti connessi alla
    qualificazione professionale richiesta o soluzione di quesiti a risposta sintetica o multipla. La
    prova sarà mirata a valutare la competenza di tecniche e modalità di intervento specifiche, la
    competenza nella elaborazione di programmi di prevenzione, terapia e riabilitazione volti al
    superamento del bisogno di salute del bambino con disabilità dello sviluppo, con particolare
    riferimento alle strategie di intervento terapeutico e riabilitativo nei disturbi percettivo-
    motori, neuro cognitivi e nei disturbi di simbolizzazione e la competenza in relazione a
    protesi e ausili, per fascia d’età e stadio di sviluppo;
    • Prova orale: vertente sugli argomenti delle prove scritta e pratica. Ai sensi degli artt. 3 –
    comma 5 – e 43 – comma 2 – del DPR 220/2001, nel corso della prova orale saranno
    valutate le conoscenze informatiche e la conoscenza della lingua Inglese.