• Accedi • Iscriviti gratis
  • istruttore direttivo amministrativo presso COMUNE DI BOVEZZO

    Concorso pubblico, per soli esami, per la copertura di un posto di istruttore direttivo amministrativo, categoria D, a tempo pieno ed indeterminato, settore segreteria, organizzazione e affari generali, con riserva per i militari delle Forze armate.

    Luogo: 
    Posti disponibili: 
    1
    Scadenza: 
    18/10/2018
    Attenzione, concorso scaduto!
    Tipo: 
    concorso
    Cittadinanza: 
    Italiana
    Contratto: 
    tempo indeterminato
    Requisiti: 
    Per l'ammissione alla selezione è richiesto il possesso dei seguenti requisiti: • cittadinanza italiana. Tale requisito non è richiesto per coloro che sono equiparati dalla
    legge ai cittadini italiani (es. cittadini della Repubblica di San Marino e della Città del
    Vaticano);

    • possono partecipare al concorso i cittadini degli Stati membri dell’Unione Europea e i loro
    familiari non aventi la cittadinanza di uno Stato membro che siano titolari del diritto di
    soggiorno o del diritto di soggiorno permanente e i cittadini di Paesi terzi che siano titolari
    del permesso di soggiorno UE per soggiornanti di lungo periodo o che siano titolari dello
    status di rifugiato ovvero dello status di protezione sussidiaria (art. 38, D.Lgs. n. 165/2001 e
    s.m.i.). I cittadini non italiani devono godere dei diritti civili e politici negli stati di
    appartenenza o provenienza (fatta eccezione per i titolari di status di rifugiato o di
    protezione sussidiaria), possedere (ad eccezione della cittadinanza) tutti i requisiti previsti
    dal bando per i cittadini della Repubblica e una adeguata conoscenza della lingua italiana
    (la conoscenza della lingua italiana si considera “adeguata” nel momento in cui il cittadino
    U.E. e dei Paesi terzi ne dimostra conoscenza scrivendo testi lessicalmente e
    ortograficamente corretti rispetto alle regole della lingua italiana e sostenga la prova orale
    in modo chiaro e comprensibile; è in ogni caso esclusa la possibilità di sostenere le prove
    d’esame nella lingua d’origine né è ammessa l’assistenza di un traduttore);

    • età non inferiore ad anni diciotto compiuti e non superiore all’età di collocamento a riposo
    d’ufficio del dipendente comunale;

    • idoneità fisica allo svolgimento delle mansioni proprie del profilo professionale messo a
    concorso ovvero compatibilità dell’eventuale handicap posseduto con le mansioni stesse. Si
    precisa che, ai sensi dell’art. 1 della Legge n. 120/1991, la condizione di privo di vista
    comporta inidoneità fisica specifica alle mansioni attinenti al profilo professionale del posto
    di che trattasi;

    • non essere esclusi dall’elettorato politico attivo;

    • non essere stati licenziati da una Pubblica Amministrazione ad esito di procedimento
    disciplinare;

    • non essere stati destituiti o dispensati dall'impiego presso una Pubblica Amministrazione o
    non essere stati dichiarati decaduti da un impiego statale ai sensi dell'art. 127, comma 1,
    lettera d), del testo unico delle disposizioni concernenti lo statuto degli impiegati civili dello
    Stato, approvato con D.P.R. n. 3/1957;

    • essere immune da condanne penali che, ai sensi delle vigenti disposizioni di legge e/o del
    vigente C.C.N.L., precludano l’assunzione all’impiego presso gli Enti Locali;

    • per chi è soggetto all'obbligo di leva, essere in posizione regolare nei confronti di tale
    obbligo;

    • possesso del seguente titolo di studio: Giurisprudenza, economia e commercio, scienze
    politiche o laurea equipollente secondo la vigente normativa, conseguite secondo
    l’ordinamento universitario ante riforma di cui al DM 509/1999, (Laurea di primo livello
    (L) o Laurea Specialistica (LS) o Laurea Magistrale (LM) appartenente a una delle classi
    del nuovo ordinamento universitario (D.M. 509/1999); Lauree universitarie rientranti
    nelle classi 2 (scienze dei servizi giuridici), 17 (scienze dell’economia e gestione aziendale),
    19 (scienze dell’amministrazione), 28 (scienze economiche), 31 (scienze giuridiche), di cui
    al D.MN. 509/1999; Lauree universitarie rientranti nelle classi L-14 (scienze dei servizi
    giuridici), L-18 (scienze dell’economia e della gestione aziendale), L-16 (scienze
    dell’amministrazione e dell’organizzazione), L-33 (scienze economiche) di cui al D.M.
    270/2004. Nel caso di equipollenza ai titoli indicati sarà cura del candidato dimostrarla mediante indicazione
    del provvedimento normativo che la sancisce.

