tecnico prevenzione presso ESTAR

Luogo: 
Posti disponibili: 
1
Scadenza: 
11/10/2018
Attenzione, concorso scaduto!
Tipo: 
Cittadinanza: 
Contratto: 
Titolo di studio: 

Concorso pubblico unificato, per titoli ed esami, per la copertura a tempo indeterminato di un posto di collaboratore professionale sanitario, tecnico della prevenzione nell'ambiente e nei luoghi di lavoro, categoria D.

Requisiti: 
Possono partecipare all’avviso coloro che sono in possesso dei seguenti requisiti: A) Cittadinanza italiana o di uno degli stati membri dell’Unione Europea. Ai sensi dell’art. 38 D. Lgs. 165/01 e s.m.i. possono, altresì, partecipare: – i cittadini degli Stati membri dell'Unione Europea e i loro familiari non aventi la cittadinanza di uno Stato membro che siano titolari del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente; – i cittadini di Paesi terzi che siano titolari del permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo o che siano titolari dello status di rifugiato ovvero dello status di protezione sussidiaria. B) Idoneità fisica all’impiego. L’accertamento dell’idoneità fisica all’impiego – con l’osservanza delle norme in tema di categorie protette - è effettuato a cura dell’Azienda Ospedaliera o dell’Azienda Sanitaria Locale prima dell’immissione in servizio. C) Laurea in Tecniche della Prevenzione nell’ambiente e nei luoghi di lavoro (SNT/4) ovvero diploma universitario di Tecnico della Prevenzione dell’ambiente e luoghi di lavoro conseguito ai sensi dell’art. 6, comma 3, del D.Lgs 30.12.92 n. 502 e successive modificazioni ed integrazioni ovvero diplomi conseguiti in base al precedente ordinamento e riconosciuti equipollenti e/o equiparati al diploma universitario ai fini dell'esercizio dell'attività professionale e dell'accesso ai pubblici uffici, ai sensi delle vigenti disposizioni del D.M.S. 27.07.2000 e successive modificazioni ed integrazioni. Il titolo di studio conseguito all’estero deve aver ottenuto, entro la data di scadenza del termine utile per la presentazione delle domande di partecipazione al presente concorso, il riconoscimento di equipollenza al titolo italiano rilasciato dalle competenti autorità. Tutti i requisiti devono essere posseduti alla data di scadenza del termine stabilito nel presente bando di concorso per la presentazione delle domande di ammissione. Non possono accedere all’impiego coloro che siano esclusi dall’elettorato attivo, nonché coloro che siano stati dispensati dall’impiego presso una pubblica amministrazione per aver conseguito l’impiego stesso mediante la produzione di documenti falsi o viziati da invalidità non sanabile.
Dove va spedita la domanda: 
Le domande di partecipazione alla selezione, dovranno essere presentate esclusivamente in forma telematica
Contatta l'ente: 
Per chiarimenti ed informazioni i candidati potranno rivolgersi all'ufficio concorsi di Estar dal lunedi' al venerdi' dalle ore 10,00 alle ore 12,00 ai seguenti numeri di telefono: 055/3799444, 050/8662627, 0577/769529 o tramite e-mail all'indirizzo: concorsionline@estar.toscana.it
Prove d'esame: 
5 • eventuali pubblicazioni di cui il candidato è autore/coautore, attinenti al profilo professionale oggetto del concorso, edite a stampa, avendo cura di evidenziare il proprio nome (nella sezione “Pubblicazioni e titoli scientifici”); • eventuale documentazione sanitaria comprovante lo stato di invalidità e sua percentuale e eventuale necessità di ausili o tempi aggiuntivi per lo svolgimento di ciascuna delle prove previste in relazione al proprio handicap ai sensi dell’art. 20 della Legge 104/1992 • ricevuta di versamento del contributo di segreteria pari a € 10,00, da effettuarsi sul conto corrente postale n. 000075106575 o tramite bonifico bancario codice IBAN: IT72Z0760102800000075106575 intestato a ESTAR, indicando nella causale “Concorso Tecnico della Prevenzione nell’Ambiente e nei Luoghi di Lavoro (54/2018/CON)”. Il contributo non potrà in nessun caso essere rimborsato, anche nel caso di revoca della presente procedura. AMMISSIONE E / O ESCLUSIONE DEI CANDIDATI L’eventuale esclusione dei candidati che, in base alle dichiarazioni contenute nella domanda online ed alla documentazione a questa allegata, non risultino in