    • conoscenza, a livello scolastico, della lingua inglese;

    • buona conoscenza dei principali programmi informatici per l’automazione d’ufficio (word,
    excel, posta elettronica, tecnologie di navigazione internet)

    • possesso della patente di guida di categoria B e disponibilità ad utilizzare i mezzi comunali.

    I suddetti requisiti d'ammissione debbono essere posseduti alla data di scadenza del termine
    indicato nel presente bando di selezione, per la presentazione della domanda.
    Per i titoli di studio conseguiti all’estero l’ammissione al concorso è subordinata al riconoscimento
    dell’equipollenza degli stessi ad uno dei titoli di studio richiesti per l’accesso, ai sensi della
    normativa vigente.
    Dove va spedita la domanda: 
    La domanda di partecipazione, entro il suddetto termine, potrà essere:
    a) consegnata direttamente all’Ufficio Protocollo del Comune di Bovezzo (Via Vittorio Veneto, 28)
    nei seguenti orari di apertura al pubblico:
    • dal lunedì al venerdì dalle ore 9,00 alle ore 12,30
    • lunedì e mercoledì dalle ore 16,00 alle ore 17,30.
    Nel caso la sottoscrizione autografa della domanda non sia apposta in presenza del dipendente
    dell’Ufficio ricevente, la domanda va corredata da fotocopia dell’originale di un valido documento
    d’identità;

    b) inviata per posta con lettera raccomandata con avviso di ricevimento, sottoscritta dal candidato,
    unitamente alla fotocopia dell’originale di un valido documento d’identità e indirizzata al
    Protocollo del Comune di Bovezzo - Via Vittorio Veneto, 28, 25075 Bovezzo (BS).

    c) presentata per via telematica con invio di un messaggio dalla propria casella di posta elettronica
    certificata all’indirizzo di posta elettronica certificata protocollo@pec.comune.bovezzo.bs.it
    (secondo il sistema PEC to PEC), con allegati il modulo di domanda compilato e sottoscritto dal
    candidato, la scansione sottoscritta dal candidato unitamente alla fotocopia dell’originale di un
    valido documento d’identità e gli altri allegati previsti dal bando, oppure con allegati il modulo di
    domanda compilato e firmato digitalmente o con altra firma elettronica qualificata e gli altri
    allegati previsti dal bando. Il messaggio di posta elettronica deve avere quale oggetto “domanda
    di partecipazione alla selezione per istruttore direttivo amministrativo”.
    Contatta l'ente: 
    -
    Prove d'esame: 
    8.A.Prova scritta: Redazione di un elaborato o di più domande a risposta aperta nelle seguenti
    materie:
    • regolamento anagrafico, ordinamento dello stato civile, legislazione in materia elettorale
    • ordinamento degli Enti Locali (D.Lgs. n. 267/2000)
    • nozioni di ordinamento contabile D.Lgs. 118/2011 e smi, principi contabili generali e
    principi contabili applicati per quanto concerne la programmazione di bilancio (allegato
    4/1) e la contabilità finanziaria (allegato 4/2)
    • norme in materia di procedimento amministrativo (L.241/1990)
    • codice dei contratti pubblici (D.Lgs. 50/2016 e smi), attività contrattuale del Comune e
    modalità di scelta del contraente
    • trasparenza amministrativa (D.Lgs. 33/2013 e smi), anticorruzione (L. 190/2012 e smi),
    autocertificazione e documentazione amministrativa (DPR 445/2000 e smi), tutela della
    privacy (Regolamento europeo 2016/679 DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL
    CONSIGLIO del 27 aprile 2016) relativo alla protezione delle persone fisiche con riguardo al
    trattamento dei dati personali, nonché alla libera circolazione di tali dati
    • elementi di diritto costituzionale
    • reati dei pubblici ufficiali contro la pubblica amministrazione
    • normativa in materia di gestione giuridica del personale (Testo Unico del Pubblico Impiego
    D.Lgs. 165/2001 e smi, Contratti Collettivi Nazionali di Lavoro del comparto) • diritti e doveri del pubblico dipendente
    8.B.Prova scritta a contenuto teorico/pratico
    Predisposizione di un provvedimento e/o iter sotteso all’adozione dello stesso relativamente alle
    materie di cui sopra, eventualmente anche mediante l’utilizzo di applicazioni informatiche d’ufficio
    (word, excel, ecc…).
    Saranno ammessi a sostenere la prova orale i candidati che abbiano ottenuto in ciascuna delle due
    prove scritte un punteggio minimo pari a 21/30.
    8.C.Prova orale
    La prova orale verterà sulle materie oggetto delle prove scritte; inoltre si provvederà, ad accertare
    la conoscenza della lingua inglese nonché l’attitudine al ruolo, specie per quanto concerne grado di
    autonomia nell’esecuzione delle attribuzioni e/o del lavoro, capacità di individuare soluzioni
    adeguate rispetto all’attività da svolgere, capacità di coordinamento e gestione delle risorse umane,
    economiche e strumentali
    La commissione, all’uopo nominata, deciderà nel corso della prima seduta, se assentire durante lo
    svolgimento delle prove d’esame i candidati la consultazione di codici, testi normativi e
    regolamenti, appunti, manoscritti, libri, dizionari, pubblicazioni. Della decisione assunta verrà data
    comunicazione attraverso il sito web.
    E’ vietato l’uso di cellulari, computer portatili ed altre apparecchiature elettroniche o strumenti
    idonei alla memorizzazione o alla trasmissione di dati. In caso di violazione di tali disposizioni è
    prevista l’immediata esclusione dal concorso.
    La prova orale sarà svolta presso un locale aperto al pubblico.
    I punteggi delle prove d’esame saranno espressi in trentesimi.
    La prova orale si intende superata con il conseguimento della votazione di almeno
    21/30.
    Il punteggio complessivo finale delle prove d’esame sarà determinato dalla media dei voti
    conseguiti negli scritti e nella prova orale.


    9. Calendario e sede delle prove d’esame e modalità delle comunicazioni relative alla
    selezione
    Il diario e la sede delle prove selettive è determinata come segue:
    Preselezione (eventuale): 25 ottobre 2018 alle ore 16,00 presso scuola secondaria di primo
    grado via Canossi n. 2 - Bovezzo (Brescia)
    1^ prova scritta: 08 novembre 2018 ore 10,00 presso il Centro Civico Comunale di via
    Vittorio Veneto n. 13/15 – Bovezzo
    2^ prova scritta: 08 novembre 2018 ore 15,00…. presso il Centro Civico Comunale di via
    Vittorio Veneto n. 13/15 – Bovezzo
    prova orale: 15 novembre 2018 a partire dalle ore 9,30 presso il Centro Civico
    Comunale di via Vittorio Veneto n. 13/15 – Bovezzo

    Per celerità, trasparenza ed economicità delle operazioni concorsuali, l’elenco dei candidati
    ammessi e l’eventuale mutamento del calendario e/o del luogo delle prove d’esame saranno resi
    pubblici mediante affissione all’albo pretorio on-line del Comune e pubblicazione sulla home-page
    e nella sezione Amministrazione Trasparente / Bandi di concorso del sito internet del Comune di
    Bovezzo all’indirizzo www.comune.Bovezzo.bs.it. Tale forma di pubblicità costituisce notifica a ogni
    effetto di legge e, pertanto, le pubblicazioni suddette sostituiscono ogni altra diretta e individuale
    comunicazione agli interessati.
    In assenza di comunicazione si intende confermato il diario come sopra indicato.
    Il responsabile del servizio amministrativo provvederà a comunicare individualmente ai candidati
    non ammessi al concorso la loro non ammissione, con le relative motivazioni, mediante lettera
    raccomandata con avviso di ricevimento o PEC (qualora comunicata dal candidato nella domanda
    di ammissione) o telegramma.
    Pertanto, tutti coloro che non ricevono la suddetta comunicazione di esclusione si intendono
    ammessi con riserva alla selezione. La pubblicazione del presente bando e l’avviso di cui al periodo
    precedente valgono come notifica a tutti gli effetti di legge. Pertanto sarà cura dei candidati stessi prendere visione, sul sito internet istituzionale del Comune,
    dell’ammissione, della prova preselettiva (che riveste carattere eventuale in quanto correlata al
    numero di candidati) e della conferma/variazione del diario e luogo di esecuzione della selezione.
    Con le medesime modalità saranno comunicati i nominativi dei candidati ammessi alla prova orale,
    la data, la sede e l’orario di svolgimento della stessa, e parimenti sarà cura dei candidati ammessi
    prendere visione sul sito internet di quanto predetto.
    Il punteggio conseguito nelle prove scritte verrà comunicato ai candidati, a cura della Commissione
    giudicatrice mediante pubblicazione sul sito istituzionale del Comune di Bovezzo all’indirizzo
    www.comune.Bovezzo.bs.it..
    I candidati ammessi alla prova scritta e orale, senza nessun altro preavviso o invito, dovranno
    presentarsi a sostenere le prove nei giorni, nell’ora e nelle sedi stabilite, muniti di documento di
    riconoscimento in corso di validità. La mancata presentazione alle prove equivale a rinuncia alla
    partecipazione alla selezione, anche in caso di impedimento derivante da causa di forza maggiore.
    Ogni comunicazione in merito alla procedura sarà pubblicata sul sito internet istituzionale del
    Comune di Bovezzo.
    L’Amministrazione non assume responsabilità per eventuali disguidi in merito alle comunicazioni
    o comunque imputabili a fatto di terzi, o caso fortuito, o forza maggiore.