possesso dei requisiti prescritti nonché di quelli le cui domande risultino irregolari, è disposta con Provvedimento del Direttore del Dipartimento Gestione Servizi al Personale di ESTAR. Ai candidati esclusi sarà data comunicazione, mediante posta elettronica certificata e/o raccomandata con ricevuta di ritorno nei termini previsti dalla normativa vigente. COMMISSIONE ESAMINATRICE La Commissione Esaminatrice verrà nominata ai sensi dell’art. 101bis della LRT 40/2005 e ss.mm.ii., con atto dell’ESTAR, dopo la scadenza del bando di concorso e sarà composta ai sensi dell’art. 44 del DPR 220/2001 e dallo Specifico Regolamento per la gestione delle procedure concorsuali e selettive di ESTAR. L’Amministrazione si riserva la possibilità di costituire apposite sottocommissioni, secondo le modalità previste dall’art. 6 del D.P.R. 220/2001. PUNTEGGIO TITOLI E PROVE Ai sensi dell’art.8 del DPR 220/2001 e del vigente “Regolamento per lo svolgimento di procedure concorsuali e selettive per il reclutamento del personale per le Aziende Sanitarie e gli Enti del Servizio Sanitario della Regione Toscana” di ESTAR, la Commissione dispone, per i titoli e le prove di esame, complessivamente di 100 punti, così ripartiti: • 30 punti per i titoli • 70 punti per le prove di esame I punti per la valutazione dei titoli sono così ripartiti: • titoli di carriera max punti 10 • titoli accademici e di studio max punti 03 • pubblicazioni e titoli scientifici max punti 02 • curriculum formativo e professionale max punti 15 I punti per la valutazione delle prove di esame sono così ripartiti: • prova scritta max punti 30 • prova pratica max punti 20 • prova orale max punti 20 I titoli saranno valutati, dalla Commissione esaminatrice, ai sensi delle disposizioni contenute negli artt. 11, 20, 21 e 22 del DPR 220/01 e ai sensi dell’art. 3 del Regolamento per la gestione delle procedure concorsuali e selettive per il reclutamento del personale delle Aziende Sanitarie e degli Enti del Servizio Sanitario della Regione Toscana, approvato con deliberazione del Direttore Generale n. 226 del 23/06/2015 e modificato con deliberazione n. 154 del 06/04/2016. Nel curriculum obbligatorio, secondo le indicazioni della commissione, saranno valutati tutti i servizi lavorativi nel profilo professionale a concorso, prestati presso strutture sia pubbliche che private, non già valutati nei titoli di carriera. Ai sensi dell’art. 43 del D.P.R. 220/2001, le prove d’esame, cui la Commissione sottoporrà gli aspiranti, sono le seguenti: • Prova scritta: svolgimento di un tema o soluzione di quesiti a risposta sintetica o multipla su argomenti inerenti ruolo, funzioni e competenze del tecnico della prevenzione nell’ambiente e nei luoghi di lavoro nelle attività della prevenzione collettiva; • Prova pratica: esecuzione di tecniche specifiche o predisposizione di atti connessi alla qualificazione professionale richiesta e verterà sugli argomenti inerenti la prova scritta, potrà consistere nella soluzione di quesiti a risposta sintetica o multipla • Prova orale: vertente sugli argomenti delle prove scritta e pratica. Ai sensi degli artt. 3 – comma 5 – e 43 – comma 2 – del DPR 220/2001, nel corso della prova orale saranno valutate le conoscenze informatiche e la conoscenza della lingua Inglese. La durata delle singole prove e le modalità di svolgimento delle stesse sono stabilite dalla Commissione, con l’osservanza delle norme e secondo le modalità di cui agli artt. 7 - 9 e seguenti del DPR 220/2001. La prova scritta e pratica potranno essere effettuate anche attraverso l’utilizzo di strumenti informatizzati con le modalità che verranno decise dalla commissione e specificate nel diario di convocazione alle stesse. Il superamento della prova scritta e, pertanto, l’ammissione alla successiva prova pratica è subordinato al raggiungimento di una valutazione di sufficienza espressa in punti 21/30. Il superamento della prova pratica e, pertanto, l’ammissione alla prova orale nonché il superamento di quest’ultima è subordinato al raggiungimento di una valutazione di sufficienza espressa in punti 14/20 in ciascuna prova.

Concorsipubblici.com consiglia

Vuoi avere notifiche dei prossimi concorsi?
Registrati gratuitamente